Qualcosa di completamente diverso dagli autori di BioShock  14

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   23/03/2009

Ken Levine, capo di 2K Boston e mente dietro al progetto Bioshock rivela che il nuovo gioco in sviluppo presso il suo team rappresenta un esperimento completamente diverso da ciò che il gruppo ha fatto finora.
"2K Boston è concentrata sul prossimo progetto, che giugerà come una grande sorpresa per il pubblico, dimostrando però tutto il suo senso una volta che verrà mostrato ufficialmente", dice il game designer a GameSpot. "Oltre a basarsi sull'esperienza narrativa che ci contraddistingue solitamente, includerà una tipologia di gameplay che per noi è completamente nuova - qualcosa che il team di Bioshock non ha mai esplorato a fondo finora. In tutti i comparti (artistico, progettazione e programmazione), stiamo passando metà delle nostre giornate completamente rapiti, e metà a pensare a quello in cui ci stiamo cacciando. Siamo piuttosto presi da questa sfida". Tuttavia, ci vorrà ancora diverso tempo prima di vedere qualcosa su questo misterioso progetto.
2K Boston sarà presente alla GDC in cerca tra l'altro di forza lavoro per portare avanti il nuovo gioco, attraverso il nuovo motto "Be big in Boston", ma Levine non esclude che possano trapelare in via ufficiosa alcuni vaghi riferimenti al nuovo gioco. Si potrebbe trattare di "qualcosa che può portare un piccolo sorriso per i fan di vecchia data del nostro team", ma in ogni caso non si tratterà di un annuncio sul prodotto, quanto piuttosto di qualche possibile suggestione.
Il team non è impegnato in Bioshock 2, attualmente nelle mani di 2K Marin e dal quale Levine cerca piuttosto di tenersi alla larga in modo di "potersi godere il gioco completamente quando sarà uscito".