L'inerzia che ti porta via 1

Chopper Mike ripropone l'azione tipica degli elicotteri radiocomandati sul vostro dispositivo mobile

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   19/04/2013

Qualcuno si ricorda di R/C Stunt Copter? Uscito nel 1999 su PSone e sviluppato da Shiny Entertainment, il team autore di Earthworm Jim e MDK, il gioco offriva una vera e propria simulazione di elicottero radiocomandato. L'obiettivo era quello di utilizzare il Dual Shock esattamente come se fosse un radiocomando, cercando di gestire al meglio il contesto inerziale per portare a termine percorsi man mano più complessi, evitando qualsiasi contatto con lo scenario. Ebbene, è un po' quello che accade anche in Chopper Mike, disponibile da alcuni giorni su App Store e Google Play.

Si tratta del primo progetto mobile realizzato da Jamie Lowes, un veterano dell'industria videoludica con a curriculum produzioni del calibro di Colin McRae Rally e SEGA Rally, caratterizzato da un sistema di controllo touch affidabile e preciso, nonché da una grafica poligonale particolarmente pulita e gradevole, che si muove a sessanta frame al secondo e garantisce, dunque, una notevole fluidità in ogni frangente. Adottando una visuale isometrica, il gioco ci mette al comando di una serie di elicotteri differenti (si parte con tre modelli, ma con la possibilità di sbloccarne altri) e offre un totale di quarantotto sfide divise all'interno di tre livelli di difficoltà (Easy, Normal, Expert), sfide che potranno essere completate ottenendo valutazioni da una a tre stelle in base alla nostra abilità, precisione e rapidità nel raccogliere tutti i cristalli presenti all'interno dello scenario senza toccare gli elementi che compongono la location.

Si parte!

Come accennato, il gameplay di Chopper Mike è molto semplice e adotta una struttura composta da sfide man mano più complesse. Il percorso che il nostro elicottero deve coprire alterna infatti ostacoli fissi e ostacoli mobili, interruttori di vario genere e ampie variazioni in altezza che vanno approcciate con cautela per evitare contatti indesiderati. Per i controlli si è pensato a una soluzione molto intuitiva e funzionale, ovvero uno stick analogico virtuale nella parte sinistra del touch screen e la semplice pressione per la parte destra, intermittente, allo scopo di azionare l'elica principale del velivolo.

Dosare la spinta nel contesto inerziale del gioco diventa alla fine dei conti un elemento fondamentale del gameplay, elemento di spessore perché varia fortemente a seconda del modello che utilizziamo e richiede dunque qualche giro di prova per capire bene quale sia la reattività dell'elicottero che stiamo pilotando. Non si possono muovere critiche al titolo d'esordio di VAMflax per quanto concerne numeri e qualità realizzativa, grazie alla grafica pulita e fluidissima, nonché a un simpatico accompagnamento musicale; vale però senz'altro il discorso di un'azione eccessivamente lineare, che si chiude nell'ambito delle sfide d'abilità e non tenta di fare qualcosa di diverso, anche solo dosando i "premi" sulla base dei risultati conseguiti e dunque spronandoci in maniera più intelligente a cercare la prestazione perfetta. È la mancanza di tale varietà, in definitiva, che impedisce a Chopper Mike di distinguersi in modo netto dal mucchio e di elevarsi rispetto ai tantissimi action game disponibili su App Store e Google Play. Ed è un vero peccato, perché in questo caso si partiva da basi solidissime.

Versione testata: iOS (1.0) Terminale utilizzato: iPhone 4S Prezzo: 1,79€ (iOS), 1,99€ (Android) Link App Store Link Google Play
Multiplayer.it

7.3

Lettori (4)

6.7

Il tuo voto

Se avete voglia di cimentarvi con un arcade game a base di elicotteri, sfide d'abilità e controlli a base inerziale, Chopper Mike fa decisamente al caso vostro. Le quarantotto sfide messe in campo dal gioco, coadiuvate da comandi touch pressoché perfetti e da una comparto tecnico all'altezza delle aspettative per pulizia e fluidità, vi intratterranno per un bel po' di tempo, a maggior ragione se vorrete cercare la prestazione perfetta in ogni percorso e guadagnare, dunque, tutte le stelle che il titolo targato VAMflax ha da dispensare. Se però la sfida in sé non vi basta e vi aspettate una struttura capace di sorprendervi, rimarrete inevitabilmente delusi: Chopper Mike fa bene quel che si propone, ma tira dritto per la sua strada senza guardarsi troppo intorno.

PRO

  • Ottimi controlli touch
  • Grafica pulita e fluida
  • Quarantotto sfide

CONTRO

  • Struttura molto lineare
  • È solido ma non coinvolge più di tanto