ASUS GR8

ASUS prova ad anticipare le Steam Machine con un PC piccolo e leggero che si crede una console

RECENSIONE di Mattia Comba —   22/05/2015
51

Indice

La linea ROG (Republic of Gamers) di ASUS è da sempre l'ammiraglia del colosso taiwanese dedicata ai così detti utenti "enthusiast", ma questo non toglie che di tanto in tanto ci si possa prendere una divagazione dal solito PC grosso, ingombrante e molto potente. Andando in controtendenza rispetto al passato infatti, ASUS ha aggiunto al suo catalogo di soluzioni desktop il ROG GR8, un piccolo computer dalle dimensioni di una console che per forme e design ricorda moltissimo il fratello maggiore G20. Quest'ultimo racchiudeva al suo interno componenti che siamo soliti trovare in un tower (con relativa GTX 780) anche se sapientemente disposti nel modo migliore per risparmiare più spazio possibile, mentre il GR8 è obbligato a scendere a patti con una direzione minimalista perdendo inevitabilmente qualcosa dal punto di vista prestazionale. Insomma, si tratta a tutti gli effetti di un prodotto a dir poco atipico per questa linea solitamente aggressiva e che non bada a compromessi, ma siamo sicuri che la soluzione da salotto proposta da ASUS potrebbe trovare più di qualche estimatore disposto a portarsi a casa un mini PC da attaccare alla TV e dal quale godersi tutta la propria libreria Steam a 1080p, comodamente seduto sul divano.

L'ASUS GR8 è un mini computer con le dimensioni di una console, ma un prezzo esageratamente superiore

Aria di Steam Machine

Sebbene non si possa parlare propriamente di Steam Machine, il ROG GR8 nella sua filosofia ci ricorda moltissimo le nuove ammiraglie che dovrebbero debuttare sul mercato entro la fine dell'anno, soprattutto per le sue piccole dimensioni e l'attitudine a trovare comodamente spazio in salotto attaccato a un televisore. La compattezza è sicuramente la freccia più importante all'arco del PC ASUS: il produttore taiwanese è riuscito a incastonare tutta la componentistica di un tradizionale PC in un case alto 238 mm, largo 245 mm e spesso appena 44 mm nel punto più largo, per un peso di soli 1.284 Kg. Le dimensioni e il peso limitato ne fanno una macchina perfetta per essere trasportata con facilità e spostata frequentemente, come in occasioni di un lan party. Il case è disegnato ad hoc e riprende il design del già citato fratello maggiore G20 che fonde le forme semplici e squadrate dei pannelli laterali con linee intricate e spigolose scolpite nella parte frontale e superiore.

ASUS GR8

Il logo ROG campeggia nella parte inferiore del pannello frontale illuminato da un led rosso una volta che la macchina è in funzione, denotando comunque la connotazione gaming di questo PC-console e richiamando i colori simbolo della linea di prodotti ASUS, presente anche sui due profili laterali. I materiali di costruzione sono prevalentemente plastici, ma riescono comunque a restituire un ottimo senso di solidità e compattezza e soprattutto a dissipare il calore efficacemente prevenendo il surriscaldamento della componentistica. Puntando all'essenziale, il GR8 non si perde in orpelli estetici sacrificando qualunque tipo di illuminazione e personalizzazione per concentrarsi sull'indispensabile. In tal senso sul pannello frontale è assente il lettore ottico e sono presenti, oltre al tasto di avvio, due porte USB 2.0 e due jack da 3,5mm per l'ingresso al volo di cuffie e microfono, mentre sul retro, oltre al Wi-FI Dual-band 802.11 a/b/g/n/ac, sono presenti altri tre jack audio (Line in, Line out e Mic in), porta ethernet, un'uscita ottica, un HDMI con supporto fino a risoluzioni 4K, una Display Port e 4 USB 3.0. Per ottimizzare al meglio lo spazio a disposizione, il processore è stato alloggiato nella parte inferiore del PC, mentre in quella superiore è presente la scheda video, una GeForce GTX 750Ti. In questo modo l'aria aspirata fuoriesce dalle griglie superiori grazie a un sistema di ventilazione studiato ad hoc che permette una corretta dissipazione del calore prodotto dalle componenti in uno spazio così ristretto. Il tutto funziona correttamente, soprattutto grazie all'impiego di ventole efficienti ma molto silenziose, che mantengono la rumorosità del sistema davvero bassa: parliamo di 23 db in Idle e 28 db durante le sessioni di gioco. Sul fronte dell'alimentazione il GR8 è alimentato da un tradizionale cavo di corrente collegato al trasformatore, in perfetto stile notebook e il TDP dichiarato dal produttore è inferiore ai 15W in Idle.

ASUS GR8

Scelte discutibili

Il GR8 è un PC a tutti gli effetti. Nonostante sia stato comparato alle Steam Machine per dimensioni e prestazioni, sul disco fisso troviamo installato Windows 8.1, da navigare con mouse e tastiera. Se la destinazione finale d'uso è il soggiorno, una coppia di periferiche wireless a basso costo è più che sufficiente, con Steam in modalità Big Picture facilmente navigabile utilizzando un pad. Visto l'hardware presente nel case, le prestazioni con gli ultimi titoli usciti non saranno di certo esaltanti, ma il piccolo computer di ASUS ha tutto il necessario per giocare in FullHD. Oltre che con la GTX 750Ti da 2GB di RAM GDDR5, il GR8 ci è arrivato in redazione equipaggiato con un processore Intel Core i7-4510U a 2.00 GHz, 8 GB di memoria RAM DDR3 e hard disk secondario da 1TB. Non il massimo presente sul mercato quindi, ma sicuramente la scelta dei componenti è ricaduta su quei prodotti che possono garantire buone prestazioni a 1080p e soprattutto non necessitano di un elevato introito energetico e non generano eccessivo calore.

ASUS GR8

In sede di acquisto è possibile configurare la RAM arrivando fino a 16 Gb di memoria da allocare nei due slot disponibili, mentre sono presenti due slot per hard disk da 2.5" in cui è possibile installare la soluzione che si desidera, sia essa un drive meccanico o un SSD. Da segnalare che il case è stato appositamente studiato per dare accesso in modo semplice agli alloggiamenti degli hard disk e della RAM, che possono essere così sostituiti in tutta facilità lasciando un certo margine di manovra anche dopo l'acquisto. La parti importanti, GPU e CPU sono invece saldamente ancorate alla scheda madre e non permettono alcun tipo di aggiornamento, in un'ottica molto simile a quella console. Inutile dire che ci vorrebbe davvero poco per superare le performance di una GTX 750Ti ma l'obiettivo di ASUS non è proprio puntare sulla forza bruta quanto piuttosto sull'efficienza per rivaleggiare al meglio con le home console. L'Intel Core i7-4510U con è un processore dual core con 4MB di cache che grazie all'impiego della tecnologia Hyper-Threading Technology si presta come un'ottima soluzione per fiancheggiare la scheda video NVIDIA. Ha clock di base di 2 GHz che può arrivare fino a 3,1 GHz grazie alla tecnologia Turbo Boost in caso di bisogno. All'atto pratico, l'accoppiata processore - scheda grafica non ha evidenziato particolari problemi, dimostrandosi all'altezza anche delle produzioni più recenti, a patto di non andare oltre i 1080p e di "giocare" con le impostazioni grafiche per trovare il giusto equilibrio tra la stabilità del frame rate e la qualità grafica su schermo. Giocare a Far Cry 4 con preset selezionato a Very High ci ha permesso di andare in giro per il Kyrat a cavalcare elefanti a 30 frame al secondo, con qualche calo neanche troppo compromettente nelle fasi più concitate, per un'esperienza di gioco comunque accettabile e godibile. Stesso discorso per Dragon Age: Inquisition, che sebbene non sia un titolo particolarmente impressionante per dettaglio e avaro di risorse, non ha avuto problemi a girare sopra i 30 frame al secondo con un preset Alto.

Conclusioni

Peccato per la possibilità di non poter fare alcun upgrade, ma la restrizione è dovuta prima di tutto alle dimensioni ridotte di questo PC desktop, più piccolo di una PlayStation 4. La filosofia orientata verso il mondo delle console di ASUS fa del ROG GR8 un prodotto piccolo, leggero e soprattutto estremamente facile da installare visto che non ha bisogno di altro se non di una presa di corrente.

ASUS GR8

Il compromesso è dunque presto detto: dimensioni ridotte e silenziosità, in cambio di prestazioni altrettanto ridotte e impossibilità di aggiornare la componentistica. Insomma una vera e propria console di marchio ASUS che però necessita ancora di mouse e tastiera per poter esser utilizzata, visto che parliamo comunque di navigare in un ambiente Windows non predisposto per il pad. Una volta avviato Steam, grazie a Big Picture tutto si fa più semplice. Peccato però che se prendi come punto di riferimento il mercato console non puoi commercializzare un prodotto che arriva quasi a triplicarne il prezzo di vendita. Per portarsi a casa un GR8 con 8 GB di RAM e disco fisso da 256 GB sono necessari infatti poco meno di 1200€, un esborso importane che purtroppo va a minare alla base tutti i propositi del produttore di Taipei. Vanno bene le dimensioni compatte, va bene il case disegnato e prodotto internamente, va bene la presenza di un sistema di ventilazione proprietario, ma rimane pur sempre un PC dalla componentistica piuttosto economica e dalle prestazioni non certo da primato, che è semplicemente venduto a un prezzo spropositatamente alto.

PRO

  • Dimensioni ridotte
  • Silenzioso

CONTRO

  • Prezzo spropositato
  • Non aggiornabile