Fuoco, fuochino o acqua?  1

Chissà se tra le diverse funzionalità di iPhone c'è anche quella in grado di spegnere gli incendi...

RECENSIONE di Fabio Palmisano   —   25/09/2009

Sviluppato da Meridian, Against the Fire! mette l'utente nei panni di Andrew, un giovane e sfortunatissimo pompiere: durante il suo primo giorno di servizio, infatti, scoppia un tremendo incendio all'interno di un hotel, e tocca a lui soltanto occuparsene visto che i colleghi più anziani sono tutti impegnati altrove. Uno storyline magari non rivoluzionario, ma che certamente funge da valido espediente per un action game semplice ed intuitivo: vediamo ora se Against the Fire! riesce ad andare al di là del semplice divertissement mordi-e-fuggi.

Fight fire with water

Sin dalla prima occhiata, si capisce come gli sviluppatori di Meridian non si siano discostati in maniera particolare dal proprio precedente lavoro, ovvero il fortunatissimo Alive4Ever, capace di entrare nella top 10 dei giochi più scaricati relativamente al suo periodo di uscita. In quel caso bisognava lottare contro orde di zombie, mentre in Against the Fire! è necessario usare un idrante per spegnere le palle di fuoco che si aggirano per i vari stage, ma in termini di meccaniche ludiche poco o nulla è cambiato: contando sulla presenza di due stick analogici virtuali nella parte bassa dello schermo, si usa quello di sinistra per muovere il personaggio, e quello di destra per direzionare il getto d'acqua. Insomma, l'ambientazione è diversa, ma Against the Fire! si gioca fondamentalmente come Alive4Ever, anche se vi sono un paio di caratteristiche a differenziarli. Nel titolo oggetto di questa recensione, lo scopo primario di ogni stage è quello di recuperare i superstiti presenti e portarli all'uscita nel più breve tempo possibile, facendo ben attenzione a non finire bruciati in corso d'opera. Delle comode frecce attorno ad Andrew indicano la direzione da seguire per raggiungere i malcapitati di turno: tuttavia, man mano che si procede nell'avventura, gli scenari si fanno sempre più complessi, richiedendo all'utente un notevole sforzo di memoria negli stage avanzati per ricordare la strada. Against the Fire! conta sulla bellezza di 50 livelli a difficoltà progressiva, al termine dei quali viene assegnato un punteggio prevalentemente basato sulla velocità di esecuzione del salvataggio. Certo anche il numero di fuocherelli spenti ha la sua importanza, e non a caso sparsi qua e là si trovano power-up che garantiscono un getto d'acqua potenziato per un breve lasso di tempo: non solo, vi sono anche bonus capaci di innestare il turbo nei movimenti di Andrew, o quelli più comuni utili a ripristinare porzioni di energia o quantità di ossigeno. Divertente alle prime battute, Against the Fire! evidenzia sempre più i limiti della propria struttura ludica con l'avanzare degli stage: il ritmo di gioco piuttosto blando non aiuta

certo in tal senso, rendendo gli ultimi livelli più un agonia che un passatempo, vista la lentezza con la quale Andrew attraversa le stanze alla ricerca di superstiti. Manca poi un serio fattore di sfida che vada al di là dell'ottenimento della migliore valutazione alla fine di ogni scenario: completare le missioni è decisamente troppo facile, e non tutti smaniano all'idea di battere i propri record per semplice sport. La realizzazione tecnica non aiuta a migliorare più di tanto la valutazione del titolo Meridian, attestandosi anch'essa su standard non eccezionali. Insomma, per 79 centesimi non ci si può aspettare un capolavoro, ma su AppStore esistono comunque diversi prodotti decisamente migliori alla stessa fascia di prezzo.

La versione testata è la 1.0

Multiplayer.it

6.8

Lettori (2)

3.6

Il tuo voto

Against the Fire! è un action game casual dall'inizio alla fine, che si ispira (pure troppo) al buon Alive4Ever ma che non riesce a garantire lo stesso fattore divertimento: alla lunga, il gioco risulta infatti piuttosto lento e noioso, affossato oltretutto da un livello di difficoltà molto basso e dalla pressoché totale assenza di extra sbloccabili e modalità alternative a quella principale. Considerando il prezzo a cui viene venduto non ci si poteva aspettare molto di più, certo, ma la presenza su AppStore di titoli più validi a parità di costo non gioca a favore dell'opera Meridian.

PRO

  • Semplice ed immediato
  • 50 livelli

CONTRO

  • Molto simile a Alive4Ever...
  • ...ma non altrettanto coinvolgente