Mordhau, la recensione 47

Mordhau è un caso della scena PC con il suo successo inatteso, nonostante le sue meccaniche non proprio accessibili, come vedremo nella recensione.

RECENSIONE di Simone Tagliaferri   —   20/05/2019

Indice

Mordhau è un hack 'n' slash multiplayer ambientato nel Medioevo i cui grandi campi di battaglia possono ospitare un massimo di sessantaquattro giocatori. È anche uno dei giochi con il sistema di combattimento corpo a corpo più soddisfacente di sempre, probabilmente superiore anche a quello del più costoso e blasonato For Honor di Ubisoft. Sviluppato dagli sloveni Triternion usando l'Unreal Engine 4 e reso possibile da una campagna Kickstarter di successo risalente al 2017 (che raccolse quasi 300.000 dollari) è diventato una hit assoluta su Steam, superando agilmente le 500.000 copie vendute nel giro di pochi giorni. Ma a cosa è dovuto un tale risultato?

Sistema di combattimento

Nella modalità base tra quelle principali di Mordhau, quella Frontline, il giocatore assume il ruolo di un guerriero selezionato tra una delle nove classi preimpostate. Volendo è possibile anche personalizzarlo, ma il nostro consiglio è di farlo solo dopo aver compreso a fondo il sistema di combattimento e aver sviluppato uno stile di gioco tale da rendere questo processo più efficace. Le opzioni sono comunque moltissime: si va dalla scelta del colore della pelle del nostro personaggio (che senza alcuna pretesa di realismo può appartenere a qualsiasi etnia) a quella dell'equipaggiamento, che comprende corazze di ogni tipo, mazze, spade, asce, archi e tutti i gingilli medievali che vi possono venire in mente. Ovviamente la dotazione è importante, perché determina in parte lo stile di gioco. Insomma, un guerriero con un'armatura di piastre completa a uno spadone non può pretendere di giocare di velocità.

Comunque sia, effettuata la scelta si viene subito mandati sul campo di battaglia in un match 32 contro 32. Le prime partite sono traumatiche: per i neofiti non c'è alcuna pietà. Il tutorial permette di comprendere le basi delle meccaniche di gioco, ma è solo la pratica che permette di perfezionarsi. Per iniziare a uccidere con consapevolezza ci vogliono molte partite, per diventare competitivi anche di più. Vi sembra eccessivo? Possiamo garantirvi che nonostante ciò Mordhau non stanca, perché i miglioramenti del giocatore sono palpabili di partita in partita, anche quando si viene uccisi con grande rapidità. Sostanzialmente il sistema di combattimento è basato sul tempismo dei colpi e delle parate, tanto da sembrare un picchiaduro in certi frangenti. La maggior parte degli scontri si vincono o si perdono per decisioni prese in attimi di secondo: affrettare troppo un fendente o parare a vuoto di fronte a un giocatore esperto significa morte certa, così come correre alla cieca verso il nemico pensando di essere imbattibili. Da notare che non si possono eseguire mosse a raffica e non si può tenere la parata, perché ogni azione ha il suo tempo di recupero, più o meno breve a seconda del tipo di azione stessa.

Non ci sono mosse vincenti in Mordhau, nel senso che ogni attacco prevede una contromossa, e ogni parata può essere ribaltata, qualsiasi sia l'arma impugnata. L'inevitabile risultato è che vince non tanto chi attacca per primo, quanto chi è capace di capire dal comportamento dell'avversario quale sarà la sua mossa successiva, così da poterla anticipare. Il tutto si traduce in scontri sì brutali, ma allo stesso tempo anche raffinati e molto tecnici.

Cosa non funziona

Purtroppo Mordhau funziona davvero solo nel combattimento corpo a corpo, mentre lascia un po' a desiderare negli altri ambiti, ossia nelle schermaglie dalla distanza e nelle classi di supporto. Ad esempio gli arcieri sono penalizzati dall'eccessiva ricerca di realismo, che prevede tempi abbastanza lunghi tra lo scocco di una freccia e la successiva, nonché una certa difficoltà nel mirare a causa delle ineliminabili oscillazioni del reticolo.

È chiaro che rendere gli arcieri troppo precisi avrebbe inficiato i combattimenti, ma per com'è ora si tratta di una classe abbastanza frustrante da utilizzare. Il problema risiede probabilmente nella natura stessa di Mordhau, che simula ma fino a un certo punto, dando ad esempio ai personaggi corazzati una libertà di movimento che in realtà non dovrebbero avere e non provando a ricostruire in alcun modo le condizioni reali di un campo di battaglia medievale, nonostante le mappe siano abbastanza accurate negli elementi che le compongono e offrano situazioni incredibilmente tese (nonostante l'online). Insomma, gli arcieri nel Medioevo non combattevano in campo aperto zompettando insieme ai soldati, quindi è inevitabile che utilizzarli così li renda un po' più goffi del dovuto. Un discorso simile vale anche per altre classi, come quelle degli ingegneri, che si occupano di costruire macchine d'assedio: nella maggior parte delle occasioni sono inutili, visto che i soldati riescono a risolvere la maggior parte dei combattimenti senza bisogno di supporto.

Specifichiamo meglio però: tutte le classi possono dare le loro soddisfazioni, soprattutto a chi gli dedica il giusto tempo, ma con il crescere della diffusione del gioco l'attenzione dei giocatori si sta concentrando soltanto su alcune di esse a discapito delle altre, perché sono quelle con cui si ottengono i risultati migliori e con cui ci si diverte di più.

Altre modalità

Mordhau offre altre due modalità di gioco principali oltre a quella Frontline (ce ne sono anche di classiche come 1v1 e deathmatch, non incluse nel matchmaking). Chi non volesse gettarsi subito nella mischia dovrebbe provare la modalità Horde, in cui bisogna affrontare in gruppo ondate di nemici di forza crescente guidati dalla CPU. Come spesso accade in modalità simili, gli scontri fruttano risorse che possono essere spese per acquistare equipaggiamento migliore così da prepararsi per l'ondata successiva. Badate bene che non si tratta di una modalità facile, ma almeno consente di prendere confidenza con il sistema di combattimento senza dover affrontare altri giocatori umani, che sono davvero più spietati dell'intelligenza artificiale. Inoltre è insolitamente appagante e regala momenti di grande brutalità. La terza modalità, quella secondo noi più debole, è la classica battle royale. Gli ingredienti del genere ci sono tutti: equipaggiamento da trovare, area di gioco che si restringe gradualmente, vittoria per l'ultimo giocatore rimasto e così via. Il problema è che il sistema di gioco e la generale lentezza del gameplay non rendono le partite particolarmente appassionanti. Ossia, a nostro giudizio non ha molto senso acquistare Mordhau per la modalità battle royale, quando in giro c'è tanto di meglio.

Dal punto di vista tecnico il gioco di Triternion è riuscito solo a metà. La resa grafica è buona, con personaggi dettagliati ed effetti particolarmente riusciti, come quelli delle uccisioni (nonostante il budget a disposizione degli sviluppatori non fosse faraonico) ma allo stesso tempo si registrano grossi cali di framerate su alcune mappe, anche in condizioni di scarso affollamento. Problemi anche dal punto di vista della connettività, con i server che ancora non sembrano poter reggere il carico di giocatori che si sono ritrovati a dover gestire. Negli ultimi giorni la situazione sembra migliorata rispetto al lancio, ma la perfezione è ancora lontana.

Digital Delivery
Steam
Prezzo
24,99 €
Multiplayer.it

7.8

Lettori (6)

8.6

Il tuo voto

Mordhau è un ottimo titolo multiplayer, a patto di accettare che dia il meglio di sé solo con alcune classi, nello specifico quelle dedite agli scontri all'arma bianca. Insomma, se cercate un gioco con un sistema di combattimento corpo a corpo profondo e articolato non potete lasciarvelo sfuggire, perché è il meglio che ci sia sul mercato, ma se vi interessa un qualsiasi altro aspetto dei campi di battagli del Medioevo pensateci bene, perché gli sviluppatori li stanno ancora perfezionando.

PRO

  • Il combattimento corpo a corpo da grandi soddsifazioni, anche quando si perde
  • Personalizzazione dei personaggi
  • Due modalità di gioco su tre sono ottime

CONTRO

  • Per ora i server hanno ancora problemi di lag
  • Combattere corpo a corpo è l'unico stile di gioco che funziona davvero bene
  • La modalità battle royale è poca cosa

Mordhau pc

pc 

Data di uscita: 29 Aprile 2019

Acquista su Steam