Passione su pista targata Milestone  27

Le moto del campionato Superbike sfrecciano veloci su Xbox 360, per una nuova stagione piena di emozioni.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   29/05/2009

Versione testata: Xbox 360

Dopo la consacrazione con i titoli della serie Superbike per PC, Milestone è tornata a occuparsi dei racer motociclistici su licenza ufficiale solo nel 2007. Si potrebbe anche parlare di monopolio, in effetti, visto che per il terzo anno consecutivo la software house italiana si occupa tanto della serie SBK quanto della serie MotoGP, fornendo agli appassionati di corse su due ruote uno scenario completo da ogni punto di vista; arricchito peraltro dall'ufficialità e dunque dalla presenza delle scuderie, delle moto e dei piloti che abbiamo modo di veder gareggiare realmente durante la stagione agonistica.

Per SBK 09: Superbike World Championship i concetti di base sono sempre gli stessi: gameplay fortemente adattabile alle esigenze del giocatore, struttura solida tipica delle simulazioni più curate e realizzazione tecnica all'altezza della situazione. Cos'altro potrebbe desiderare un appassionato? Una modalità multiplayer online con gare singole e campionati interi, magari con l'opzione per giocare in team? Be', c'è anche quella.

Il piacere della sfida

La modalità Sfide non è una novità per la serie SBK: si tratta di un insieme di prove d'abilità divise fra "tempo", "speciale" e "scenario". Le prove basate sul tempo si completano percorrendo parte di un determinato tracciato entro un tempo limite, con una difficoltà crescente; quelle "speciali" implicano l'esecuzione di acrobazie di vario genere; gli "scenari", infine, si basano su gare realmente disputate e il nostro obiettivo è di risolvere ogni situazione proposta nel migliore dei modi. Tutte le sfide possono essere completate guadagnando una medaglia di bronzo, d'argento o d'oro, a seconda della bontà della nostra prestazione.

Da grande voglio la moto di Tetsuya Tsurugi

Terminata la solita sequenza introduttiva, spettacolare e ben montata, ci troviamo di fronte a una schermata d'avvio davvero particolare: uno spaccato del paddock completamente poligonale, in cui è possibile vedere un pilota e la sua moto, una delle tante "ragazze ombrellino" nelle vicinanze e persino un'Alfa Romeo Mito in esposizione. Nella parte bassa dello schermo scorrono le modalità disponibili: Gara Veloce, Allenamento, Weekend di Gara, Campionato e Sfide. Prima di sceglierne una, comunque, è consigliabile dare un'occhiata alle opzioni, che di fatto determinano il modo in cui fruiremo dell'esperienza. Come nei precedenti lavori di Milestone, infatti, SBK 09 ci permette di scegliere lo stile di guida che preferiamo fra arcade, intermedio e simulativo, con differenze sostanziali che è possibile osservare in pista fin dalla prima curva. Lo stile arcade ci permette di frenare senza preoccuparci della ruota su cui agisce il dispositivo,

affrontare le curve con molta tranquillità e dare gas immediatamente senza che la moto sfugga al nostro controllo. Dall'intermedio al simulativo, invece, la situazione cambia radicalmente: bisogna controllare il freno anteriore e quello posteriore singolarmente, fare molta attenzione al grip e soprattutto dosare l'accelerazione in ogni momento. In pratica condurre una gara senza alcun aiuto si traduce in un'esperienza complessa, piena di sfaccettature, che richiede impegno e attenzione in ogni momento e che trasforma anche un attimo di distrazione in un incidente spettacolare. Stavolta, oltretutto, andare a sbattere produrrà dei danni visibili alla moto, sia per quanto riguarda l'aspetto estetico che il comportamento su strada: meglio evitare...

Multiplayer e dintorni

Come accennato in apertura, SBK 09 dispone di una modalità multiplayer online via Xbox Live che ci permette di disputare gare veloci oppure di partecipare a campionati in singolo o facendo parte di una squadra, dunque con l'obiettivo di far vincere al nostro team il trofeo dei costruttori. In ogni caso si può decidere il livello di difficoltà della corsa e il grado di realismo. Queste modalità rappresentano un extra di grandissimo valore per il gioco, visto che di fatto costituiscono un'alternativa "arcade" alla rigida struttura del campionato in single player. Abbiamo potuto fare qualche partita online e il sistema si è rivelato solido e ben studiato, senza problemi di sorta e con già molti appassionati pronti a dare battaglia.

Qualcuno si ricorda di Street Hawk?

Il fulcro del gioco è costituito dalla modalità Campionato, che ci vede selezionare un team e un pilota reali per poi affrontare in sequenza tutte le gare della stagione. Non si tratta semplicemente di scendere in pista e raggiungere gli altri piloti, come ben sanno gli appassionati di simulazioni di corsa: ogni evento si divide fra sessioni di prove libere, warm-up, qualifiche e solo in ultimo la gara vera e propria. L'approccio migliore è quello di testare il circuito per qualche giro,

memorizzandone i tornanti e pianificando una strategia riguardo le traiettorie da seguire, quindi testare l'assetto migliore tanto per le fasi di qualifica quanto per la gara. In questo frangente, SBK 09 è probabilmente il gioco di corse su moto con il maggior numero di regolazioni possibili: qualsiasi componente della moto è modificabile a piacimento, e tali modifiche si traducono in un comportamento diverso in pista. I più smaliziati potranno davvero sbizzarrirsi dedicandosi all'arte del tuning, mentre i meno pazienti avranno la possibilità di rivolgersi all'ingegnere del team per chiedergli di applicare in automatico quelle che di volta in volta sono le impostazioni migliori. Allo stesso modo, è possibile premere il pulsante Y per saltare completamente una fase e passare alla successiva. Volendo è persino possibile scendere in pista senza qualificarsi, partendo per ultimi nell'arduo tentativo di raggiungere la testa del gruppo in tempo per il taglio del traguardo. Arrivare sul podio significa non solo guadagnare punti preziosi per il campionato, ma anche assistere alla scena della premiazione, discretamente realizzata.

Obiettivi Xbox 360

Sono quarantanove gli obiettivi sbloccabili con SBK 09, con valore variabile dai 10 ai 40 G. Quelli più "corposi" chiaramente si ottengono completando la modalità campionato, anche più di una volta, mentre per gli obiettivi minori bisogna distinguersi per abilità e precisione all'interno delle gare: condurre una corsa staccando gli avversari di almeno dieci secondi, tagliare il traguardo senza cadere mai, trascorrere un certo numero di secondi in derapata e via dicendo.

Realizzazione tecnica

Ci sono alcuni aspetti della grafica di SBK 09: Superbike World Championship davanti a cui bisogna davvero togliersi il cappello. Il sistema di illuminazione, in primo luogo, riesce a trasformare letteralmente il panorama a seconda della situazione meteorologica: quando piove i colori sono smorti e grigi, le gocce bagnano la telecamera virtuale con un effetto davvero realistico e le moto alzano schizzi d'acqua più o meno corposi a seconda della velocità; con il sole, invece, lo scenario si colora di tinte piene e vivaci, sembra quasi di trovarsi in un altro luogo e le pozzanghere che ancora invadono la pista producono bellissimi effetti di riflessione "alla PGR4". Inutile parlare delle moto, visto che ormai rasentano la perfezione e possono vantare il valore aggiunto dei danni visibili in seguito alle cadute. Le texture sono estremamente definite e il frame rate sembra non cedere mai a incertezze, mantenendo una certa fluidità anche nelle situazioni più

concitate. Quello che manca, purtroppo, è ancora una volta il "contorno": sui bordi della pista di un circuito ufficiale non ci si aspetta di trovare persone o negozietti, certo, ma uno sfondo desolato non è mai bello da vedere e le zone in cui si trova il pubblico risultano un po' tirate via, senza molti dettagli e senza persone "reali". I brani che accompagnano le nostre gare spaziano dal rock al techno, accontentando un po' tutti ma senza stupire, mentre gli effetti si rivelano come al solito realistici e di sufficiente "impatto".

Multiplayer.it

7.5

Lettori (30)

7.6

Il tuo voto

Si potrebbe dire che l'edizione 2009 di SBK è proprio come ce la aspettavamo. Una considerazione troppo ambigua? Be', il prodotto Milestone da un lato offre un gameplay solido e ampiamente personalizzabile, con la possibilità di applicare regolazioni al limite del maniacale; dall'altro non propone alcuna novità sostanziale al di là del campionato online in cooperativa. Magari ai prodotti realizzati su licenza ufficiale viene chiesto solo di aggiornare le squadre e modificare l'ordine delle gare, ed è quindi naturale sentire la mancanza di una modalità alternativa alle solite, ma è anche vero che in questo modo il target del prodotto si sposta sui soli appassionati irriducibili. Se il genere vi stuzzica e non avete mai provato un episodio della serie, d'altro canto, SBK 09 potrebbe davvero colpirvi grazie alle sue indubbie qualità e alle innumerevoli sfaccettature di un sistema di guida così particolare e regolabile.

PRO

  • Solido e appassionante
  • Infinite regolazioni possibili
  • Grafica di buona qualità...

CONTRO

  • ...ma divisa fra alti e bassi
  • Nessuna novità sostanziale
  • Colonna sonora non esaltante