Platinum Solitaire 2  0

Gameloft arricchisce il proprio catalogo con un prodotto dedicato ai "casual gamer" quanto ai videogiocatori più smaliziati: Platinum Solitaire 2 ci permetterà di cimentarci con la bellezza di dodici giochi di carte "in solitario" (alcuni piuttosto popolari, altri tutti da scoprire) all'interno di sei ambientazioni sparse per il mondo. Il nostro obiettivo, naturalmente, sarà quello di arricchirci con le nostre vittorie...

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   27/01/2009

Se per i vecchi cellulari i giochi di carte rappresentavano forse l'unico tipo di applicazione ludica possibile, oggi la situazione è molto differente; e se qualcuno decide di sviluppare un titolo del genere per i dispositivi Java-compatibili, non lo fa certo per esigenze tecniche, quanto per ripercorrere strade già battute, che spesso assicurano un ritorno economico vista l'accessibilità e il sempiterno fascino di questo tipo di produzioni. Gameloft ha dimostrato innumerevoli volte di "sapere il fatto suo", e la qualità del suo catalogo lo dimostra ampiamente. Nel caso specifico di Platinum Solitaire 2, il publisher francese non ha fatto altro che operare come da tradizione, trasformando un singolo titolo (Platinum Solitaire, appunto) in una serie che di episodio in episodio diventerà più ricca, coinvolgente e tecnicamente valida.

Il menu principale del gioco ci permette di iniziare una partita veloce, con parametri casuali, oppure di cimentarci con il "tour mondiale", ovvero una modalità "carriera" che ci vedrà visitare sei location sparse per il mondo. Ogni ambientazione possiede dei giochi di carte "preferiti" nonché impostazioni differenti per quanto concerne le scommesse, con la posta in gioco che può essere più o meno alta e determinerà il grado delle nostre vittorie o delle nostre sconfitte. Una volta scelto un tipo di solitario, dovremo fare la nostra puntata e giocare di conseguenza: maggiore sarà il denaro in palio, più mosse dovremo azzeccare, con il livello di difficoltà che salirà di conseguenza. Come accennato in apertura, sono disponibili ben dodici tipi di solitario. Il primo con cui avremo a che fare è quello che tutti conoscono, con un mazzo di carte di riserva, quattro caselle per impilarle in ordine numerico, secondo i semi, e varie colonne riempite in modo casuale: il nostro obiettivo sarà riempire le caselle, ma per riuscirci dovremo prima ordinare le carte in ordine discendente, mischiando quelle "rosse" con quelle "nere". Nella cosiddetta "piramide", dovremo invece accoppiare due carte per raggiungere la somma di tredici, eliminandole per farci spazio attraverso una sorta di piramide casuale. Il solitario "Monaco" ci vedrà controllare le carte su di una tabella per eliminare quelle numericamente uguali che si trovano in posizione adiacente in orizzontale, verticale oppure obliquo. Nel "buco nero", invece, dovremo partire da un asso di picche posto al centro del tabellone e impilare su di esso tutte le carte in ordine crescente o decrescente, con l'obiettivo (tutt'altro che semplice) di eliminarle tutte. Fra i dodici giochi trovano spazio anche un paio di applicazioni alternative, come quella che ci sottopone un indovinello basato sulle sfide e le location sbloccate fino a quel punto.

La realizzazione tecnica di Platinum Solitaire 2 è ottima, nel classico stile Gameloft che vede i personaggi disegnati sulla base di fotografie, con un'interfaccia pulita, leggibile e visivamente molto gradevole. È un peccato che i caricamenti siano così frequenti e anche abbastanza lunghi, ma è un difetto su cui si può passare. Il sonoro è costituito da alcune musiche MIDI di discreta qualità, che accompagnano le nostre partite senza infamia né lode, mentre i controlli sono molto semplici e si basano quasi esclusivamente sul d-pad e sul tasto 5.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Giocare un solitario con le carte è uno dei passatempi più classici che ci siano, e farlo attraverso il proprio cellulare risulta altrettanto divertente... se non di più. Platinum Solitaire 2 si presenta come un prodotto molto ben realizzato, con una grafica gradevole e una grande sostanza: è possibile cimentarsi con ben dodici solitari attraverso sei diverse location, con il livello di difficoltà che varia non solo a seconda del gioco ma anche in base al denaro che puntiamo. Gli sviluppatori hanno inserito un semplice ma efficace tutorial in ogni stage, che in pochi secondi ci insegnerà le regole del solitario prescelto. Volendo, potremo inoltre ricorrere a un numero limitato di consigli e di mosse "automatiche" durante le partite, che per la propria natura tendono a durare diversi minuti e dunque non si prestano a una fruizione rapida. Se vi serve qualcosa per ingannare delle lunghe attese o avete la passione per i giochi di carte, comunque, questo nuovo titolo targato Gameloft non potrebbe svolgere meglio il proprio lavoro.

PRO

CONTRO

PRO

  • Ben dodici solitari differenti
  • Tecnicamente ben fatto
  • Ogni gioco dispone di un ottimo tutorial

CONTRO

  • Caricamenti piuttosto invasivi
  • Alcuni giochi sono molto più difficili di altri
  • Le partite tendono a durare parecchio