Lo stile di Alola  60

Il nuovo trailer di Pokémon Sole e Luna ha rivelato un sacco di novità gustose

ANTEPRIMA di Christian Colli   —   03/08/2016

Chi si aspettava una semplice carrellata di pokémon deve essere rimasto sorpreso, perché il nuovo trailer pubblicato da Nintendo ha alzato il sipario su tutta una serie di feature che faranno discutere molto i fan della serie targata Game Freak... nel bene e nel male. Se da una parte qualcuno guarda già con sospetto alle cosiddette "forme di Alola" dei vecchi pokémon, nel timore che servano a riciclare gli asset invece di aggiungere creature inedite, è impossibile non vedere di buon occhio le piccole novità pensate per svecchiare la struttura classica della serie, sia in termini di PokéDex, sia dal punto di vista della progressione. Alola promette sempre di più di essere una regione ricca di sorprese, insomma: prendiamoci una pausa da Pokémon Go e vediamo che cosa abbiamo scoperto di nuovo in questi giorni sulla prossima uscita per Nintendo 3DS.

Il nuovo trailer di Pokémon Sole e Luna ha rivelato le forme di Alola, le Mosse Z e molto altro

Mostri nuovi e mostri vecchi

Ad aprire le danze - almeno nel trailer italiano, quello giapponese è leggermente diverso - sono state proprio le forme di Alola: praticamente Game Freak ha rinnovato alcuni vecchi pokémon che compariranno nella nuova regione con aspetti e abilità quasi completamente diversi. Il buffo Exeggutor diventerà un pokémon di tipo Erba/Drago e conoscerà l'abilità Indagine: per l'occasione, sfoggerà un nuovo look longilineo con tanto di coda. Anche Vulpix e la sua evoluzione Ninetales assumeranno nuove forme e nuovi tipi, rispettivamente Ghiaccio e Ghiaccio/Folletto, e apprenderanno l'abilità Mantelneve per rispecchiare il nuovo aspetto gelido.

Il gelo sarà il nuovo tema anche di Sandshrew e della sua evoluzione Sandslash, che ad Alola saranno di tipo Ghiaccio/Acciaio invece che Terra e apprenderanno anche loro l'abilità Mantelneve. È probabile che non saranno soltanto questi i vecchi pokémon ad essere rinnovati, ma come dobbiamo interpretare la scelta di Game Freak? Non appena la notizia si è diffusa, i fan del franchise hanno cominciato a discutere le implicazioni. In molti temono che i nuovi aspetti dei vecchi pokémon occuperanno lo spazio di quelli che sarebbero potuti essere dei mostri completamente inediti e che lo sviluppatore nipponico abbia semplicemente messo in atto un'operazione di riciclaggio più elegante del solito; d'altra parte, nei nuovi percorsi ci siamo spesso imbattuti nei pokémon delle vecchie generazioni, e le forme di Alola garantiranno una maggior varietà in termini di fauna, distinguendo ulteriormente la regione di Pokémon Sole e Luna da quelle che l'hanno preceduta. Sarebbe anche sbagliato affermare che i ragazzi di Game Freak non si siano sforzati creativamente, perché se è vero che i concept sono fedeli a quelli originali, è comunque importante sottolineare che i modelli sono stati disegnati quasi totalmente da zero. Ora bisogna solo scoprire quanto saranno diffuse le forme di Alola, ma ormai mancano pochi mesi all'uscita del gioco. Intanto possiamo contemplare i nuovi pokémon presentati, alcuni dei quali sono davvero sorprendenti. Il nostro preferito è sicuramente Oricorio, un pokémon a due tipi che associa quello Volante a un tipo diverso a seconda dell'isola in cui lo cattureremo. Oricorio ha infatti quattro "stili": Flamenco per il Fuoco, Cheerdance per il tipo Elettro, Hula per quello Psico e infine Buyō per quello Spettro. Il nuovo pokémon è sostanzialmente un uccellino ballerino - e l'animazione cambia a seconda dello stile! - capace di colpire i bersagli con la mossa Mutadanza, il cui tipo cambia insieme allo stile. Oricorio conosce anche un'originale abilità chiamata Sincrodanza che copia automaticamente alcune mosse usate dagli avversari. Minior è un altro pokémon che riconferma la voglia di sbizzarrirsi dello sviluppatore giapponese: questa creatura di tipo Roccia/Volante possiede una potentissima abilità protettiva chiamata Scudosoglia che lo circonda in un guscio di pietra, rendendolo immune agli stati anomali. Sotto una certa quantità di punti vita, però, Minior perde la sua corazza, assumendo una forma maggiormente predisposta all'attacco. Un po' più generici, invece, gli ultimi due pokémon svelati nel trailer: l'evoluzione di Yungoos, Gumshoos, sarà di tipo Normale e conoscerà le abilità Sorveglianza e Ferromascella. Inoltre assomiglia parecchio a Donald Trump e non siamo sicuri che si tratti di una semplice coincidenza... Fomantis, invece, sarà un pokémon di tipo Erba che si evolverà in Lurantis, un bizzarro incrocio tra una pianta e un insetto che conosce l'abilità Fogliamanto e la mossa inedita Lama Solare. Mudbray, una specie di pony di tipo Roccia, è infine la forma antecedente di Mudsdale, e conosce le abilità Mente Locale e Sopportazione.

Scarica il Video

La prova dei veri campioni

Il trailer ha presentato Mudbray come ultimo pokémon per introdurre, subito dopo, una nuova feature di cui potremo approfittare durante le nostre peregrinazioni in giro per Alola. Stanchi di camminare a piedi? Fatevi dare un Poképassaggio! La nuova meccanica permetterà di cavalcare alcuni pokémon come Mudbray, appunto, ma anche Charizard o Sharpedo, anche se non sappiamo ancora in che modo si integrerà nel gameplay: nel trailer vediamo il nostro personaggio sfondare delle barriere naturali a cavallo di Sharpedo e di Tauros, ma la feature in sé e per sé non sembra tanto diversa dalla navigazione degli specchi d'acqua con l'abilità Surf o dalla possibilità di cavalcare certi pokémon che Game Freak ha introdotto a partire da Pokémon X e Y.

Nel trailer, il nostro personaggio salta in groppa a Charizard in una breve cinematica, ma non si capisce se questo significa che potremo controllarlo direttamente mentre voliamo o se si tratta semplicemente di un abbellimento del trasporto istantaneo offerto dall'abilità Volo. Pare tuttavia che i diversi tipi di pokémon cavalcabili possiedano abilità speciali o sfidino il giocatore a "pilotarli", opponendo una certa resistenza. Il tutto sembra integrarsi naturalmente col concetto di viaggio su cui Pokémon Sole e Luna spingono moltissimo: oggi abbiamo scoperto che non dovremo esplorare Alola soltanto per sconfiggere i capipalestra di turno, ma per superare un vero e proprio rito di passaggio allo scopo di diventare i migliori allenatori della regione. I capipalestra diventano quindi "capitani" che presiedono delle prove particolari. Il trailer ci ha presentato Ibis, Suiren, Chrys e Kawe: ognuno di loro ci sfiderà alla fine della prova col suo cosiddetto pokémon dominante, un mostro più forte del normale in grado di chiamare rinforzi per attaccarci in coppia. Superate le prove, sarà la volta di affrontare i Kahuna delle isole, praticamente i boss veri e propri come il vecchio Hala, il Kahuna di Mele Mele. In questo senso ci torneranno utili le nuove Mosse Z che il trailer ci ha mostrato in tutto il loro splendore e che fondamentalmente ricordano le Mega Evoluzioni in termini di complessità: per utilizzarle, infatti, dovremo soddisfare delle condizioni ben precise. Innanzitutto dovremo aver ottenuto l'Anello Z e gli specifici Cristalli Z che dovranno risuonare con esso e che sono sparpagliati per la regione di Alola. Dopodiché, il pokémon che tiene il Cristallo Z in questione dovrà aver imparato una mossa del tipo corrispondente, e solo a quel punto potremo usare la spettacolare Mossa Z, un devastante quanto spettacolare attacco cinematico: il trailer ci ha mostrato Gigascarica Folgorante per il tipo Elettro, Floriscoppio Sfolgorante per il tipo Erba, Fiammobomba Detonante per il tipo Fuoco e Idrovortice Abissale per il tipo Acqua. Probabilmente nelle prossime settimane scopriremo qualcosa di più sulle Mosse Z degli altri tipi e sulle implicazioni delle Mosse Z: sostituiscono totalmente le Mega Evoluzioni o si affiancheranno ad esse? E soprattutto, quanto incideranno sul gameplay avanzato nelle partite più competitive? Una cosa è sicura: Pokémon Sole e Luna comincia ad assumere contorni non solo più definiti, ma anche sempre più elaborati e interessanti.

CERTEZZE

  • Le forme di Alola garantiscono una maggiore varietà
  • Le Mosse Z sono veramente spettacolari...

DUBBI

  • ...ma quanto incideranno sul bilanciamento generale?
  • Il rito di passaggio sarà davvero diverso dal giro delle palestre?