ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI, l'anteprima dopo un'occhiata ravvicinata

Il nostro primo incontro con la ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI, in attesa dell'arrivo dei nuovi processori Intel Rocket Lake-S.

ANTEPRIMA di Mattia Armani —   12/02/2021
30

Abbiamo toccato con mano la nuova scheda ASUS pensata per i nuovi Rocket Lake-S di undicesima generazione della serie ASUS, ma compatibile anche con i processori di decima generazione, dedicata ai giocatori duri e puri. Promette quindi di spremere a fondo le nuove CPU in ottica gaming, offrendo funzionalità dedicate a questa sfera sia per quanto riguarda la connessione, sia per quanto riguarda il nuovo codec Audio. Gode inoltre delle novità del chipset Z590 che fa un passo in avanti in termini di connettività, storage e ottimizzazioni legate all'alimentazione, importante considerando che i nuovi processori Intel guardano proprio al gaming, fermandosi a un massimo 8 core ma combinando un buon guadagno in termini di IPC con ottimizzazioni e frequenze come al solito molto elevate. Infine non si fa mancare qualche ritocco estetico che abbiamo potuto valutare da vicino nella nostra anteprima della ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI.

Il chipset Z590

Asus Rog Strix Z590 E Gaming Wifi 4

Prima di parlare della scheda ASUS soffermiamoci sul nuovo chipset Z590, destinato a essere affiancato anche dai B560 e H510 per configurazioni più economiche, che pur non essenziale per i nuovi processori di undicesima generazione Intel, compatibili con la serie 400, porta una serie di novità rilevanti tra alimentazione migliorata, storage e connettività. Ed è importante una certa attenzione al power delivery con processori ad alta frequenza che puntano a spremere a fondo il processo produttivo a 14 nanometri. Da qui, si ipotizza, la presunta rinuncia a un modello da 10 core, in funzione di un 8 core a capo di una serie che, presumibilmente in arrivo a marzo, promette un incremento netto in termini di IPC e una ulteriore zampata nel gaming.

In quanto a connettività il chipset Z590 porta con se il supporto per le porte USB 3.2 Gen 2x2 (20 Gbps), per il WiFi 6E a 6 GHz e per il Thunderbolt 4. Lato storage non possiamo invece che puntare i riflettori sul PCI Express 4.0 che permette di utilizzare le nuove SSD capaci di superare i 7000 MB/s di velocità, ancora superflue in ottica gaming ma potenzialmente importanti per una configurazione da gioco a prova di futuro, viste le promesse di giochi con caricamenti e streaming delle texture istantanei promessi da tecnologie come DirectStorage e RTX IO DirectStorage. Aumentano di 4 inoltre le linee PCIe della CPU, portando il totale di quelle libere a 20, tutte 4.0 a differenza di quelle del chipset, ancora 3.0 e ancora 24.

Asus Rog Strix Z590 E Gaming Wifi 10

Migliora però il DMI Link, con il raddoppio delle linee PCIe 3.0 tra chipset e CPU che va ad aumentare la banda disponibile anche per storage e networking, uno dei punti deboli della serie precedente. Si tratta tra l'altro, a differenza del PCIe 4.0 che dipende della CPU e sarà quindi disponibile anche installando i Rocket Lake-S su schede Z490, di una feature esclusiva delle schede madri di n uova generazione. Inoltre la serie Z590 vanta anche il supporto nativo supporto nativo per la RAM a 3200 MHz, contro i 2933 MHz della serie precedente, che spinge l'overclock massimo della memoria fino a 5333 MHz.

Primo incontro con la ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI

Estratta la motherboard dalla confezione l'attenzione non può che finire sul backpanel, laddove il logo si è spostato per sovrapporsi sulla zona retroilluminata in stile ologramma tipica della serie ROG STRIX. Non c'è più tra l'altro la conduttura di raffreddamento che nel modello precedente collega il dissipatore al chipset. Inoltre quest'ultimo risulta ora più alto e massiccio diventando pressoché identico a quello laterale, immutato invece rispetto alla Z490 benché lo stile di questo nuovo modello sia molto simile tra scritte in bassorilievo, fregi, neri opachi e chi audio con armatura lucente in bella vista. Ma in qualche modo il look della Z590 risulta comunque differente. La nuova impostazione riduce infatti l'ampiezza dell'armatura del chipset, ora dal look più squadrato, fedele a quello della serie ma più regolare e sobrio con tre slot M.2 ora tutti alla stessa altezza, intervallati da tre porte PCIe di cui due rinforzate e con supporto SLI, e un quarto slot piazzato a destra del chipset.

Asus Rog Strix Z590 E Gaming Wifi 7

Tra l'altro la riduzione della zona occupata dal chipset lascia spazio a uno spesso raffreddamento dedicato al primo slot M.2 che risulta ideale per sfruttare al massimo le unità SSD M.2 PCIe 4.0 di ultima generazione che, supportate dai primi due slot M.2, sono capaci di superare i 7000 MB/s di velocità di trasferimento dati. Certo, producono un certo calore e non sono di certo essenziali nel gaming, ma come abbiamo detto potrebbero diventarlo grazie alle nuove tecnologie come DirectStorage e NVIDIA RTX IO. Possiamo invece godere da subito del nuovo sistema di blocco Q-Latch che non richiede viti per fissare le unità SSD, al di la di quelle necessarie per bloccare i dissipatori.

In quanto a connettività esterna troviamo invece 10 porte USB di cui 8 di tipo USB 3.2 e tra le quali troviamo due Type C con 20 Gbps di banda grazie allo standard USB 3.2 Gen 2x2. Si fanno inoltre notare le 2 porte ethernet 2.5G e le antenne per il Wi-Fi di ultima generazione 6E AX201 con 6 GHz di banda abbinato a Bluetooth 5.2 e tecnologia GameFirst VI, pensato per tarare e ottimizzare il traffico di rete, con un occhio preferenziale al gaming. Il tutto ovviamente condito, come da copione per un modello che guarda anche all'overclock, da tasto di flashback per il BIOS, porta per aggiornarlo direttamente via USB e Clear CMOS. Sulla sinistra troviamo invece sia l'uscita HDMI 2.0 che quella DisplayPort 1.4 e sulla destra il comparto audio con SPDIF e tutti gli ingressi e le uscite da 3.5 mm necessari, placcati in oro.

Un'offerta completa

Asus Rog Strix Z590 E Gaming Wifi 8

Non cambia invece la formula per l'alimentazione che resta a 14+2 fasi, ma come anticipato gode di ottimizzazioni e di un incremento del volume del dissipatore affiancato al backpanel. Dovrebbe quindi offrirci qualcosa in più rispetto all'alimentazione della Z490, già comunque in grado di tenere a bada un Core i9 10900K da 10 core overclockato. Promette quindi, a patto di avere un dissipatore all'altezza, di sfruttare al massimo l'AI Overclocking e dell'AI Cooling, altra freccia all'arco di sistemi sempre più vincolati alle magie degli algoritmi di intelligenza artificiale.

Una di queste magie si chiama AI Noise Cancellation e, supportata anche dai modelli B560 e dalle schede ASUS per sistemi AMD, permette di rimuovere rumori di fondo, anche particolarmente intensi. Funziona tra l'altro con qualsiasi microfono, è facile da utilizzare e permette anche impostare l'intensità della cancellazione del rumore che riesce a rimuovere anche aspirapolvere e traffico, ma spinta al massimo ha un impatto della voce. Da qui la possibilità di regolarla, per ogni singolo microfono, ovviamente dal software Armoury Crate. Tra l'altro la ASUS ROG Strix Z590-E Gaming WIFI segna il passaggio dal vecchio codec audio Realtek S1220 a al codecALC4080 abbinato all'amplificatore Savitech SV3H712 che va a contribuire alla riduzione del rumore e offre 120db di potenza in uscita con surround 7.1 e risoluzione audio 32-bit/384 Khz.

Asus Rog Strix Z590 E Gaming Wifi 3

Tra le funzionalità troviamo poi DTS Sound Unbound e Sonic Studio III su tutta la famiglia ROG Strix, il Sonic Radar, il nuovo DTS Sound Unbound, la tecnologia Optimem III, quattro header AURA Sync di cui 3 aRGB, e l'ovvio supporto per l'AURA Sync presente su parecchie delle nuove schede madri Z590. ASUS ha infatti rinnovato l'intera lineup. Mancano ancora i modelli di fascia estrema, ma la ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI, prezzo consigliato 409,00 euro, è un modello equipaggiato di tutto punto in grado di offrire un'esperienza di alto livello.

Nella stessa famiglia troviamo poi la ROG STRIX Z590-I Gaming WIFI, più piccola e più cara di 10 euro ma più comoda, e le più economiche ROG STRIX Z590-F Gaming WIFI e ROG STRIX Z590-A Gaming WIFI, vendute rispettivamente a 375 e 359 euro. Sotto invece ci sono la PRIME Z590-A a 309 euro, la TUF Gaming Z590-PLUS WIFI a 279 euro, la TUF Gaming Z590-PLUS a 259 euro e la PRIME Z590-P a 219 euro. I prezzi sono generalmente quelli consigliati, ma la Z590-F risulta già in netto ribasso mentre la ROG STRIX Z590-A WIFI, la PRIME Z590-A e la TUF Gaming Z590-PLUS sono in rialzo. Ci aspettiamo però una normalizzazione dei prezzi in tempi relativamente brevi.

La ASUS ROG STRIX Z590-E Gaming WIFI non è una scheda economica e costa anche qualcosa in più del modello precedente, ma promette di tirare fuori il massimo, in ottica gaming, dai nuovi processori Intel Rocket Lake-S, offrendo pieno supporto per SSD PCIe 4.0, qualche ritocco al raffreddamento, tutte le tecnologie da gioco ASUS e una connettività notevole. Il tutto condito da ritocchi estetici azzeccati che la rendono più sobria senza alterarne lo spirito.

CERTEZZE

  • Pieno supporto per le novità legate a connettività e storage
  • Dotazione da gaming completa
  • Codec e amplificatore rinnovati
DUBBI
  • Prezzo consigliato aumentato, seppur di 20 euro
  • L'appetibilità dipenderà anche dalle effettive qualità dei nuovi processori Intel