Marvel's Avengers, anteprima: arriva Kamala Khan 59

Il controverso Marvel's Avengers è tornato a mostrarsi con un nuovo trailer che presenta la vera protagonista del gioco: Kamala Khan, ovvero Ms. Marvel!

ANTEPRIMA di Christian Colli   —   05/10/2019

Indice

Finora l'interpretazione degli Avengers in salsa Crystal Dynamics ha fatto parlare molto di sé, ma non proprio positivamente: sembra una visione sbiadita degli eroi più potenti della Terra che vogliono assomigliare a quelli cinematografici ma non troppo, stabilendo un nuovo universo videoludico in cui le citazioni si sprecano e i riferimenti sono soltanto accennati. Un compromesso, insomma, tra la necessità di richiamare i film del Marvel Cinematic Universe e quella di non calcare troppo la mano sui lineamenti ormai iconici di Mark Ruffalo, Scarlett Johansson, Robert Downey Jr. e così via. La nostra prova su strada alla Gamescom ha alimentato i dubbi circa la struttura e il potenziale del titolo, d'altra parte mancano ancora più di sei mesi all'uscita del gioco e Square Enix, che produce, ha da poco cominciato a sbottonarsi sulle caratteristiche principali di questa avventura. Ieri alla Comic Con di New York, per esempio, ha svelato un nuovo personaggio e delineato meglio il tipo di avventura che andremo ad affrontare giocando da soli...

Chi è Kamala Khan?

Kamala ha debuttato sul numero 14 di Captain Marvel, nell'agosto del 2013: all'epoca era ancora una normalissima ragazzina musulmana del New Jersey, impegnata a barcamenarsi tra la necessità di aderire alle tradizioni famigliari e la voglia matta di integrarsi nella società americana. Grandissima fan degli Avengers, e in particolare di Carol Danvers, Kamala è una nerd di prima categoria che frequenta il liceo e nel tempo libero gioca ai MMORPG. Nel primo numero della sua serie personale, le Nebbie Terrigene investono Kamala mentre sta tornando a casa dopo una festa, attivando il suo gene Inumano latente che le conferisce il potere di cambiare forma e dimensioni. Dopo un inizio turbolento come vigilante nelle strade di New Jersey e una serie di strampalate vicissitudini, Kamala attira l'attenzione degli Avengers ed entra ufficialmente nelle loro fila col nome in codice Ms. Marvel, vivendo avventure straordinarie mentre cerca di tenere inutilmente nascosta la sua identità segreta ad amici e parenti.

Kamala è una di noi. Non è una bomba sexy, ma una normalissima adolescente dai lineamenti comuni. Non è una cervellona, ma una studentessa sopra la media. Kamala nasce da un'idea di Sana Amanat, un musulmana trapiantata in America che lavora come editor alla Marvel Comics e desiderava offrire una prospettiva diversa dal solito sulle differenze culturali e sul significato dell'integrazione. Ms. Marvel non è certo la prima eroina musulmana nei fumetti - è stata preceduta da Monet e Dust degli X-Men, per restare solo in ambito Marvel - ma è la prima ad assumere il ruolo di protagonista e a veicolare messaggi importanti tramite le sue avventure, che hanno persino attaccato la presidenza Trump tra le righe, facendola diventare una delle supereroine più amate di questa generazione grazie anche e soprattutto alla sua simpatia e al suo entusiasmo. Insomma, la vera protagonista di Marvel's Avengers poteva essere solo lei.

Il trailer della Comic Con

Avevamo intravisto Kamala già nel primo trailer: era la ragazzina col simbolo di Capitan Marvel sulla t-shirt che si trovava sul luogo dell'incidente nel cosiddetto A-Day con cui comincia la campagna del gioco. Gli Avengers stavano inaugurando il loro nuovo quartier generale a San Francisco e il primo helicarrier alimentato da un cristallo terrigeno, quando tutto va a rotoli e il motore esplode, distruggendo mezza città e uccidendo Capitan America. Cinque anni dopo, gli Avengers si sono sciolti e i supereroi, incolpati per la tragedia, sono stati messi al bando. Scopriamo tuttavia che Bruce Banner ha preso Kamala sotto la sua ala: investita dall'energia sprigionata nell'esplosione, la giovane si è trasformata in una cosiddetta Inumana. È chiaro che il gioco Crystal Dynamics prenderà le distanze dai fumetti, visto che la storia editoriale degli Inumani è molto più lunga e complicata.

Molto più fedele ai fumetti, invece, la rappresentazione dei poteri di Kamala, che anche nel gioco potrà cambiare forma e dimensioni, allungando gli arti e ingigantendo mani e piedi a piacere. Nelle sequenze di gameplay mostrate, abbiamo visto Kamala combattere gli scagnozzi dell'A.I.M. con una serie di combo che ricordano la sua controparte cartoonesca nel recente Marvel Ultimate Alliance 3, nonché saltare da un palazzo all'altro allungando le gambe per darsi lo slancio, tanto per ricordarci che Marvel's Avengers sarà una sorta di open world in miniatura. Kamala non sarà soltanto un personaggio giocabile, ma la vera e propria protagonista della campagna, che vivremo attraverso i suoi occhi anche se probabilmente assumeremo il controllo degli altri Vendicatori in diversi momenti della storia, e non soltanto nel prologo: il nuovo trailer ha svelato animazioni e mimiche facciali molto più convincenti rispetto a quello di qualche mese fa, il che lascia ben sperare sulla qualità della messinscena.

Sullo showfloor di New York, infatti, sono state mostrate alcune illustrazioni che ritraggono i sei Avengers cinque anni dopo l'A-Day e che includono anche Capitan America, a scontata riprova che il buon Steve Rogers non ha tirato le cuoia nell'esplosione e tornerà in un modo o nell'altro durante la campagna. Gli Avengers hanno un look molto più hi-tech, probabilmente merito di Tony Stark, e un aspetto decisamente più interessante: spiccano, in particolare, i volti riveduti e corretti della Vedova Nera, tanto criticato dopo la diffusione del primo trailer, e quello di Thor, che invece di ingrassare come in Avengers: Endgame si è fatto semplicemente calvo. Hulk indossa guanti e pantaloni cibernetici, Ms. Marvel almeno due versioni del suo costume iconico, una normale e una corazzata. Assente invece Ant-Man, che abbiamo visto brevemente in un teaser e che potrebbe comparire nei DLC e negli aggiornamenti: vi ricordiamo, infatti, che la campagna di Marvel's Avengers sarà soltanto single player, ma il gioco offrirà anche un'importante modalità multigiocatore, contraddistinta da specifiche missioni opzionali, che Square Enix supporterà nel tempo con nuovi eroi e contenuti.

Il nuovo trailer incentrato sul personaggio di Kamala Khan ha risvegliato il nostro interesse nei confronti di Marvel's Avengers: la campagna sta assumendo contorni molto più sofisticati e convincenti, grazie a una maggior cura per le cinematiche e all'introduzione di un'eroina che ha conquistato tantissimi lettori in pochi anni di pubblicazione. Resta ancora da scoprire se la modalità multigiocatore riuscirà ad affrontare a testa alta una concorrenza già agguerritissima.

CERTEZZE

  • Ms. Marvel è un'eroina fantastica
  • Le cinematiche più curate ci fanno sentire più ottimisti riguardo alla campagna

DUBBI

  • I piani a lungo termine sono ancora nebulosi
  • Solo sei Vendicatori nella campagna single player?