Obiettivi puntati su Cannes: Milia 2002  0

Abbiamo inviato il nostro Mauro Monti in quel di Cannes per il primo appuntamento del 2002 dedicato al mondo videoludico: il Milia. Ascoltiamo il dettagliato resoconto di un esperienza che in termini di quantità ha ancora molto da invidiare alle Fiere più importanti, ma che potrebbe sorprendere qualcuno per la qualità di quanto mostrato: giochi, novità elettroniche e personaggi importanti si muovono in una Fiera tutta da scoprire ...

APPROFONDIMENTO di La Redazione  —   10/02/2002

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Nulla di nuovo sul fronte...

Un tempo il Milia era una delle migliori fiere dedicate all' intrattenimento videoludico, all' informatica ed alla multimedialità in generale; poi venne spodestata da E3 e ECTS, eventi che i vari produttori e distributori preferirono alla manifestazione francese per presentare progetti segreti o imminenti produzioni
A detta degli organizzatori questo doveva essere l'anno della grande rinascita del Milia, l'anno della riscossa contro il gigante americano e "l'invasore" anglosassone... ma da quanto abbiamo potuto vedere questa grande rivalsa non vi e' stata.
Girando fra gli stand della fiera non si e' potuto visionare nulla di davvero innovativo ed interessante sotto l'aspetto videoludico... le grandi case produttrici e distributrici non hanno presentato nulla di eclatante ed anche i nomi degli intervenuti non hanno creato alcuno sgomento per il numero.
Per quanto riguarda l'aspetto game per il panorama PC Ubisoft e Micoids si sono presentati come gli espositori con maggior "terreno calpestabile" e numero di titoli esposti al pubblico giudizio, mentre per l'ambito console si è potuto incappare negli stand del GameCube di Nintendo e della PS2 di casa Sony i quali davano la possibilità di visionare unicamente titoli già visti in molte altre occasioni senza proporre nessuna novità degna di nota.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Quando la tv entra nel cellulare e si collega al pc e....

Il Milia, se un po' deludente sotto l'ambito game, si e' invece rivelato illuminante sotto l'aspetto della “medializzazione” elettronica. Numerosi gli espositori che proponevano le più variegate soluzioni per realizzare trasmissioni televisive e web interattive, ed ancora maggiori le idee e soluzioni proposte per avvicinare il più possibile le realtà di Internet, tv e telefonia
Stando a quanto visto il futuro ci fornirà la possibilità di far interagire in maniera assolutamente facile e naturale i tre mondi suddetti, potendo mandare SMS relativi ad articolo mentre lo si sta visionando al telegiornale o spedire via mail direttamente uno spezzone di partita... magari per far morire di invidia l'amico tifoso proponendogli il goal della nostra squadra durante un derby.
Sotto l' aspetto di "gioco ed interattività" segnaliamo una serie di prodotti mirati a creare game gestibili per via telefonica (come il vecchio Lyon Trophy Show), alcuni dei quali davvero accattivanti e divertenti.

Piccoli sviluppatori crescono

Uno degli aspetti più interessanti del Milia e' stato sicuramente quello di realizzare un'area dedicata agli sviluppatori di nuovi games.
Per l'occasione sono stati selezionati 30 baldi giovani (di età compresa fra i 16 e i 35 anni) in base ai prodotti da essi realizzati ed e' stata assegnata loro una postazione su cui far girare il frutto delle proprie fatiche e quindi presentarle al grande pubblico.
Fra quanto visto bisogna dire che erano presenti idee delle più disparate e realizzate nelle maniere più diverse. Abbiamo potuto visionare giochi che spaziavano dal clone di snake realizzato in un accattivante 3D all'FPS in soggettiva saltando dagli rpg e mmoprg per giungere ai game pensati peri futuri cellulari UMTS.
Lodevole questa iniziativa e molto ben organizzati i ragazzi che ne hanno potuto usufruire, alcuni supportati unicamente dalle proprie idee e da una rolling demo del proprio operato, altri incredibilmente organizzati e muniti di brochure elettroniche o cartacee ed addirittura licenze di produzione e distribuzione relative a fumetti o trasmissioni televisive.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Piccoli sviluppatori crescono

Interessante e lodevole anche la presenza di alcuni "autonomi" che, aggirandosi per la fiera, agguantavano con piacevole parlantina e gentilezza gli addetti della stampa per poter far visionare i propri lavori trasportati su portatile o, addirittura, solo abbozzati su carta. Tutta questa passione per il mondo del gaming durante le grandi manifestazioni non ero più abituato a vederla da molto tempo , e questa cosa non può che fare un grandissimo piacere e far ben sperare per i futuri sviluppi del mondo dell'intrattenimento videoludico.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Mare, computer e multimediale

Milia: prima fiera dell'anno dedicata al mondo dell'informatica e dei giochi per computer ed il Multiplayer Network non poteva certo mancare!
Giuntami la classica chiamata dell'ultimo secondo dal nostro egregio editore Pucci (immaginate il telefono rosso di Batman che suona) mi son rapidamente recato in quel di Cannes per verificare quali mirabolanti prodotti sarebbero stati presentati al pubblico.