Test Drive Unlimited - Hands on  0

Dopo l'ottima versione per Xbox360, TDU è in arrivo anche su PlayStation 2. Le nostre prime impressioni in merito!

ANTEPRIMA di Tommaso Pugliese   —   23/02/2007

Il gioco

Una volta avviato, TDU vi permette di cimentarvi in una gara veloce, accedere alla modalità online oppure partire con il gioco vero e proprio. Acquistata la prima casa e la prima auto, vi arriveranno dei messaggi di invito a club esclusivi che organizzano corse sull'isola, ma potrete semplicemente andare in giro e trovare sulla mappa gli eventi che vi interessano, guidati da un efficace sistema GPS. Naturalmente, ad ogni vittoria è associato un premio in denaro, questo perché il vostro personaggio possa arricchirsi e riempire il proprio garage di auto diverse. Dunque avrete a che fare con corse un po' di tutti i tipi, da quelle con partecipazione limitata a determinati modelli di auto a quelle “libere”, passando per gare di lunga durata che vi vedranno addirittura girare l'intera isola. TDU non è un gioco arcade, ma neanche una simulazione rigida. È un po' una via di mezzo, che da un lato pretende un certo tipo di approccio (scordatevi di lanciarvi nelle curve a tutta velocità), dall'altro scende a compromessi per quanto concerne i danni alle vetture (indistruttibili, in questo caso).

Realizzazione tecnica

La versione di Test Drive Unlimited che abbiamo avuto modo di provare dovrebbe essere molto vicina a quello che sarà il gioco completo. E le impressioni, seppure siano tutte da confermare, sono decisamente positive. Vedere il logo del team Melbourne House prima dell'introduzione animata e la grafica di TDU in movimento fa pensare al motore grafico dell'eccellente Transformers, action game di grande spessore realizzato dagli sviluppatori australiani. Le vetture sono realizzate con dovizia di particolari, sicuramente con un alto numero di poligoni; dunque stupisce non solo la ricchezza delle ambientazioni, ma la fluidità con cui le stesse si muovono, senza effetti pop-up che possano essere notati. Seppure la velocità con cui scorre la strada non sia altissima, allo stadio attuale TDU si presenta comunque come uno dei giochi di corsa esteticamente più belli che si siano visti su PS2. Il comparto sonoro gode della presenza di una lunga serie di brani “firmati”, che possono essere cambiati anche in corsa, e di effetti abbastanza convincenti. Ottimo anche il doppiaggio in Italiano, seppure limitato a poche sequenze.

Differenze con la versione Xbox360

I giochi sviluppati per diverse piattaforme generalmente vedono la macchina più potente disporre di maggiore attenzione da parte degli sviluppatori. È successo già molte volte e finora le versioni per Xbox360 sono sempre risultate le migliori, un risultato scontato che si ripete con TDU ma in modo differente. Infatti un conto è convertire un videogame per una piattaforma meno prestante, altro è ridisegnare il gioco perché renda al meglio anche sulle console meno potenti. Atari si è presa un bel po' di tempo prima di pubblicare il suo nuovo gioco di corse nella versione PS2, e a questo punto è molto probabile che il ritardo servisse anche e soprattutto allo scopo di fare il miglior lavoro possibile. L'introduzione del gioco è in real time su Xbox360, mentre su PS2 è precalcolata... questo significa anche che non si può scegliere un personaggio, né si potrà in seguito personalizzarne l'aspetto. Si tratta di una defezione accettabile, senza particolari problemi. La risoluzione del gioco sulla console Sony è ovviamente inferiore, così come il numero di poligoni. La grafica, in generale, appare molto diversa ma risulta, come detto, efficace all'interno del proprio contesto. È cambiata anche un po' la meccanica, nonché i veicoli a cui si potrà accedere inizialmente.
Per ora TDU su PS2 promette davvero bene, e non aspettiamo che la versione definitiva del gioco per poterla provare e confermare la bontà del lavoro svolto da Melbourne House.

PlayStation 2 e Xbox360 sono due mondi separati, due console appartenenti a generazioni diverse. Eppure sono entrambe contraddistinte da una certa attitudine verso i giochi di corse, genere di cui Test Drive Unlimited è un ottimo portabandiera. Prodotto da Atari, TDU è dotato di una struttura particolare, che non vi mette di fronte a una sequenza di menu e di gare, bensì vi fa vestire i panni di un personaggio che va a vivere su un'isola tropicale e deve acquistare casa e automobile...