Top Spin per PS2: provato!  1

La simulazione tennistica di 2k Sports arriva finalmente anche su PS2, rinnovata nella rosa dei tennisti ma non nell'ottima giocabilità!

APPROFONDIMENTO di Andrea Moi —   26/07/2005

Anche la meccanica di gioco è immutata, le uniche differenze le ritroviamo nell’implementazione dei tiri speciali, che risultano più facili da effettuare e con una tolleranza di “errore” nella pressione dei pulsanti L ed R sul pad maggiore rispetto all’edizione Xbox. Una delle caratteristiche di Top Spin è sicuramente il modo in cui si entra nel vivo dell’azione sin dai primi match. L’utente che si avvicina per la prima volta al titolo, sarà infatti subito in grado di competere contro la cpu, in particolare se si utilizza uno dei professionisti disponibili. La curva di apprendimento del titolo 2kSports è indubbiamente ben realizzata, con il passare delle partite si inizia a prendere confidenza con tutti i tasti ed i colpi disponibili, poi si iniziano ad utilizzare i due tiri speciali ed infine il giocatore inizia a sviluppare il proprio alter ego virtuale in base alle proprie caratteristiche di gioco.
Nella versione per la console Sony sono stati modificati un po’ i roster dei tennisti reali implementati nel gioco, seguendo l’evolversi delle classifiche degli ultimi anni, e tra i 16 professionisti troverete tra gli altri anche i vari Federer, Sharapova e Williams, nomi ben noti agli appassionati di tennis. Supportato inoltre il gioco online su ps2, con il numero di giocatori non ancora stabilito ufficialmente (probabilmente sarà di 4 persone).

Altra feature implementata nella versione ps2 riguarda il supporto dell’ Eye Toy di Sony. In pratica potrete catturare l’immagine del vostro volto ed utilizzarlo per personalizzare ulteriormente il vostro giocatore all’interno del gioco. Analogamente dovrebbe essere presente una finestra pop up durante gli intermezzi, che permetterà di vedersi a vicenda per tutti i giocatori con l’ Eye Toy collegato, purtroppo su questo aspetto saremo più precisi in fase di recensione, perchè non è stato possibile provare questo aspetto del gioco.
Le restanti modalità sono invariate, e comprendono ovviamente la carriera principale, varie sessioni di allenamento e training, il già citato supporto online con varie opzioni di matchmaking e classifiche, ed infine la modalità di match rapido. La versione che abbiamo provato non era definitiva, ed infatti c’erano ancora alcuni problemi di IA e collisioni tra racchetta e pallina, ma per quando arriverà nei negozi tutte le varie imperfezioni saranno state corrette. Appuntamento quindi a settembre, cominciate a tarare la racchetta.

Finalmente è in arrivo anche su Playstation 2 il porting di Top Spin, ottima simulazione tennistica uscita verso fine 2003 su Xbox.
Il gioco è sostanzialmente identico alla controparte Microsoft, ed è proprio questo l’aspetto che più stupisce al primo impatto. A parte una minima differenza nella qualità delle texture e qualche difettuccio di aliasing sul bordo della rete, tutto il resto è stato riprodotto fedelmente dagli studi 2k Sports, grazie anche a parecchi mesi di ottimizzazione dell’engine grafico. Il risultato è sempre di altissimo livello, con un occhio particolare alla realizzazione dei riflessi su alcune superfici artificiali nei campi di allenamento oppure agli effetti di illuminazione.

Per chi non avesse mai sentito parlare del titolo sviluppato dai Power & Magic consigliamo una lettura della recensione e del materiale del titolo uscito sulla console Microsoft a a questo indirizzo