Il trafugatore di informazioni di Xbox 720 è stato visitato dall'FBI 27

Sarà vero?

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   19/02/2013

SuperDaE, la gola profonda cui dobbiamo la maggior parte dei rumor più accreditati sulla nuova console Microsoft, nome in codice Durango, è stato visitato da alcuni agenti dell'FBI, stando al racconto che ha fatto su Twitter.

Nel frattempo l'asta Ebay con cui vendeva un presunto dev-kit della nuova console si è chiusa a oltre 50 mila dollari.

Questa sequenza di fatti apre alcuni scenari davvero interessanti:

- SuperDaE è un mero troll che per coprire il fatto di non possedere nessun dev-kit si è inventato il raid dell'FBI, così da non doverlo consegnare all'acquirente.
- SuperDaE possedeva effettivamente il dev-kit, Microsoft lo ha rintracciato e gli ha mandato gli agenti a casa, perché ovviamente la vendita di una macchina non ancora uscita sul mercato e la divulgazione di informazioni sotto NDA sono reati.

Ma andiamo oltre e traiamo la conseguenza più importante da questa storia edificante:
- se la seconda ipotesi fosse quella vera, di fatto il raid dell'FBI dimostrerebbe che le informazioni di SuperDaE sono fondate, ossia che sono state prese direttamente dai documenti ufficiali di Microsoft distribuiti agli sviluppatori, perché altrimenti la multinazionale non avrebbe avuto nessun interesse nel rintracciarlo.

Fonte: VG247