Ottimizzare i giochi sia per Xbox One che per Xbox One X può essere impegnativo, dicono gli autori di Everspace

Gestire le due piattaforme implica un lavoro extra

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   24/11/2017
22

Xbox One X sembra essere stato protagonista di un'ottima partenza e gli sviluppatori sono tutti d'accordo nel riconoscere la straordinaria potenza della nuova console Microsoft, ma il fatto di ottimizzare i giochi per due differenti piattaforme, per quanto compatibili, richiede un impegno extra che non va sottovalutato.

"Realizzare un gioco che funzioni bene su due diverse piattaforme, piuttosto che concentrare il lavoro su di un solo sistema per poterlo sfruttare al massimo, è una pratica che richiede tempo extra da parte degli sviluppatori", hanno dichiarato gli autori di Everspace.

"D'altro canto, è un bene per gli utenti il fatto di non essere costretti ad acquistare una nuova console solo per un gioco. Se possiedono una Xbox One X ancor di più, visto che possono utilizzare titoli già in loro possesso ma godere di una grafica sostanzialmente migliorata."

Ottimizzare i giochi sia per Xbox One che per Xbox One X può essere impegnativo, dicono gli autori di Everspace