Mortal Kombat punta giocatori hardcore e casual  17

Va bene per tutti...

NOTIZIA di Jacopo Mungai —   07/07/2010

Questa generazione è stata l'occasione per parecchie case di sviluppo di rispolverare antichi "franchise", magari leggermente accantonati negli ultimi anni ma sempre vivi nel cuore degli appassionati. Uno fra questi è certamente Mortal Kombat, ultimo capitolo della serie attualmente in sviluppo su piattaforme Xbox 360 e PlayStation 3. Vi riportiamo una serie di dichiarazioni, a proposito, rilasciate dal co-creator Ed Boon, mirate a sciogliere gli ultimi dubbi sui veri destinatari della nuova produzione. Secondo Boon, Mortal Kombat è stato pensato per tutti i bacini d'utenza: può essere goduto da chi vuole trovare solo qualche ora di divertimento senza troppo professionismo, i giocatori casual, ma anche da chi, invece, esige un prospetto di gioco profondo e appagante oltre che molto impegnativo, ossia i così detti giocatori hardcore. Boon ritiene tuttavia che solo questi ultimi giocatori saranno in grado di sfruttare appieno tutto il potenziale del titolo. Rimaniamo in attesa di una prova sul campo.