È un mondo quadrato 14

Arriva sull'eShop un puzzle game umile ma dal grande potenziale

RECENSIONE di Marco Perri —   07/04/2015

Indice

Se nel Nintendo Direct di pochi giorni fa non avessimo letto HAL Laboratory durante la presentazione dedicata all'eShop, non avremmo esitato un istante a ringraziare Intelligent Systems per la perla ludica in oggetto. Intendiamoci, non stiamo affermando che la vecchia compagnia del presidente Iwata non abbia estro e competenza per ambire a produrre puzzle game interessanti e equilibrati, è solo che l'eredità di Intelligent si è sempre sposata benissimo con rompicapo di classe e strategici di alto profilo.

È un mondo quadrato

Con Pullblox da una parte e BOXBOY! dall'altra, se questo è il concetto di cervellotica competizione a prezzi budget che Kyoto sta portando avanti tra i suoi migliori team interni non possiamo che gioirne, sperando di essere appena all'inizio della corsa. Stilisticamente, BOXBOY! è quanto di più semplice possiate immaginare: il tratto è immediato, leggero, poche linee, qualche ammasso di pixel per simulare dei particellari a colorare un nero su bianco che accompagna con eleganza l'avanzamento e credete a noi, non serve nulla di più. Con una scatola quadrata come protagonista, il cuore del vivace esperimento risiede interamente nella creazione di altre scatole adiacenti; un presupposto apparentemente banale ma sviluppato in maniera intelligente perché dopotutto, in questi titoli, ciò che conta è sempre e solo il level design.

Curioso, semplice, divertente e economico: BOXBOY! è la nuova grande aggiunta sull'eShop

Che scatole

Presentazione, storia, trama, animazioni, sonoro. In BOXBOY! è tutto incredibilmente minimale ma talmente grazioso da far affezionare all'istante, segno che la cura per i dettagli di Nintendo non arranca di una virgola. Come da tradizione puzzle game giapponese, il team sceglie l'idea e la modella lungo tutti e ventidue i mondi di gioco, affiancandole elementi ambientali che diluiscono e stemperano eventuali sovraccarichi di design, riuscendo a proporre ostacoli differenti a ogni schema.

È un mondo quadrato

BOXBOY! incrementa progressivamente difficoltà e complessità degli enigmi con scaltrezza, fornendo l'impressione che quanto si ha di fronte sia completabile a patto di fermarsi, pensare e fare un primo tentativo. Che molto probabilmente fallirà, costringendovi ad arroccarvi in un trial&error divertente e non frustrante: quando arriveranno i primi veri enigmi, il gioco vi avrà ormai abituato che la soluzione c'è, basta solo cambiare punto di vista. I numeri di gameplay sono giusto un paio: il primo coinvolge il massimo di scatole formabili per tentativo all'interno del livello specifico, il secondo la quantità totale di blocchi utilizzabili affinché l'unico collezionabile presente - la corona - non scompaia, lasciandovi con l'amaro in bocca. È qui che BOXBOY! entra nel vivo: l'ambito premio si dissolve non appena il contatore va sotto zero, costringendo a uno studio certosino degli elementi a disposizione. Centellinare i blocchi alla ricerca dell'unica soluzione possibile si trasforma in necessità e maggior fonte di ispirazione per HAL Laboratory, che alza il tiro senza mai strafare, mostrando un grande rispetto verso il giocatore. C'è anche un tasto di aiuto, ma che gusto c'è a utilizzarlo?

Circondato

Oltre a creare forme da lanciare qua e là, l'arte di circondarsi di blocchi sarà l'arma per avere la meglio. Considerando che per la quasi totalità del gioco potrete creare un solo blocco per volta, a voi plasmare piattaforme, difese e trampolini da appoggiare, lasciar scorrere o utilizzare per raggiungere punti elevati.

È un mondo quadrato

BOXBOY! convince per la varietà d'offerta, che non si ricicla e con buona costanza mantiene alto l'interesse per l'avanzamento, mixando gli elementi che mano a mano verranno aggiunti alla lista. Non è tutto: a fronte di contributi in medaglie - ottenibili completando livelli - il negozio interno fornisce costumi, musiche, consigli e sfide per arricchire un endgame molto corposo. Proprio quando pensate di aver concluso l'iter, sappiate che ne avete appena fatto metà... quella facile: incrementando ricchezza ambientale e complessità, la seconda parte di BOXBOY! vi regalerà moltissime soddisfazioni, forzandovi ad azionare il vostro cervello in maniera piuttosto creativa. Unico neo è il comparto audio: la sola traccia presente (e relativa variante nel finale) è splendida nell'immediato ma tremendamente stancante alla lunga. Quando scriviamo "alla lunga" lo intendiamo sul serio: sembra incredibile, ma per soli 5 Euro vi porterete a casa non solo eccellenza qualitativa ma anche quantitativa. Alla fine dell'ultimo enigma il timer segna tutt'ora più di dieci ore di gioco puro, senza scomodare le sfide a tempo e a punti che se fatte dopo aver masterizzato le meccaniche aggiungono almeno un paio di ore al lotto.

Digital Delivery
Nintendo eShop
Prezzo
4.99 €
Multiplayer.it

8.5

Lettori (2)

8.8

Il tuo voto

BOXBOY! avrebbe meritato qualche secondo in più sotto i riflettori: la piccolissima produzione HAL Laboratory convince dall'inizio alla fine per idee e quantità, sbalordendo per l'abilità artigiana con la quale il team confeziona un level design che è quasi sempre sopra la media. Certo, non mancheranno alcuni livelli filler, ma per il piccolo obolo richiesto viene naturale chiudere un occhio. Come Pullblox prima di lui, ci aspettiamo che Nintendo investa in un seguito e magari in un franchise ancora più delineato, che lo astragga dalla sua natura indie per renderlo un'icona con dignità propria. Considerando tutto ciò che mette sul piatto, non versare 5 Euro per BOXBOY! è da ritenersi un crimine contro l'originalità.

PRO

  • Idee ben mischiate
  • Level design
  • Avventura piuttosto lunga
  • Prezzo

CONTRO

  • Colonna sonora molto limitata
  • Alcuni livelli sono chiaramente dei riempitivi