Tanti giochi in uno  0

Continua l'invasione dei giochi da tavolo su cellulare, e stavolta tocca al celebre Cranium, un boardgame nato negli USA nei primi anni '90.

RECENSIONE di Tommaso Pugliese   —   30/03/2009

Di solito i boardgame si distinguono in base al tipo di prove che il giocatore deve superare. Ci sono quelli che vertono sulla composizione delle parole, altri che spingono l'acceleratore sulla memoria, altri ancora che entrano nella particolare branca del colpo d'occhio. Sono però rari i giochi da tavolo che racchiudono più "generi" al loro interno, come fa appunto Cranium. Distribuito da Hasbro e piuttosto popolare negli USA, questo prodotto nasce appunto dall'esigenza di sottoporre agli utenti prove diverse all'interno di un unico contesto, così da aumentare la varietà dell'azione e, di conseguenza, il coinvolgimento.

Visto il successo dei titoli "casual" su cellulare, EA Mobile ha pensato bene di trasformare questo famoso boardgame in un gioco per dispositivi Java-compatibili, cercando di riprodurne con cura tutte le sfaccettature e aggiungendo anche qualche elemento che potesse sfruttare il nuovo media a disposizione. Il risultato è un prodotto simpatico e divertente, che si presta tanto a partite in singolo quanto al classico multiplayer "passa e gioca", con inoltre la possibilità di rigiocare i minigame preferiti dopo averli sbloccati, tramite un'apposita modalità.

Come accennato in apertura, sono quattro i personaggi che all'interno di Cranium ci sottoporranno le diverse prove da superare per raggiungere il punteggio finale e terminare la partita: Capa Tanta, un alieno in tuta spaziale, ci sottoporrà tre tipi di quiz di cultura generale a risposta multipla; Pitto Gatto, un pittore dai tratti felini, ci chiederà di impegnarci dal punto di vista della memoria visiva; Stella la Star, una stella marina con velleità artistiche, si occuperà della nostra educazione musicale con un occhio di riguardo verso il ritmo; Alfa Baco, un verme dall'intelletto brillante, ci delizierà infine con una serie di minigame basati sullo spelling e la costruzione delle parole. La modalità di gioco in singolo si basa sulla raccolta di punti necessari per raggiungere il pianeta Cranium, nella fattispecie avremo un totale di quindici turni per totalizzare quarantacinque punti. Ogni minigame superato vale da uno a quattro punti, a seconda della velocità di completamento, dunque oltre che abili dovremo cercare di essere anche scaltri e rapidi. Le prove basate sulla cultura generale e sulla costruzione delle parole sono inizialmente molto semplici e il loro grado di difficoltà sale man mano che superiamo gli stage, mentre le sezioni dedicate alla memoria visiva si rivelano un po' più complicate. Chiaramente, le prove basate sul ritmo poco hanno a che fare con l'accompagnamento musicale del gioco e prevedono più che altro la pressione del tasto giusto al momento giusto. Ogni personaggio offre tre diverse prove, per un totale di dodici minigame abbastanza vari e divertenti.

Questa nuova produzione targata EA Mobile si presenta fin da subito nel migliore dei modi, con una grafica molto simpatica e personaggi disegnati con uno stile impeccabile, la cui presenza viene arricchita da effetti di transizione che fanno il loro lavoro egregiamente. L'interfaccia, che per questo genere di titoli è fondamentale, appare molto ben organizzata e leggibile, con i colori che vanno a rappresentare le tipologie di minigame e il sistema di controllo (basato sul d-pad e sul tasto 5) che risponde in modo preciso e affidabile agli input. Il sonoro è composto da una serie di musiche MIDI di buona qualità, che hanno l'indubbio merito di mettere allegria anche se finiscono ben presto per risultare ripetitive.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Nel sempre più affollato panorama dei board game per cellulare, Cranium riesce senz'altro a distinguersi grazie a una struttura peculiare, che di fatto accorpa quattro tipologie di gioco in un'unica soluzione. I bizzarri personaggi che ci guidano attraverso i dodici minigame disponibili sono simpatici e ben disegnati, con l'azione che si rivela sempre divertente e rilassante. Il gioco può contare su di un'ottima localizzazione in Italiano (vedi le prove basate sulla composizione delle parole o sulla cultura generale), che rappresenta un valore aggiunto, e su un paio di modalità extra che di certo ne aumentano la longevità, anche grazie al solito sistema "a premi" che sblocca i minigame man mano che vengono completati. Se ogni tanto vi piace cimentarvi con un prodotto "casual" e trovate limitanti i board game "monotematici", Cranium è probabilmente il titolo che stavate aspettando.

PRO

  • Dodici minigame in quattro categorie
  • Immediato e divertente
  • Grafica simpatica e colorata

CONTRO

  • Poco impegnativo
  • Musiche ripetitive