Shopping Madness  0

A tutti è capitato di ritrovarsi, volenti o nolenti, in un centro commerciale popolato da una folla impazzita alla ricerca degli sconti più allettanti: ebbene, Sumea e Digital Chocolate hanno deciso di sfruttare queste premesse da incubo per un mobile game tutt'altro che terrificante...

RECENSIONE di Fabio Palmisano   —   22/08/2008

Ad una prima occhiata, Shopping Madness assomiglia parecchio a quel Macchine a Scontro recensito proprio su queste pagine qualche mese fa: pur condividendo le medesime origini, i due prodotti sono in realtà accomunati soltanto da un sistema di controllo abbastanza simile, mentre i concetti alla base sono completamente differenti. Shopping Madness è infatti ambientato all'interno dei cinque piani del centro commerciale Zoy, e mette l'utente nei panni di un vero e proprio malato di shopping in competizione con altri pazzi come lui per aggiudicarsi il maggior numero di oggetti in saldo. Armati del proprio fido carrello da spesa, dunque, bisogna arraffare tutto quello che si può prima dello scadere del tempo, senza disdegnare la raccolta di qualche bonus utile alla nostra "nobile" causa: alcuni permettono, ad esempio, di aggiungere una manciata di secondi al countdown, altri aumentano temporaneamente il valore degli oggetti in esposizione, e così via.

Come è evidente, Shopping Madness si basa su concetti molto semplici, ai quali si affianca un sistema di controllo altrettanto elementare: il gioco sfrutta infatti i soli tasti '4' e '6' per gestire la rotazione del personaggio, che si muove in avanti costantemente in maniera automatica. A dirla tutta, questa è la cosiddetta configurazione Pro, selezionabile dal menu delle opzioni: di default, il titolo è impostato in una modalità Basic che, a discapito del nome, si rivela incredibilmente scomoda. Al di là di questo piccolo passo falso, gli sviluppatori di Sumea hanno fatto un buon lavoro nel tentare di rendere Shopping Madness sufficientemente vario: ogni piano del centro commerciale offre infatti una modalità principale che è quella che abbiamo descritto qualche riga più in su, ed una seconda sezione diversa per ogni reparto che si visita. Ci si troverà dunque impegnati in una specie di caccia al tesoro (cercando di raggiungere prima degli altri un oggetto in particolare), così come in una sorta di survival nel quale bisogna mantenere il possesso di un item il più a lungo possibile, e via discorrendo. Un plauso va dunque fatto a Sumea per aver spremuto al massimo la struttura ludica di Shopping Madness, che comunque -vista la sua natura davvero semplice- dopo un po' finisce per diventare ripetitivo. Finché dura, comunque, il prodotto Digital Chocolate è uno spasso, graziato peraltro da una grafica bidimensionale in stile cartoon molto colorata e piacevole.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Shopping Madness è un casual game con la "c" maiuscola, ed offre un ottimo connubio tra divertimento ed immediatezza: il titolo Sumea va inoltre premiato per aver tirato fuori una notevole quantità di contenuti da una struttura tanto elementare, anche se tutte queste belle cose non riescono comunque ad evitargli di divenire ripetitivo abbastanza presto.

PRO

CONTRO

PRO

  • Concept simpatico
  • Semplice e divertente
  • Graficamente curato

CONTRO

  • Poco longevo
  • Sistema di controllo Basic ingestibile