Wacky Races  0

Dick Dastardly e Muttley tornano alla ribalta su console con un gioco tutto da ridere! Arriveranno ultimi come sempre?

RECENSIONE di La Redazione  —   02/07/2001

Una corsa lunga 30 anni

La buffa introduzione ha avuto, almeno spero, il compito di riportarvi alla memoria le simpatiche vicende di uno dei cartoni animati più in voga negli anni 80-90. A dire il vero le prime puntate di Wacky Races apparvero in televisione già alla fine degli anni 70 sulle rete americana CBS. I fortunati possessori di kit satellitari digitali possono ancora godersi tutti gli episodi dello storico cartoon grazie a Cartoon Network che quotidianamente trasmette le disavventure di Dick Dastardly e Muttley per la gioia di grandi e piccini. Proprio questi due sfortunatissimi personaggi hanno assunto il ruolo di protagonisti del cartone animato contribuendo in misura determinante al notevole successo ottenuto. Come dimenticare la spassosissima risata del cane Muttley? "Il combinaguai" per eccellenza arriva ora anche su PlayStation 2, portando con sè tutti i personaggi della serie e tutti gli elementi che giorno per giorno ci hanno fatto ridere. Wacky Races in passato è già apparso su Dreamcast, PlayStation e Game Boy anche se con risultati non sempre convincenti. Sarà così anche sulla console a 128 bit di Sony?

Imbrogliare è il modo migliore per vincere...

Prima di cominciare a parlarvi del titolo in questione in modo approfondito credo sia giusto sottolineare che l'intero gioco è stato tradotto in Italiano, voci e telecronaca comprese. Wacky Races è riconducibile al genere reso famoso da Mario Kart e dall'ugualmente ottimo Crash Team Racing. All'inizio abbiamo a disposizione 8 veicoli, tra quelli originali del cartoon, mentre nel corso delle gare potremo conquistare anche i rimanenti 3 inclusa la spettacolare "Zero Zero" di Dastardly e Muttley. Il gioco presenta essenzialmente due modalita principali: Arcade e Avventura. Nell'arcade mode possiamo scegliere di gareggiare in una corsa singola, di partecipare a ben 4 "Coppe Wacky" e di fare dei giri di pista in una vera e propria sfida sul tempo. Come in ogni kart game che si rispetti possiamo prendere parte alle competizioni sfidando fino a 3 amici umani. Esclusive di questa modalità multiplayer sono le sfide "Battaglie" e "Tutti contro tutti" che contribuiscono ad aumentare il divertimento e la longevità del gioco. Le piste su cui possiamo cimentarci sono ben 20 anche se inizialmente ci viene consentito di gareggiare solo su 4. Tutti i tracciati si distinguono per peculiarità determinate, per la varietà delle situazioni da affrontare e soprattutto per le ambientazioni, coloratissime e sempre in grado di tenerci incollati al joypad. I più furbi possono approfittare inoltre delle numerose scorciatoie presenti sul percorso avendo così maggiori possibilità di vittoria. Ricordatevi però che Dastardly e Muttley potrebbero vendicarsi...

"Muttley! Cos'hai combinato!"

Il controllo del mezzo è piuttosto semplice da padroneggiare e così anche i più piccoli avranno la possibilità di fare una bella figura nelle gare. Salti, cadute nel vuoto e scontri frontali con oggetti del percorso si sprecano nel gioco e dopo ogni curva è lecito aspettarsi un colpo a sorpresa. La caratteristica principale di Wacky Races è costituità dalla possibilità data ai veicoli di sparare oggetti, di trasformarsi o comunque di compiere azioni fuori dal comune. Ogni singolo mezzo presenta delle armi speciali proprie, spesso di grande effetto, che sarà nostro compito utilizzare al meglio per poter arrivare al traguardo prima degli altri. La Zero Zero può così trasformarsi in elicottero, sommergibile o utilizzare una speciale arma laser in grado di rimpicciolire il malcapitato avversario. Persino la dolcissima Penelope Pitstop (si vocifera di una sua relazione con Peter Perfect) diventa letale se ci lasciamo attrarre dai suoi modi gentili e dal suo incantevole viso. I programmatori Infogrames non hanno tralasciato proprio di nulla!

Fino a questo punto potreste pensare che ci troviamo di fronte ad un capolavoro ma in realtà non sono tutte rose e fiori. Siamo di fronte ad un gioco molto divertente e immediato ma che probabilmente solo i nostalgici fan del cartone animato o i bambini potranno apprezzare fino a fondo. L'eccessiva facilità potrebbe alla lunga allontanare da questo gioo i giocatori più esigenti o comunque più adulti.

"Ho paura di essermi rotta un'unghia"

Non è certo con titoli come questo che l'hardware della PlayStation 2 viene spremuto fino all'osso. Nonostante ciò Wacky Races è stato realizzato con cura e risulta quasi sempre bello da vedere. La grafica coloratissima è arricchita da alcune "chicche" che solo giocandoci più volte possiamo notare e spesso la sensazione ricevuta è quanto di più vicino a quello che si prova assistendo agli epidosi televisivi del cartone animato. Il motore grafico si dimostra adeguato muovendosi ad un robusto framerate anche se in alcune occasioni è possibile notare alcuni rallentamenti dovuti alla presenza contemporanea su schermo di molti veicoli. Questo è comunque avvertibile solo in determinate piste e soprattutto nella modalità multigiocatore. Il sonoro è invece uno dei punti di forza del gioco, grazie alla spassosissima telecronaca, agli azzeccatissimi effetti sonori e soprattutto alle esilaranti voci dei protagonisti del gioco. Le coinvolgenti risate di Muttley, i commenti di Penelope ("Ho paura di essermi rotta un'unghia") e le delicate esortazioni di Peter Ferfect ("Può per cortesia farsi da parte?") ci strappano più di un sorriso, spesso deconcentrandoci... ma in fondo che importa!

Ultima curva

Giunti alla fine anche di questo episodio, non mi resta altro che decreatare Wacky Races vincitore della sfida intrapesa approdando su PlayStation 2. La nuova fatica dell'onnipresente Infogrames si rivela infatti vincente grazie ad una giocabilità tanto semplice quanto durevole nel tempo, soprattutto in modalità multiplayer. La grafica concede raramente sprazzi della potenza dell'emotion engine della PlayStation 2 ma non per questo motivo la si può considerare un punto debole. Se cercate un gioco in stile "Crash Team Racing" per la vostra PS2 l'avete trovato! Se invece non siete dei fan del cartone animato o preferite racing game più impegnativi allora il mio consiglio e di aspettare le prossime uscite o di dare una chance a Rumble Racing della Electronic Arts. Con questo è tutto. Dick Dastardly e Muttley gareggeranno ancora per mooolti anni, ne sono sicuro.

    Pro:
  • Molto divertente
  • Dastardly e Muttley sono mitici!
  • Ottimo sonoro
    Contro:
  • Forse troppo facile
  • Occasionali problemi di framerate

Wacky Races starring Dick Dastardly & Muttley

Ritorna la supercorsa pazza di Hanna-Barbera e con essa le nuove avventure di Wacky Races. A contendersi il titolo di pilota più pazzo del mondo ci sono 11 agguerritissimi equipaggi: la Turbo Terrific di Peter Perfect, la spaccatutto di Rufus Ruffout e Dente di Sega, la Rosa Cipria di Penelope Pitstop, l'Insetto Scoppiettante di Placido e Orso Bubba, la Blindata di Clyde e la sua banda, L'Armata Speciale del Sergente Blast e del Soldato Meekly, il Barone Rosso di Red Max, L'Omniconvertibile del Professor Pat Pending, il Diabolico Coupè di Mentus Horribilis e Tappus Horridus, la Macigno Mobile dei fratelli Slag e per finire la Zero Zero dei perfidi e disonesti Dick Dastardly e Muttley. Chi sarà questa volta a tagliare il traguardo per primo?