La guida di Super Smash Bros.

Scopriamo insieme a Multiplayer.it tutti i segreti del mastodontico picchiaduro firmato Nintendo!

SOLUZIONE di Claudio Magistrelli   —   09/01/2015
27

Attenzione

La guida si basa sulla versione americana del gioco, quindi è possibile trovare delle differenze nella versione italiana.

Introduzione

Supponiamo che tutti quelli che si accingono a leggere questa guida sappiano cosa sia un picchiaduro. E a tutti gli effetti, Super Smash Bros. può essere considerato un picchiaduro, anche se profondamente diverso da tutti gli altri giochi di questo genere presenti su console o PC. In genere in un picchiaduro bisogna colpire ripetutamente l'avversario fino ad esaurire completamente la sua barra vitale; in Super Smash. Bros. invece i colpi servono a rendere gli altri combattenti presenti nell'arena più leggeri. Se siete stati attenti, abbiamo parlato di combattenti, e questo dettaglio presuppone un'altra differenza: pur essendo possibile scontrarsi 1 vs 1, in Super Smash Bros. spesso le battaglie prevedono la presenza a video di un numero superiore di lottatori. Ok, queste premesse dovrebbero essere abbastanza per farvi capire che Super Smash Bros. è un picchiaduro decisamente peculiare da affrontare con uno spirito e una mentalità diversi rispetto agli altri. Il segreto del suo successo probabilmente risiede nel fatto che non c'è bisogno di una guida per divertirsi, basta sedersi davanti alla tv ed improvvisare seguendo le sue semplici meccaniche. Se tuttavia la vostra intenzione non è semplicemente quella di divertirsi, ma ambite a dominare le sfide con i vostri amici per poi esportare in tutto il mondo la vostra abilità, mettetevi comodi e prestate attenzione a tutto quello che stiamo per rivelarvi. Semplice infatti non significa banale: sotto le meccaniche accessibili a tutti, si cela infatti un mondo di dettagli che solo i migliori giocatori conoscono e padroneggiano.

Le basi

Partiamo allora con le considerazioni di base sulle meccaniche di gioco prima di andare ad esaminare tutti gli altri aspetti. L'obiettivo finale in una partita di Super Smash Bros. è quello di lanciare gli avversari fuori dallo schermo. Questa azione può avere diverse conseguenze a seconda del tipo di partita a cui si sta partecipando: in alcuni casi mandare un avversario oltre i confini dell'arena può significare la sua eliminazione, in altri la caduta viene punita semplicemente con dei punti penalità. Come si diceva, per facilitare la caduta dei propri avversari dai confini dell'arena bisogna colpirli per renderli più leggeri, ovvero facendo così aumentare la percentuale indicata in basso nell'area in cui è visualizzato anche il nome. Infatti, più si alza quella percentuale più leggero diventa il personaggio, e dunque più facilmente lo si può lanciare in giro per lo scenario mettendo a segno dei colpi.
A seconda del tipo di incontro a cui si partecipa, la caduta può avere un diverso peso. Vedremo tra poco le diverse tipologie di incontri spiegate nel dettaglio, ma parlando in linea generale, ci sono due macro-categorie di incontri: a tempo e a vite. Nel primo caso viene imposto un limite di tempo e ogni caduta dallo stage risulta sì importante, perché penalizza il punteggio del lottatore che la subisce, ma non decisiva ai fini del risultato finale. Al contrario nei match a vite il numero di volte in cui è consentito cadere dallo scenario è limitato a una volta: esaurite le vite a propria disposizione non resterà che fare da spettatore attendendo che l'ultimo sopravvissuto si accaparri la vittoria finale. Per evitare la caduta, ad ogni modo è possibile ricorrere al doppio salto o alla mossa speciale di recupero, anche se la loro efficacia non è ovviamente garantita in ogni occasione.
Come prevedibile, la vostra strategia deve basarsi almeno in parte sulle regole che governano l'incontro a cui state partecipando. Semplificando le cose, in un match a tempo potrete permettervi un atteggiamento più aggressivo e magari rischiare di cadere dallo stage, mentre evitare di cadere deve necessariamente divenire il vostro obiettivo primario in una partita in cui il numero di vite è limitato. Il modo in cui sia affronta un incontro dipende tuttavia anche da altre variabili. Per citarne alcune: il personaggio che utilizzate, gli altri personaggi presenti in partita, l'arena in cui si svolge l'incontro. Tutti elementi che andremo ad esaminare nei prossimi paragrafi.

Controlli

Prima di addentrarci nella disanima del gran numero di personaggi e stage inseriti nel gioco, è il caso di parlare un po' più in profondità dei controlli. Forse sapete che a differenza dei picchiaduro canonici, Super Smash Bros. prevede dei controlli più "semplici", che combinano un paio di tasti di attacco insieme allo stick direzionale per eseguire tutte le mosse possibili, senza richiedere combinazioni più articolate, mezze lune o manovre da contorsionisti. Lo schema generale è comunque a tutti i lottatori e, in linea di massima, le opzioni di attacco sono due: normale e speciale. Per eseguire le diverse mosse dunque basta premere il tasto dell'attacco (normale o speciale) e muovere lo stick in una direzione.

La guida di Super Smash Bros.

Le possibilità difensive sono affidate al tasto che abilita una scudo intorno al personaggio. In questa situazione, premendo un altro tasto, è possibile eseguire una presa sul lottatore tanto stolto da avvicinarsi a noi. Ad ogni modo è possibile eseguire una presa anche premendo l'apposito tasto anche quando non ci si trova all'interno dello scudo. Le prese sono uno strumento particolarmente efficace perché non possono essere parate elevando a propria volta uno scudo. Lo scudo tuttavia non è infinito e si consuma ad ogni colpo subito, fino a svanire del tutto, lasciando il lottatore intontito e in balia dei colpi nemici per qualche istante.

In realtà con un po' di dedizione si può facilmente scavare sotto la superficie e padroneggiare in maniera più profonda le opportunità che i controlli offrono. Iniziamo dall'attacco normale. Premendo A in combinazione con lo stick sinistro rivolto verso sinistra, destra o alto, si esegue un attacco normale; dando invece solo un leggero colpetto allo stick e premendo poi A (che eventualmente può anche essere premuto a lungo per caricare il colpo) si mette a segno un attacco Smash. B invece è il tasto adibito alle Special: sono quattro in totale assegnate alla combinazione di B+sinistra o destra/alto/basso oltre alla pressione del solo tasto B senza abbinamento alla direzione. L è adibito alle prese: premuto da solo vi consente di afferrare l'avversario e colpirlo premendo A, in combinazione con una direzione dello stick sinistro la presa si tramuta in un lancio. X/Y eseguono il salto: notate che è possibile attaccare anche in aria premendo A+direzione subito dopo aver spiccato un balzo. R è infine il tasto adibito allo scudo (il cui funzionamento abbiamo spiegato poco sopra), mentre la pressione della croce direzionale consente di eseguire delle taunt, ovvero delle mosse per provocare gli avversari. Ultima annotazione sui controlli: per eseguire un Final Smash basta la pressione del solo tasto B senza indicazioni direzionali. Questa mossa tuttavia è possibile solo dopo aver raccolto una Smash Ball.

Modalità

Sia la versione 3DS che quella WiiU di Super Smash Bros. includono una grande varietà di modalità tra cui scegliere (non tutte sono comuni ad entrambe le versioni, perciò quando ne esamineremo una esclusiva lo specificheremo ad inizio descrizione). Ciascuna di queste modalità può essere ricondotta a quattro macro-categorie. Le modalità Versus prevedono scontri contro avversari gestiti da altri giocatori umani o dalla CPU. Il numero di giocatori varia da 2 a 4 su 3DS e da 2 a 8 su WiiU. Le modalità Co-op prevedono invece scontri tra una squadra di giocatori umani e un'altra di personaggi controllati dalla CPU, sia in locale che online. La modalità Allenamento racchiude al suo interno diverse attività che consentono di migliorare il proprio stile di lotta. Le altre modalità rimanenti sono invece mini-giochi che non prevedono scontri contro personaggi controllati dalla CPU.

Mischia

La Mischia è la modalità più classica di Super Smash Bros. Da 2 a 4 combattenti scelti tra una moltitudine di personaggi si sfidano su un'arena scelta da una varietà altrettanto vasta di alternative per determinare chi sia il migliore. I personaggi possono essere controllati da giocatori umani, dalla CPU oppure attivati tramite Amiibo. Ciascuno scontro può essere giocato sotto un diverso set di regole. Inizialmente si può decidere se fissare un limite di tempo o di vite, abilitare la personalizzazione dei personaggi, stabilire l'handicap, l'influenza dei danni del match precedente su quello nuovo, la potenza di lancio e la scelta dello scenario. Attraverso le Sfide poi sarà possibile sbloccare ulteriori regole. Su WiiU, oltre alla Mischia tradizionale, è possibile partecipare anche a un'inedita Mischia a 8. Ovviamente in questa modalità è possibile far partecipare un numero maggiore di giocatori umani, sfruttando la vastità di controller supportata dalla console. Notate però che non tutte le arene saranno disponibili nella Mischia a 8 a causa del grande spazio richiesto per ospitare un maggior numero di combattenti.

Avventura Smash

Questa modalità è disponibile solo nella versione 3DS del gioco. Nella sua fase iniziale, Smash Run apre al giocatore un grosso campo di battaglia esplorabile per cinque minuti al cui interno sono disseminati nemici, power-up, casse e porte da aprire, monete, o equipaggiamenti, insomma tutto quello che è lecito attendersi in un comune platform-adventure. La conformazione esterna della mappa è sempre la medesima, tuttavia la sua struttura può variare leggermente in alcuni dettagli da una partita all'altra insomma al posizionamento degli oggetti al suo interno.

La guida di Super Smash Bros.

Alle volte è possibile approfittare di eventi speciali che modificano le normali regole (aumentando ad esempio la velocità o la capacità di saltare dei personaggi). Questi cinque minuti devono dunque essere utilizzati per accumulare oggetti e potenziamenti da poter poi utilizzare nella Mischia finale in cui verrà decretato il vincitore della sessione.

Mischia da tavolo

Questa modalità è disponibile solo nella versione WiiU. Si tratta, come anticipa il nome, di un incrocio tra le classiche meccaniche di Super Smash Bros. e un gioco da tavolo. Ad inizio partita, invece di scegliere il proprio lottatore bisogna selezionare uno dei Mii presenti sulla console e usarlo come pedina su un tabellone simile a quello del Gioco dell'Oca. Dopo aver deciso la dimensione del tabellone e il numero di turni di cui sarà composta la partita si parte con un lancio di dadi virtuale per stabilire di quante caselle potrà muoversi ogni giocatore. Sul tabellone sono distribuiti power-up, oggetti e personaggi da assegnare al primo giocatore che passerà sulle rispettive caselle. Alcuni oggetti possono essere utilizzati sul tabellone, altri invece servono per le fasi di Mischia che si attivano ogni qual volta due o più dei Mii in gioco si incontrano sulla stessa casella durante gli spostamenti. Al termine dei turni viene avviata una Mischia finale in cui ciascun giocatore potrà sfruttare uno alla volta tutti i personaggi accumulati durante la fase a turni. Trattandosi di una partita "a vite", in questa fase si troverà avvantaggiato il giocatore che ha raccolto più personaggi e che dunque in questo modo può contare su più vite rispetto agli altri.

Modalità Classica

Siamo di fronte alla classica modalità singleplayer che mette di fronte il giocatore a una serie di scontri con la CPU in una sequenza che culmina con un'epica battaglia contro un boss finale. La vittoria in questa modalità può consentire di sbloccare uno dei personaggi non disponibili inizialmente nel roster dei combattenti, ad ogni modo a seconda del livello di difficoltà impostato si possono ottenere trofei, equipaggiamenti, power-up o delle mosse speciali personalizzate. Questa modalità è presente sia su 3Ds che su WiiU, anche se in forma piuttosto diversa tra le due console.

La caratteristica principale della versione 3DS è la possibilità di scegliere il proprio percorso verso il boss, attraverso tre possibili sentieri disponibili dopo ogni scontro. A seconda del colore (verde, giallo o rosso) i sentieri rappresentano il livello di difficoltà della battaglia a cui conducono, inoltre attraverso un simbolo danno modo di intuire anche da quale gioco proverranno i nemici che il giocatore sarà chiamato ad affrontare. Ovviamente sulla base del percorso scelto varieranno anche le tipologie di premio che sarà possibile ottenere in seguito alla vittoria.

Su WiiU invece i tre percorsi non sono presenti, così il livello di difficoltà viene tarato sull'abilità del giocatore e sulla facilità con cui ha superato gli scontri precedenti. Ovviamente non sarà possibile nemmeno scegliere i propri sfidanti come accadeva su 3DS. In compenso su WiiU si assiste a una selezione più varia delle tipologie di incontri possibili, incluse le Mischie a 8.

In entrambi casi vi ritroverete a combattere alla fine del percorso con un boss finale. Ai livelli di intensità più bassi, l'ultimo nemico del gioco sarà rappresentato semplicemente da Master Hand, già incontrata nei precedenti capitoli della saga. Si tratta di una grossa mano sospesa in aria che vi darà parecchio filo da torcere con i suoi attacchi che spaziano da violente manate al suolo ai pugni, dai raggi laser al lancio di pericolose carte da gioco, da energiche prese a razzi che partono dalle dita. Per eliminarla è necessario consumare per intero la sua barra della stamina.

Ai livelli più alti Master Hand viene affiancata da Crazy Hand. Le due mani sono in grado di attaccare separatamente o portare letali attacchi combinati. Al livello di intensità più elevato (dal 9.0 in poi) dopo lo scontro con Master & Crazy Hand bisognerà vedersela anche con un nuovo nemico, Master Core. Inizialmente quest'essere si presenta come una pozza di oscurità dalle fattezze gigantesche che può essere colpito solo nella zona colorata all'altezza del volto. Dopodichè Master Core cambierà più volte la sua forma, trasformandosi in una sorta di bestia con grossi denti e una coda da scorpione, poi in un ammasso di lame seghettate, quindi in un oscuro labirinto (questa forma è presente solo su WiiU) e infine nella versione ombra del personaggio usato dal giocatore, potenziata sotto ogni punto di vista. Infine Master Core si ridurrà a un buco nero al centro dello stage la cui gravità attirerà verso di sé ciò che lo circonda: solo a questo punto sarà possibile aumentare la sua percentuale di danno e lanciarlo fuori dallo schermo per chiudere l'estenuante battaglia.

Modalità All-Star

Questa modalità, presente sia su 3Ds che su WiiU, assomiglia alla modalità Classic di cui abbiamo parlato poco sopra. Anche in questo caso infatti il giocatore si trova ad affrontare una serie di scontri contro degli avversari controllati dalla CPU. Tuttavia in questo caso la percentuale di danni riportata al termine dello scontro non verrà azzerata in vista del successivo, ma potrà al massimo essere curata con degli oggetti presso le diverse aree di ristoro presenti. La sequenza con cui vengono presentati i nemici è cronologica e ottenuta sulla base della loro prima apparizione in un videogioco: su 3Ds affronterete i nemici dal più datato al più recente, mentre su WiiU inizierete dai più recenti fino a raggiungere i più datati.

La guida di Super Smash Bros.

I personaggi non selezionabili inizialmente e sbloccati nel corso del gioco andranno anch'essi ad aggiungersi all'elenco di nemici presenti in questa modalità, sempre seguendo l'ordine temporale: nell'elenco qui sotto i personaggi sbloccabili saranno inseriti tra parentesi. La vittoria in questa modalità viene premiata con un trofeo del personaggio utilizzato. Notate che è possibile affrontare la modalità All-Star anche in co-op online, ma in questo caso basterà la sconfitta di uno solo dei giocatori per decretare la fine della partita.

Lista cronologica degli avversari:

1980-1984
Pac-Man
Mario
Donkey Kong
Luigi
Little Mac
(Mr. Game & Watch)

1985-1986
Principessa Peach
Bowser
Link
Zelda
Samus
(Duck Hunt)
(R.O.B.)

1986-1990
Pit
Palutena
Mega Man
Marth
Yoshi
Capitan Falcon
(Dr. Mario)

1991-1993
Sonic
Kirby
King Deede
Fox McCloud
Meta Knight
(Wario)
(Falco)

1994-1998
Diddy Kong
Pikachu
Charizard
Sheik
(Ness)
(Jigglypuff)
(Ganondorf)

2001-2006
Cittadino
Olimar
Toon Link
Zero Suit Samus
Ike
Lucario
(Bowser Jr.)

2007-2013
Rosalinda & Luma
Allenatore Wii Fit
Shulk
Robin
Grninja
(Dark Pit)
(Lucina)

Allenamento

Per padroneggiare al meglio meccaniche e personaggi di Super Smash Bros. l'allenamento è una componente indispensabile per svariate ragioni. In primo luogo consente di prendere la mano con i personaggi senza la frenesia dell'incontro, provare in libertà mosse e combinazioni, insomma abituarsi al funzionamento di ogni aspetto del gioco. Questo però è vero per ogni modalità allenamento di qualunque picchiaduro. L'allenamento di Super Smash Bros. merita invece uno sguardo più approfondito. Grazie alla possibilità di attivare un apposito indicatore a video è possibile ad esempio scoprire la percentuale di danno inflitta da ogni singola mossa o combo che si esegue, anche attivando le personalizzazioni. Altro dettaglio sempre molto importante in un picchiaduro è la possibilità di studiare movimenti ed animazioni per capire con precisione come e quando il contatto tra i lottatori avviene. Per facilitare questo studio approfondito SSB consente di ridurre la velocità di gioco durante l'allenamento a 2/3, ½, ¼, o addirittura giocare al rallenty tenendo premuto lo stick direzionale. Altre possibilità di intervento sulle condizioni di allenamento riguardano i numero di personaggi controllati dalla CPU, il comportamento della CPU (ferma, corsa, salto, attacco), la percentuale di danno iniziale e la posizione della telecamera.

Mischia Multipla

Questa modalità, disponibile sia su WiiU che su 3DS, mette il giocatore contro una serie di ondate di nemici, composte quasi esclusivamente da Mii, da sconfiggere secondo determinate condizioni. Come vedremo a breve, le variabili di questa modalità sono diverse, ma in linea generale ci sono dei consigli utili che possono essere tenuti a mente ogni volta che si affronta una Mischia Multipla. Per prima cosa affezionatevi a un attacco rapido del vostro personaggio che mandi il nemico per aria. I Mii che vi vengono schierati contro, infatti sono spesso molto leggeri e basta poco per sollevarli da terra ed eliminarli. Spesso però avrete urgenza di eliminare quanti più nemici possibile per aumentare il vostro punteggio, per questo motivo un attacco veloce da eseguire è un'arma di cui non ci si può privare. Naturalmente non è detto che il personaggio che tanto amate nelle Mischie si riveli altrettanto versatile in questa modalità, probabilmente vi ci vorrà un periodo di prova prima di trovare un personaggio che calzi a pennello al vostro stile. Anzi, forse sarebbe più corretto parlare al plurale dei personaggi, perché la Mischia Multipla propone situazioni spesso differenti tra loro, da affrontare ciascuna con una diversa strategia. La Mischia a 10 uomini è una lotta di rapidità contro 10 avversari, tra cui l'ultimo è una versione potenziata del personaggio del giocatore. La Mischia a 100 uomini di contro è una gara di resistenza in cui nemici di solito piuttosto facili da sconfiggere vengono affiancati da personaggi potenziati. Il consiglio migliore per sopravvivere è trovare un angolo dello scenario in cui ci si sente a proprio agio, magari con le spalle coperte, e non abbandonarlo se non per correre a recuperare i potenziamenti che cadono sempre sulla stessa piattaforma. Mischia da 3 Minuti racchiude invece le caratteristiche di tutte le precedenti variabili: un breve limite di tempo in cui sarete chiamati ad eliminare quanti più nemici possibile. La variante estrema è la Endless Smash: non c'è un limite di tempo, ma solo una pioggia costante di nemici che si fermerà solo in seguito alla vostra sconfitta. Mischia Rivali vi impone invece di essere più bravi della copia del vostro personaggio controllata dalla IA. Il vertice della piramide in ogni caso è costituito dalla Mischia Crudele: dimenticate i favori, qui i nemici sono tosti come nelle Mischie classiche e non fanno sconti. Per questo motivo è meglio dedicarsi alla Mischia Crudele solo dopo aver guadagnato una certa confidenza con le variabili più semplici.

Scoppia Bersaglio

Concettualmente è molto simile ad Angry Birds. Il vostro scopo è quello di colpire la bomba posta di fronte a voi per renderla più leggera, come avviene per i nemici durante le Mischie, dopodichè con un colpo preciso dovrete lanciarla verso la struttura di fronte affinché la sua esplosione produca la quantità maggiore di danni possibile. Per aumentare il punteggio bisogna puntare a far crollare le parti più sensibili dello scenario, ovvero quelle che reggono la porzione sovrastante ed ampliare il raggio dell'esplosione alle casse di dinamite. La modalità mette a disposizione due bombe per ogni partita, ma se su 3DS le due bombe sono identiche, su WiiU il secondo ordigno è più pesante del primo.

Gara di Home Run

Questo minigioco vi richiede di scagliare il più lontano possibile Mr.Sandbag, lo sgualcito sacco da boxe adagiato di fronte a voi sulla pedana iniziale. Come in Scoppia Bersaglio, per prima cosa è necessario alleggerire Mr. SandBag riempiendolo di colpi, dopodichè usando la mazza da baseball adagiata al suolo si può scagliarlo in lontananza.

La guida di Super Smash Bros.

Per rendere più efficaci i propri sforzi è indispensabile una certa dose di tempismo: l'ideale è colpire per circa 7/8 secondi il sacco, quindi raccogliere la mazza e colpirlo con questa solo all'ultimo momento per far sì che il lancio si concluda con un lungo atterraggio. Naturalmente più si gioca sul filo dei secondi più alte sono le probabilità di effettuare un gran lancio, ma contemporaneamente si alzano anche le probabilità di annullare il tentativo attardandosi eccessivamente. Non esiste una guida generale per affrontare questa sfida, ciascun lottatore può contare su dei colpi particolarmente efficaci. I risultati migliori, ad ogni modo, finora sono stati ottenuti impersonando Ganondorf.

Cuccagna di Trofei

Trophy Rush è una modalità che fa il suo esordio nella saga in questo capitolo e che probabilmente in pochi hanno notato poiché la sua icona è quasi nascosta nel sotto-menù dedicato appunto ai trofei. Nella fase iniziale bisogna investire un gruzzolo di monete per acquistare del tempo. La quantità minima di tempo acquistabile è un'unità da 30 secondi che costa 180 monete. A questa base si possono aggiungere ulteriori secondi pagando 6 monete ciascuno, fino a un massimo di 2 minuti e mezzo. Una volta stabilità la durata, il gioco fa cadere verso il personaggio scelto dal giocatore una serie di casse: alcune anonime, fatte semplicemente di legno o pietra, altre invece riportano il simbolo di monete, trofei o equipaggiamento. Lo scopo del giocatore è quello di romperne il più possibile aumentando il numero di mosse che compongono la combo. Le casse che non si riescono a distruggere si accumulano e possono arrivare a superare la linea blu posta a circa 2/3 dello schermo: il loro permanere al di sopra della linea attiverà una sorta di conto alla rovescia che causerà il cambiamento nel colore della linea stessa, la quale diventerà prima gialla e poi rossa. Qualora non si riesca a sgomberare la linea, questa infine causerà il cedimento della pedane su cui si trova il vostro personaggio, provocando una discreta perdita di tempo. Per massimizzare il punteggio è importante distinguere i diversi tipi di oggetti e le loro funzione. Oltre alle casse di varie forme infatti ogni tanto verrà sganciato verso il suolo uno strumento da utilizzare per velocizzare il proprio compito. Le scatole dorate, ad esempio, contengono un power-up che velocizza l'accumulo di combo. I blocchi a forma di bomba invece esploderanno portando con sè i blocchi nelle vicinanze (ma anche voi se rimanete troppo vicini!). Ricordatevi infine di non rimanere per troppo tempo fermi nello stesso punto per evitare di essere colpiti da un fulmine.

Mischia Streetpass

Questa modalità è unicamente disponibile su Nintendo 3Ds. Per poter essere giocata dovrete aver attivato lo Streetpass nell'apposito menù e aver incontrato altri giocatori con cui scambiare i dati. Una volta ricevuti dei dati da altri utenti è possibile iniziare una partita che si svolge come una gara tra trottole inquadrata dall'alto. Il vostro obiettivo è quello di far cadere dal campo da gioco rettangolare i vostri avversari. A questo scopo potete attaccare con A (la pressione del tasto consente di caricare un attacco più potente) o schivare gli attacchi nemici con R. Premendo A dopo una schivata ben eseguita si può mettere a segno una rapida contromossa, mentre il giocatore che mancherà un attacco si ritroverà immobilizzato per qualche secondo. Nel caso non riusciate a trovare altri giocatori con cui scambiare i dati è possibile affrontare questa disciplina in modalità allenamento. Le differenze in questo caso saranno minime, in fondo gli avversari sono sempre controllati dalla CPU, tuttavia trattandosi di un allenamento vittorie e sconfitte non saranno riportate nel registro.

Approfondimento sul combattimento

Dopo aver analizzato gli aspetti più basilari del gioco per far sentire a casa anche chi non ha mai giocato uno dei precedenti capitoli della serie, è giunto ora il momento di scendere un po' più in profondità e provare a rendere più chiare e leggibili quelle meccaniche che avrete sicuramente osservato sul campo di battaglia durante le vostre rime partite.

KO E RECUPERI
Come già ripetuto più volte, il vostro scopo durante le Mischie è quello di scagliare i vostri avversari oltre i confini dell'arena che ospita lo scontro. Per aumentare le probabilità che i vostri tentativi vadano a buon fine, dovete colpire gli avversari aumentando la percentuale visualizzata vicino all'icona del personaggio in basso e rendendoli così più leggeri. Non si tratta però di un mero esercizio di stile: far finire un avversario fuori dal livello in Super Smash Bros. equivale sostanzialmente a mettere a segno un KO in un altro picchiaduro classico. Come già accennato in precedenza, il volo fuori dallo stage può essere più o meno determinante per chi lo subisce a seconda delle regole dell'incontro (e qualora sia previsto un ritorno in gioco, chi ha subito un KO si ripresenterà con la percentuale allo 0%), ma in ogni caso assicura a chi lo esegue un bonus al momento della valutazione finale. Affinché il bonus venga assegnato, bisogna assicurarsi di essere l'ultimo combattente ad infliggere un colpo al nemico prima che questo precipiti. Chi cade può evitare che il KO venga assegnato a un rivale auto-infliggendosi un danno. In questo caso, naturalmente, una vita sarà comunque sottratta al conto di chi cade, mentre il bonus non sarà assegnato a nessuno degli altri partecipanti alla Mischia. Essere scagliati lontano dalla piattaforma al centro dello stage ad ogni modo non significa necessariamente essere vittima di un KO. Il gioco offre almeno due strumenti per provare a recuperare da una brutta situazione. Già, "provare", perché nel caso la percentuale del personaggio scagliato in aria sia troppo alta potrà capitare che ogni tentativo di recupero si riveli vano. Non per questo, però, bisogna rinunciare alla ricerca della salvezza. La prima speranza di rimanere (letteralmente!) aggrappati alla vita è rappresentata dal doppio salto: come il nome lascia intendere, non si tratta di nulla di eccessivamente articolato, basta premere due volte in rapida successione il tasto del salto. Nel caso in cui invece la distanza sia superiore a quella che il personaggio può coprire con un doppio salto bisogna ricorrere alla mossa speciale di recupero. Tutti i personaggi ne possiedono una, e in generale si esegue premendo il tasto B mentre si tiene lo stick analogico verso l'alto. Nelle situazioni più estreme, l'ultima speranza è affidata a una combinazione di queste due tecniche: prima un doppio salto per avvicinarsi, poi una mossa speciale di recupero per provare a tornare con i piedi per terra.

UNA PARTITA A SCACCHI
Ora che ci accingiamo a scavare ancora un po' nel sistema di combattimento di Super Smash Bros. dovete abituarvi a un concetto che probabilmente rivoluzionerà il vostro sguardo sul gioco: più che a un picchiaduro, Super Smash Bros. può essere paragonato a una partita a scacchi giocata a ritmi frenetici. Torniamo per un istante a quel momento che stavamo descrivendo poche righe fa: la vostra percentuale è parecchio alta, un nemico vi ha colpito duro e dopo un volo nell'aria siete riusciti ad aggrapparvi miracolosamente al bordo della piattaforma con una combinazione di doppio salto e mossa speciale di recupero. Tutto è bene quel che finisce bene, no? Certo, a meno che qualche altro combattente non si sia accorto del vostro momento di difficoltà ed abbia deciso di dedicarsi al controllo dei bordi dell'arena, ovvero quella tecnica che in inglese si definisce edge-guarding. In cosa consiste? Semplice, si tratta di un pattugliamento dei margini dello scenario, un appostamento rapace per approfittare dei momenti di debolezza dell'avversario che prova a rientrare in gioco dopo un KO sfiorato.

La guida di Super Smash Bros.

Non esiste una mossa sicura che assicuri il successo a chi tenta l'edge-guarding, ma la strategia da mettere in pratica può cambiare a seconda della situazione e del personaggio che si controlla in quel momento, spaziando da una mossa speciale a un attacco aereo da portare magari prima ancora che il disperato riesca ad aggrapparsi.

CONTROLLO DEI MARGINI E CONSEGUENZE
Non dimenticate però il nostro paragone con la partita di scacchi, ovvero un gioco di strategia in cui per ogni mossa è prevista una contro-mossa e i conti si fanno sul lungo periodo. Dunque, pattugliare i confini può sembrare di primo acchito una grande idea, un ottimo modo per mettere in cascina bonus punendo i tentativi di recupero degli avversari. Questa strategia può certo rivelarsi produttiva, ma espone chi la mette in pratica a una serie di rischi da non sottovalutare. Concentrarsi su un lato dello scenario infatti può portare ad abbassare la guardia e non notare ciò che accade alle proprie spalle. La situazione ideale per chi vuole mettere a segno uno Smash Attack. Gli Smash Attack sono colpi estremamente potenti che si eseguono premendo il tasto A e spostando a fondo lo stick direzionale in una delle quattro direzioni. Sono infatti quattro gli Smash Attack a disposizione di ogni lottatore, ciascuno associato a una diversa direzione dello stick. La loro potenza spesso scaglia l'avversario colpito parecchio lontano: si tratta in sostanza della mossa ideale da eseguire se si vuole mettere a segno un KO. Non bisogna però commettere l'imprudenza di eseguire uno Smash Attack a cuor leggero. È un tipo di attacco da sfoderare nei momenti giusti, magari al termine di una combo o quando l'avversario preso di mira è distratto (magari perché impegnato nel edge-guarding). La sua potenza infatti è controbilanciata dalla facilità con cui può essere schivato e dal breve momento di vulnerabilità a cui chi la esegue viene esposto. È fondamentale dunque assicurarsi che il proprio bersaglio sia in quel momento distratto e sostanzialmente impreparato all'arrivo di uno Smash Attack. Come già detto, la preda ideale è un personaggio appostato per l'edge-guarding, ma anche un nemico impegnato nel disperato tentativo di recupero può risultare una preda allettante per questo devastante colpo. Ci vorrà un po' di tempo prima di padroneggiare gli Smash Attack, ma una volta imparato in quale momento usarlo, ovvero quei frangenti in cui le probabilità che lo Smash Attack vada a segno sono quanto più vicine al 100%, si rivelerà una risorsa indispensabile.

ATTACCHI
Rimanendo in tema di attacchi, è giunto il momento di spendere qualche parola in più sulle diverse opzioni offensive a vostra disposizione. Iniziamo dalle mosse speciali che si eseguono col tasto B. Il concetto più importante da acquisire per quanto riguarda questo tipo di mosse è la loro portata. Ci sono mosse speciali efficaci solo da vicino, altre utili nello scontro dalla distanza. Naturalmente tenere a mente le caratteristiche delle mosse speciali di tutti i numerosi personaggi che compongono il roster di Super Smash Bros., tuttavia tenere a mente almeno quelle dei personaggi che si usano più spesso può essere una buona idea. Un altro tipo di mossa che pochi conoscono, ma che può ugualmente rivelarsi spesso utile è il tilt, ovvero quella mossa che si esegue col tasto dello Smash Attack e un leggero colpetto allo stick direzionale. In genere si tratta di colpi meno potenti dello Smash Attack, ma in alcuni casi la loro efficacia risulta direttamente paragonabile. Inoltre si tratta di mosse che possono essere facilmente incastrate in una serie di combo. È sempre utile ricordare che le combo di Super Smash Bros. differiscono leggermente da quelle a cui siamo abituati nei comuni picchiaduro. Il motivo principale è da ricercarsi nella famosa percentuale che influisce sulla leggerezza degli avversari: è difficile concatenare una lunga serie di colpi se il proprio avversario decolla in orbita dopo il primo pugno! Altro elemento che complica le cose è la possibilità di ricorrere al doppio salto da parte di chi in quel momento è sotto attacco, un'azione che garantisce in diverse occasioni una comoda via di fuga. Non solo, alcuni personaggi tendono a muoversi lievemente di lato di lato dopo aver accusato un colpo, allontanandosi quindi da voi e complicando le possibilità di inanellare una serie di colpi consecutivi. In queste situazioni è necessario prestare un po' di attenzione ai comportamenti dell'avversario e provare a memorizzarli per reagire correttamente durante il successivo scambio di colpi. Ci sono ad ogni modo sequenze che si prestano maggiormente alla formazione di una combo rispetto ad altre, per questo motivo l'esperienza e la memoria si rivelano sostanzialmente le principali qualità necessarie per padroneggiare le meccaniche di combattimento di Super Smash Bros.

DIFESA
La vastità di opzioni offensive non deve però indurre a sottovalutare la fase difensiva. Anzi, proprio perché le armi a disposizione dei nostri avversari sono così tante, bisogna avere sempre ben chiaro in mente quali siano gli strumenti a nostra disposizione per difenderci e come questi debbono essere usati. La difesa in buona sostanza ruota interamente intorno all'uso dello scudo, uno strumento molto utile, ma facilmente consumabile, che richiede comunque una certa attenzione. Lo scudo si attiva tenendo premuto il relativo tasto. Questo gesto genera una bolla intorno al combattente che andrà via via restringendosi mentre si mantiene la pressione, fino a consumarsi del tutto lasciando il combattente che si trovava all'interno stordito e paralizzato per qualche delicatissimo istante. La ricarica dello scudo avviene in automatico a partire dal momento in cui si smette di usarlo, quindi lo scoppio della bolla non ne preclude l'utilizzo in futuro, tuttavia è sempre bene evitare di consumare interamente lo scudo poiché, come appena detto, ciò ci espone momentaneamente agli attacchi dei riveli senza possibilità di opporre resistenza. Vale la pena di notare inoltre che solo le parti all'interno della bolla sono completamente protette dai suoi effetti, mentre eventuali arti o parti del corpo sporgenti possono essere ugualmente attaccate dai nemici. Per compensare è consentito muoversi mentre lo scudo è in posizione, ma ciò espone il giocatore in difesa ad ulteriori rischi, poiché il movimento annulla per brevissimi istanti la momentanea invincibilità.

Come sbloccare i personaggi nascosti

Come saprete, sia la versione 3Ds che la versione WiiU di Super Smash Bros. includono un roster piuttosto nutrito di personaggi. Tuttavia la rosa dei lottatori a disposizione si può ampliare ulteriormente sbloccando alcuni personaggi nascosti. Sia su WiiU che su 3DS potete usare due metodi differenti: completare un certo numero di Mischie, oppure soddisfare richieste specifiche per ogni personaggio. Ad ogni modo, dopo che avrete sbloccato un personaggio, questo apparirà nell'elenco dei lottatori, ma non potrà essere utilizzato. Per sbloccarne l'utilizzo dovrete inserirlo come combattente utilizzato dalla CPU in una mischia: alla fine dell'incontro verrete sfidati in un 1 vs 1 al termine del quale il personaggio che vi ha sfidato diverrà utilizzabile. Andiamo dunque a vedere cosa fare per impersonare i personaggi nascosti nelle due versioni.

3DS

Ness: completa 10 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità

Falco: completa 20 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità senza Game Over

Wario: completa 30 Mischie oppure completa la Mischia a 100 uomini

Lucina: completa 40 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità con Marth

Dark Pit: completa 50 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità con 8 o più personaggi

Dr. Mario: completa 60 Mischie oppure completa la Modalità Classica con Mario a intensità 4.0

R.O.B.: completa 70 Mischie oppure ottieni 200 trofei, poi partecipa a una Mischia o a una Modalità Classica

Ganondorf: completa 80 Mischie oppure completa la Modalità Classica con Zelda o Link a intensità 5.0

Mr. Game & Watch: completa 90 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità con 10 o più personaggi

Bowser Jr.: completa 100 Mischie oppure completa la Modalità Classica con Bowser a intensità 6.0

Duck Hunt: completa 110 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità con 8 o più personaggi

Jigglypuff: completa 120 Mischie oppure colleziona almeno 30 oggetti equipaggiabili

WiiU

La guida di Super Smash Bros.


Falco: completa 10 Mischie oppure completa la Modalità Classica a qualunque intensità

Wario: completa 20 Mischie oppure completa la Modalità Mischia contro 100.

Lucina: completa 30 Mischie oppure completa la Modalità Classica a intensità 5.5

Dark Pit: completa 40 Mischie oppure completa la Modalità All-Star (livello di difficoltà Normal)

Dr. Mario: completa 50 Mischie oppure sconfiggi Master Hard (livello di difficoltà Hard)

R.O.B.: completa 60 Mischie oppure completa 10 sfide nella modalità Richieste di Crazy Hand, poi sconfiggi Crazy Hand

Mr. Game & Watch: completa 80 Mischie oppure completa la Modalità Classica con 5 personaggi diversi a qualunque intensità

Duck Hunt: completa 100 Mischie oppure ottieni un KO su un avversario in una Mischia Multipla

Come sbloccare gli scenari nascosti

3DS

Flat Zone 2: batti Mr. Game & Watch in una Mischia dopo averlo sbloccato

Deamland: esegui un Final Smash nei panni di Kirby durante una Mischia

Balloon Fight: partecipa a tre Mischie nei panni del Cittadino

Pac-Maze: esegui un Final Smash nei panni di Pac-Man durante una Mischia

Magicant: batti Ness in una Mischia dopo averlo sbloccato

WarioWare Inc.: batti Wario in una Mischia dopo averlo sbloccato

Mute City: vinci tre Mischie utilizzando Capitan Falcon

WiiU

Pac-Land: gioca su tutti i tabelloni della modalità Mischia da Tavolo

Kongo Jungle 64: completa l'evento "The Original Heavyweights"

Smashville: completa l'evento "Playing Tricks"

Pokemon Stadium 2: completa l'evento "When Lightning Strikes"

Duck Hunt stage: ottieni un KO in una Mischia multipla

Flat Zone X: rompi 100 blocchi in una partita di Cuccagna di Trofei nei panni di Mr. Game & Watch

Avventura Smash – Approfondimento

Questa modalità disponibile unicamente su 3DS si rivela alla prova dei fatti più complessa di quanto possa apparire superficialmente, motivo per cui è il caso di dedicarle un approfondimento. Come già accennato brevemente in precedenza, l'Avventura Smash è composta di due fasi distinte. Una prima sezione action-platform della durata di 5 minuti vi vede muovervi all'interno di un dungeon contro avversari controllati dalla CPU allo scopo di raccogliere item e power-up da utilizzare nella seconda ed ultima fase dell'avventura. Terminati i 5 minuti infatti si viene catapultati nello scontro finale faccia a faccia con altri tre contendenti: solitamente questa battaglia si gioca secondo le regole della Mischia, ma occasionalmente può capitare di ritrovarsi coinvolti in scontri con regole alternative. Per risultare più competitivi in questa Mischia conclusiva dunque bisogna darsi da fare nei 5 minuti a disposizione per raccogliere il numero maggiore di oggetti sparsi per lo scenario e al contempo sconfiggere quanti più nemici possibile, poiché anche i gli avversari eliminati in questo frangente (che provengono dalle più famose serie Nintendo) premiano il giocatore con utili power-up.
Ad ogni modo, buona parte della fase action-platform sarà spesa nel tentativo di raccogliere gli item che garantiscono un boost nelle statistiche del proprio personaggio in vista della Mischia finale. A questo proposito è bene partire alla ricerca degli stat boost con le idee chiare fin da subito, in modo da massimizzare il guadagno strategico connesso alla loro raccolta. Poiché il tempo a propria disposizione è limitato bisogna optare per un atteggiamento teso a massimizzare l'aspetto qualitativo della ricerca oppure quello quantitativo. Nel primo caso bisogna conoscere bene le statistiche del proprio personaggio e avere un'idea precisa dello stile di gioco che si ha intenzione di tenere e in base a questi parametri è il caso di decidere verso quali oggetti indirizzarsi. Dovendo ad esempio compensare le mancanze di un personaggio piuttosto lento e poco incisivo negli attacchi si può decidere di muoversi alla ricerca di stat boost collegati a velocità e attacco, oppure di contro si può decidere di massimizzare i propri punti di forza: in qualunque caso l'esplorazione della mappa diventa un esercizio mirato alla raccolta di specifici oggetti, magari collocati in luoghi difficilmente raggiungibili a scapito di altri più accessibili, ma meno utili.
Una strategia più caciarona invece vede il giocatore muoversi senza linee guida ben precise, ad esclusione dell'unica missione prevista, ovvero la raccolta del maggior numero di item a prescindere dalla loro utilità. Tanto è meglio insomma. Senza porsi obiettivi precisi si lascia che sia la sorte a decidere il potenziamento a cui sottoporre il nostro personaggio alla fine della prima fase, adattando poi di conseguenza il proprio stile di lotta e ciò che si è raccolto e non viceversa: se la lotteria degli item ci ha premiato con una velocità sopra la media ci muoveremo senza sosta, se invece saranno i proiettili a godere del boost maggiore, beh diventeremo allora una macchina da fuoco inarrestabile. Ovviamente affinché questa strategia risulti efficace bisogna concentrarsi solo sugli oggetti a portata di mano e i nemici più facili da sconfiggere, tralasciando tutte quelle possibilità che implicherebbero una perdita di tempo per essere sfruttate.
Per aiutarvi a prendere le vostre decisioni nel corso della partita vi forniamo ora una veloce descrizione di ciascuno stat boost e relativi effetti. Partiamo dal Attacco, che come facilmente intuibile si occupa di potenziare le vostre doti offensive. Fate attenzione però perché la sua aura copre solo le mosse base, quindi tilt, Smash e attacchi aerei, mentre prese e Special sono escluse dai suoi benefici effetti. La Difesa invece è il contraltare dello stat boost precedente.

La guida di Super Smash Bros.

Non potenzia una mossa precisa, ma aumenta la resistenza del vostro scudo e rallenta l'aumento della percentuale, rendendovi di fatto più massicci e difficili da scagliare fuori dalle piattaforme. Le abilità offensive rimaste escluse dal primo stat boost che abbiamo esaminato vengono invece potenziati da Proiettili, stat boost che aumenta la portata oltre che dei colpi dalla distanza anche delle prese e degli oggetti: non solo quindi i personaggi che finiranno tra le vostre grinfie verranno scagliati più lontano, ma anche gli oggetti cadranno con meno probabilità a favorire i vostri avversari dopo essere stati scagliati a terra. Ovviamente si tratta di un potenziamento che favorisce enormemente quei personaggi che possono vantare nel loro repertorio dei colpi a proiettile. Il Salto è forse il più intuitivo tra gli stat boost, ma non va dimenticato che la sua portata si estende oltre i semplici balzi. Grazie al Salto dunque non solo salterete più in alto, ma vi muoverete più velocemente in aria e tornerete anche più velocemente al suolo. Con personaggi che basano il loro stile sul salto, questo potenziamento può trasformarvi in guerrieri irraggiungibili. Mentre i precedenti potenziamenti funzionano allo stesso modo su tutti i personaggi, lo Special modifica i suoi effetti a seconda di chi lo equipaggia. Nel caso di una Special dal caricamento lento, dunque questo boost accorcerà i tempi necessari alla sua esecuzione, mentre di fronte a Special dalla portata limitata si preoccuperà di estenderne il raggio di efficacia. Tenete presente che durante la fase action/adventure potreste anche raccogliere degli item che forniscono al vostro personaggio nuove Special o versioni alternative di quella classica. Non snobbateli, perché non è raro imbattersi in versioni che sorprendentemente migliorano l'efficacia di una Special che si riteneva già molto potente. L'ultimo stat boost mancante all'appello è la Velocità, e senza dubbio si tratta anche del più delicato da utilizzare. Il suo effetto è molto semplice, aumenta la velocità di movimento del vostro personaggio, ma questo incremento nelle prestazioni può rivelarsi un'arma a doppio taglio perché è vero che un combattente estremamente rapido risulta più difficile da afferrare per gli avversari, ma la difficoltà nel controllo aumenta esponenzialmente insieme alla rapidità. Se siete alle prime armi insomma e tendente a suicidarvi più spesso di quanto vorreste, meglio puntare ad altro. Con tutte queste nozioni ben salde in mente siete pronti a lanciarvi verso la Mischia conclusiva dunque, prima però c'è ancora un piccolo passo da considerare. L'ingresso sull'Arena è preceduto dalla scelta di un pezzo di equipaggiamento (tra i tre a disposizione raccolti nelle sessioni precedenti). Questi item hanno la caratteristica di potenziare una statistica a danno di un altra: possono per esempio aggiungere alcuni punti all'Attacco sottraendone però alcuni altri alla Difesa. Il loro utilizzo dunque può servire a due scopi: costruire un personaggio più equilibrato o potenziare oltre ogni limite una singola abilità. A nostro giudizio la seconda ipotesi è una strategia parecchio azzardata che richiede una grandissima padronanza del personaggio per rivelarsi un successo. Molto meglio invece sacrificare alcuni punti in una abilità in cui il nostro personaggio eccelle per tamponare un punto debole e poter disporre di un personaggio più completo, a tutto tondo.

Modalità Classica - Intensità e Boss

La Modalità Classica porta sulle spalle quasi da sola tutto il peso del comparto singleplayer di Super Smash Bros. Certo, come abbiamo già visto ci sono diverse altre modalità che vi consentono di confrontarvi con la CPU, ma senza il senso di progressione che solitamente si ritrova nelle tipiche story mode dei picchiaduro. Per quanto non possa contare su una vera e propria storia di fondo, la Modalità Classica offre comunque un percorso da attraversare, migliorandosi di incontro in incontro, fino a vedersela con uno o più boss finali all'apice del climax. Le diverse sfide offerte da questa modalità, che spaziano dal 1 vs 1 alle Mischie con numerosi combattenti, sono inoltre fondamentali per ampliare il proprio roster di arene e combattenti: come visto in uno dei paragrafi precedenti infatti diversi personaggi nascosti possono essere ottenuti solo completando la Modalità Classica a diversi livelli di intensità. Ma cos'è questa intensità?

Per farla molto semplice, l'intensità della Modalità Classica determina il livello di difficoltà che andrete ad affrontare. Per prima cosa però bisogna chiarire che il livello di intensità non è liberamente selezionabile. Per aumentare l'intensità infatti è necessario spendere una certa quantità di monete ottenuta in precedenza, dunque senza il necessario bottino in monete, i livelli di intensità più elevati rimangono irraggiungibili. Ad ogni modo è comunque consigliabile andare per gradi e mettere alla prova la propria abilità passo dopo passo, alzando l'asticella della sfida un poco alla volta. Ai livelli più elevati infatti vi ritroverete ad affrontare avversari decisamente più ostici e tenaci rispetto a quelli affrontati nelle normali mischie contro la CPU. Non solo cambierà il loro stile di lotta, ma anche i loro valori risulteranno più elevati rispetto alla norma. Ciò vi costringerà ad adattarvi alla situazione, privilegiando il combattimento dalla distanza basato sui proiettili ed imparando a sfruttare con acume tattico le possibilità offerte dagli oggetti che compaiono sul campo di battaglia. Prima dell'attacco però è bene che impariate a padroneggiare al meglio la gestione difensiva del vostro personaggio, perché ai livelli di intensità più elevati non potrete permettervi di concedere nemmeno un piccolo spiraglio ai vostri rivali se non vorrete subire dure lezioni. Non ci sono regole generali da utilizzare durante gli incontri che precedono le battaglie coi boss, tuttavia è fondamentale adattare il proprio atteggiamento in base a chi ci si trova di fronte. Con gli avversari più grossi ad esempio diventa fondamentale evitare quasi completamente il contatto fisico e gestire lo scontro principalmente sulla media o lunga distanza. I nemici metallici invece hanno un peso specifico di molto superiore ai normali rivali, e ciò significa che serviranno molti più colpi per renderli abbastanza leggeri da essere scagliati fuori dall'arena. In alcuni casi infine potrete contare sul supporto di alcuni compagni controllati dalla CPU: può sembrare una tattica lamer, ma nessuno vi giudicherà se lascerete a loro il gravoso compito di svolgere il lavoro duro mentre voi ve ne state un po' in disparte, cercando di limitare i danni.

Master Hand
Il primo boss della Modalità Classica di Super Smash Bros. è anche il più facile da sconfiggere. Lo so, se non avete grossa esperienza con la saga e vi siete avventurati per la prima volta nel percorso ad ostacoli rappresentato da questa modalità potreste trovare folli le nostre parole, ma credeteci, col passare del tempo non incontrerete più grosse difficoltà nel levarvi di torno Master Hand e i suoi subdoli attacchi. La chiave per volgere a proprio favore lo scontro con Crazy Hand consiste nell'evitare i suoi due attacchi più pericolosi. Il primo è la fionda col dito: Crazy Hand incastra il medio sull'ultima falange del pollice, carica il colpo, quindi lascia andare il dito medio facendolo scattare a molla. Si tratta per vostra fortuna di una mossa piuttosto semplice da anticipare, grazie alla lunga animazione che serve per metterla in modo, e basta allontanarsi fuori dal raggio di azione del dito per guadagnare la salvezza. Nel caso veniate colpiti, però oltre al danno subirete un effetto stordimento che si prolungherà per qualche secondo, lasciandovi in balia dei colpi di Crazy Hand: ai livelli di intensità più elevati ciò significa quasi sicuramente game over. La seconda mossa da temere è il sollevamento delle piastrelle dal pavimento: per scamparla basta saltare, ma non è semplice come sembra. Non è da escludersi che subito dopo il balzo una seconda fila di piastrelle si sollevi dal pavimento, costringendovi a saltare di nuovo. Per questo motivo è consigliabile non utilizzare un doppio salto per la prima evasione e giocarsi questa possibilità solo in un secondo momento. Nel caso non si riesca a sfuggire alla piastrelle infatti si finirà inesorabilmente KO.

Crazy Hand
Il compare di Master Hand è altrettanto potente, ma meno lineare nel comportamento. La sua sostanziale irruenza e l'abitudine ad eseguire colpi con rapidità, senza seguire un filo conduttore leggibile, rende fondamentale il ricorso a tutti gli strumenti difensivi a vostra disposizione, prediligendo ovviamente lo scudo e la rotolata. Tenete sempre gli occhi aperti e siate pronti a sfruttare ogni apertura nella guardia di Crazy Hand per affondare dei colpi, perché potreste non avere molte occasioni per farlo. Naturalmente, mantenere le distanze è sempre una buona idea perciò lasciate che siano i proiettili, per quanto possibile, a rappresentare l'avanguardia della vostra fase offensiva e siate pronti a tutto.

Master Core
Superato il livello di intensità di 7.0, oltre a Master Hand e Crazy Hand dovrete vedervela anche con Master Core. Quest'ultimo rappresenta l'ultimo boss del gioco e far la sua comparsa dopo la sconfitta dei suoi due subalterni. La vera forma di Master Core, il nucleo appunto, si rivelerà solo dopo che vi sarete sbarazzati delle tre (o quattro nel caso del 3DS) "maschere" con cui decide di affrontarvi, più o meno dense a seconda del livello di intensità. Inizialmente Master Core si presenta a voi in forma umana. Il consiglio in questa situazione è di mantenere una strategia fortemente difensiva, preoccupandovi per prima cosa di parare o evitare i suoi colpi e facendo attenzione ai micro-spiragli che vi concede per contrattaccare. Una volta che Master Core avrà adottato la forma insettoide non commettete l'errore di mantenere elevato troppo a lungo lo scudo poiché il vostro avversario potrebbe romperlo in breve tempo. Il peggio, in ogni caso, deve ancora venire. La penultima trasformazione di Master Core lo vede assumere le sembianze di una versione oscura del vostro personaggio, dotata esattamente delle vostre stesse abilità. Questa battaglia speculare diviene una questione di nervi: non avete alcun tipo di vantaggio dalla vostra se non l'intelligenza umana, meno prevedibile di quella artificiale della CPU. Non fatevi rendere dalla foga, ragionate siate prudenti. Non temete, ci sarà modo di scatenarsi. Appena Master Core assumerà la sua forma definitiva dovrete utilizzare tutti i vostri attacchi più potenti per cercare di ottenere quanto prima un immediato KO. Ogni secondo che passa infatti vi avvicina al terribile attacco a onda di Master Core, una scarica di energia imparabile che metterà immediatamente KO il vostro lottatore, a prescindere dal suo livello di energia, costringendovi così a ripartire da capo.

Sopravvivere online

Arrivati a questo, dovreste maneggiare abbastanza bene i principi di fondo di Super Smash Bros. da cavarvela abbastanza bene contro la CPU. Ok, magari non avete ancora sbloccato tutti i personaggi e superato la Modalità Classica al livello di intensità più elevato, però ormai sentite di cavarvela. Insomma, è arrivato il momento di avventurarsi nella competizione online, ovvero per una usare una colorita metafora, calarvi nella tana delle tigri. Se avete già affrontato questo percorso, certo saprete che il primo impatto può essere abbastanza traumatizzante. Super Smash Bros. si presta a diverse interpretazioni che spaziano dalle Mischie scanzonate tra amici a un approccio ultra competitivo che fa del picchiaduro Nintendo un titolo spesso protagonista di tornei a lui dedicati. Il primo consiglio, sicuramente il più scontato, in questi casi è quello di non demordere. La prime partite saranno un massacro, ma fa nulla, se non avete mai calcato prima d'ora un'area contro avversari umani è normale uscirne sconfitti. Anzi, è utile: non c'è metodo migliore per imparare che affrontare giocatori più abili ed esperti, osservare le loro mosse e provare a replicarle. Naturalmente nel caso siate davvero alle prime armi è meglio che vi concentriate nelle mischie "per divertimento", ma una capatina nelle stanze "per la gloria" (che ospitano le partite classificate) di tanto in tanto può fare bene per abituarsi a livelli di combattimento più alti, a patto che non vi lasciate demoralizzare troppo dalle sconfitte.

La guida di Super Smash Bros.

Prendetevi tempo per costruire la vostra abilità online, ma dotatevi di un metodo. Ne abbiamo parlato prima, Super Smash Bros. assomiglia a una partita a scacchi ed esattamente come se foste seduti davanti a una scacchiera dovete imparare a prevedere le mosse dell'avversario basandovi su un'analisi del suo comportamento. Provate a tornare qualche paragrafo più su, quando parlavamo di come sia complicato eseguire le combo. La difficoltà è data dalle diverse possibili reazioni del vostro avversario. Chi sta subendo può rotolare, può saltare, può chiudersi nello scudo. Le probabilità di successo aumentano di pari passo alla comprensione dello stile di lotta di chi vi trovate di fronte. E ciò è ancora più vero online, dove l'atteggiamento dei vostri avversari è stabilito dalle loro sinapsi e non da un algoritmo elaborato da un processore. Elaborate un vostro stile dunque, ma basate le vostre mosse sull'osservazione.

Prima di lanciarvi a testa bassa in uno scontro può essere utile prendersi qualche istante per cercare di capire come si comportano gli altri combattenti presenti nell'arena. C'è chi tende a saltare dopo aver subito un attacco e chi contrattacca, chi prova a concatenare combo e chi invece si alterna tra un nemico e l'altro senza soluzione di continuità. Ovviamente la semplice osservazione da sola non basta, dovrete sudare parecchio per padroneggiare tutte le dinamiche che vi abbiamo esposto in questa lunghissima guida, ma l'occhio vispo è sempre un buon punto di partenza. Tenere sempre la concentrazione alta è un altro suggerimento abbastanza scontato, ma che non è mai inutile ripetere: la capacità di leggere la scena migliora di partita in partita, ma non può essere infallibile. Quando un avversario che vi aspettavate reagire con un salto vi sorprenderà con una reazione imprevista dovrete essere pronti a far fronte a questo inatteso cambio di scenario approntando quanto prima contromisure utili per evitare di finire in bambola e imbarcare una vagonata di colpi da cui sarà dura recuperare. L'imprevedibilità è paradossalmente uno dei punti fermi delle partite online di Super Smash Bros. Non solo il comportamento degli altri giocatori è molto più difficile da prevedere rispetto a quello più schematico e abitudinario della CPU, ma la pioggia di oggetti sull'arena può cambiare improvvisamente il corso di una sessione che pareva già scritta. Conoscere tutti gli item, sapere come e quando usarli, non avere particolari chiusure mentali verso un oggetto può essere un'arma in più nel vostro repertorio, un asso da calare per cogliere alla sprovvista gli altri combattenti in scena. Vale la pena infine citare l'aspetto psicologico degli scontri. Far innervosire l'avversario è un grimaldello per scardinarne le difese. Noterete fin da subito che la propensione offensiva è piuttosto diffusa tra i giocatori di Super Smash Bros. I giocatori che invece si chiudono in difesa evitando lo scontro diretto in favore di rapide e precise scoccate nel punto debole scoperto tendono a far saltare il banco. Il giocatore difensivo è una variabile che non compare così spesso e per questo mina le certezze del giocatore ultra-offensivo, abituato a scontri a viso aperto. Curare la salvezza della propria percentuale e limitare le folate offensive agli assalti sicuri finirà per indebolire le certezze dell'avversario più forte che vi trovate di fronte. Il tempo, insomma, può essere vostro alleato: se non potete giocarvela a visto aperto, puntate sulla furbizia.

Come sbloccare...

Trofei nascosti:
Toad: ottieni almeno 30 trofei diversi.
Epona: completa la Modalità All-Star a livello facile.
Peach & Birtday Girl: completa almeno tre Mischie nell'arena Raimbow Road.
Bonkers: scaglia il sacco di sabbia ad almeno 300 metri nella Gara di Home-Run.
Timmy & Tommy: avvia per la prima volta la Cuccagna di Trofei.
Mazza Home-Run: avvia per la prima volta la Gara di Home-Run.
Cragalanche the Mighty: partecipa ad almeno tre Mischie nell'arena Reser Bomb Forest.
Asta di Dark Pit: sblocca il personaggio nascosto Dark Pit.
Karate Man: ottinei almeno 20 KO nella Mischia da 3 minuti.
Mr. Saturn: vinci du Mischie nei panni di Ness.
Blast Box: ottieni un punteggio di 100.000 o superiore in Scoppia il Bersaglio.
Redd: ottieni 150 trofei.
Bomb King: ottieni un punteggio combinato di almeno 2.000.000 in Scoppia il Bersaglio.
Golden retriever: partecipa ad almeno 3 Mischie nell'arena Living Room.
Master Hand: completa la Modalità Classica con almeno 5 personaggi diversi.
Dark Emperor: partecipa ad almeno 3 Mischie nell'arena Find Mii.
Fire Stingray: sconfiggi 30 o più avversari nella Mischia Multipla.
Tortimer Island: sblocca tutte le arene.
Knuckle Joe: gioca in multiplayer per almeno 10 ore.
Medusa: completa la Modalità All-Star a difficoltà normale o superiore.
Ketzal's Corridors: completa la Modalità Classica a intensità 9.0.
Miki: sblocca tutte le abilità, i copricapi e gli equipaggiamenti per il corpo.
Crazy Hand: completa la Modalità Classica con tutti i personaggi.
Sacco di sabbia: scaglia il sacco di sabbia a 15.000 metri o più nella Gara di Home-Run (punteggio complessivo).
Luigi (Poltergust): raccogli 500 trofei o più.
Kat & Ana:: completa la Mischia a 10 uomini con tutti i personaggi.
Shadow: completa la Mischia contro 100 con tutti i personaggi.
Color TV-Game 15: gioca in multiplayer per almeno 50 ore.
Dark Train: gioca a Scoppia il bersaglio con tutti i personaggi.
Green Koopa Troopa: colpisci almeno 20 avversari in StreetSmash.
Nintendouji: completa la Modalità All-Star a difficoltà difficile.

Oggetti nascosti:
Horizon Beam livello 1: classificati primo in almeno una battaglia finale di Avventura Smash.
Heading Enhancement livello 1: raccogli cinque copricapo custom.
Reflector livello 2: ottieni almeno 10 oggetti in Avventura Smash.
Body Attack Enhancement livello 1: sblocca tre parti custom per il corpo.
Rolling Blasde livello 2: classificati primo in almeno cinque battaglie finali di Avventura Smash.
Beam Sword Use Speed Badge: realizza una combo di almeno 40 mosse in Allenamento.
Running Speed Up Speed Badge: personalizza tre personaggi.
Hyper Smash Attack Badge: realizza almeno 100 KO.
Shine Spark livello 2: gioca StreeSmash con almeno 5 utenti differenti.
Shot Down Recovery Defense Badge: ottieni un 10 in Mischia Rivale.
Mach Stamp livello 2: collezione almeno 25 oggetti nell'Avventura Smash.
Auto Recovery Attack Badge: completa la Mischia contro 100.
First Hitter Speed Badge: ottieni almeno 20 counter in StreetSmash.
Home-Run Bat Use Speed Badge: scaglia il sacco di sabbia ad almeno 600 metri in Gara di Home-Run.
Horizon Beam livelo 2: gioca ad Avventura Smash almeno 5 volte.
Smash Ball Attraction Speed: sblocca 15 abilità custom.
Critical Hit Attack Badge: metti a segno 300 KO.
Quick Swing Batter Attack Badge: gioca alla Gara di Home-Run con 15 personaggi differenti.
Leader livello 3: scaglia il sacco di sabbia ad almeno 1000 metri nella Gara di Home-Run.
Dual Cyclone livello 3: completa almeno 20 volte l'Avventura Smash.
Air Defense Up Defense Badge: personalizza 10 personaggi.
Recovery livello 3: ottieni un 50 in Mischia Rivale.
Squat Recovery Defense Badge: sconfiggi almeno 110 avversari nella Mischia da 3 minuti.
Walking Speed Up Attack Badge: cammina per un totale di 50 km.
Quick Smash defense badge: completa la Mischia a 10 uomini in 10 secondi o meno.
Jump Strengthening Speed badge: metti a segno 400 colpi in Modalità Allenamento sommando tutti i personaggi utilizzati.
Shuffle livello 3: completa Avventura Smash con tutti i personaggi.
Hi Jump livello 3: salta per 10 km o più.
Launch Skill Attack Badge: ottieni 1.000 KO.
Just Shield Explosion Defense Badge: sconfiggi due o più avversari in Mischia Crudele.
Futtobi Ring: sconfiggi 200 o più avversari Mischia Multipla.

Equipaggiamenti Mii nascosti:
Elmetto da football: crea almeno un lottatore Mii.
Cappello Super Mushroom: gioca Sfida Rivale per la prima volta.
Cappello di Luigu:: vinci tre Mischie impersonando Luigi.
Cappello Spiny: gioca una Mischia Crudele per la prima volta.
Parrucca della Principessa Zelda: vinci due Mischie nei panni di Zelda.
Casco di Samus: vinci dieci Mischie nei panni di Samus.
Cappello di Kabuto: colleziona cinque diversi equipaggiamenti per il corpo costum.
Cappello da gentiluomo: crea almeno 8 lottatori Mii.
Armatura Reale: colleziona 10 diversi equipaggiamenti per la testa custom.
Corona: completa la modalità All-Star con tutti i caratteri.
Vestiti Steampunk: distruggi tutti i bersagli rossi in Scoppia il Bersaglio.
Protector Suit: ottinei una combo da 100 colpi in Modalità Allenamento.
Corona della Principessa: gioca almeno per 20 ore.
Capello da leone: sconfiggi 4 o più avversari in Mischia Crudele.
Cappello da principe: raccogli tutti gli oggetti in Avventura Smash.

Abilità nascoste:
Big Ball (Allenatore Wii Fit): ottieni una combo di 10 colpi in Allenamento.
Lightning Falcon Kick (Captain Falcon): gioca StreetSmash per la prima volta.
Liftoff Lloid (Abitante): gioca almeno due volte nell'arena Tortimer Island.
Giant Bomb (Link): distruggi almeno 300 blocchi in Cuccagna di Trofei.
Muscle Bomb (Ike): distruggi almeno 1.000 blocchi in Cuccagna di Trofei.
Speed Drill (Meta Knight): vinci 5 Mischie con Meta Knight.
Pop Gun Explosion (Diddy Kong): distruggi almeno 3.000 blocchi in Cuccagna di Trofei.
Easy Combination (Martin): completa la Mischia contro 100 in 3 minuti o meno.
Esplosive Punkch (Mario): ottieni un punteggio di 200.000 o superiore in Scoppia il Bersaglio.

Pokemon nascosti
Victini: gioca la Mischia contro 100 per la prima volta.
Genesect: gioca la Mischia Multipla per la prima volta.
Zoroark: completa a Mischia a 10 uomini.
Meloetta: gioca 8 ore o più.

Musiche
Menù 2 (DX): sblocca tutti i personaggi nascosti.
All-Star Rest Area: completa la Modalità All-Star con 15 personaggi

Video della guida - Gameplay