Obiezioni tridimensionali  15

Phoenix Wright torna protagonista della serie Ace Attorney con l'episodio di debutto su Nintendo 3DS, insieme a una nuova assistente e alle meraviglie della grafica 3D

PROVATO di Tommaso Pugliese   —   21/09/2012

I fan di Ace Attorney conoscono ormai a memoria ogni centimetro del tribunale in cui si celebrano i processi che hanno visto prima Phoenix Wright, poi Miles Edgeworth svolgere la propria funzione di avvocato di fronte all'austero Giudice (il cui vero nome non è mai stato rivelato, in effetti) per dimostrare l'innocenza o la colpevolezza dell'imputato di turno. Di certo, però, il tribunale non è mai stato visto in rovine, per la precisione distrutto dalla detonazione di un ordigno che pare sia stato piazzato da uno studente le cui motivazioni sono ancora tutte da chiarire. Sullo showfloor del Tokyo Game Show abbiamo potuto provare Ace Attorney 5, episodio di debutto della serie su Nintendo 3DS, all'interno di una location che riproduce appunto il tribunale distrutto, con tanto di banchi della giuria sui lati e scranno spaccato.

Come da consuetudine, è stato possibile testare il gioco utilizzando un fiammante 3DS XL, il cui ampio schermo mette senza dubbio in risalto le tante qualità della grafica, in un mix di 2D e 3D davvero piacevole, che non mancherà di entusiasmare gli appassionati. Le sequenze iniziali della demo mostrano le conseguenze dell'esplosione, quindi un dialogo tra Phoenix Wright, tornato a esercitare la professione dopo le passate vicissitudini, e la sua nuova assistente, la bella e scaltra Kizuki Kokone. Tutti i testi erano in giapponese e non abbiamo dunque capito se gli eventi narrati si svolgessero prima o dopo la distruzione del tribunale, che però torna in tutto il suo splendore pochi attimi dopo, facendo partire il gameplay che ormai conosciamo bene e che ci vede interrogare o contro-interrogare dei testimoni cercando di utilizzare le prove depositate da accusa e difesa per confermare o smentire le loro dichiarazioni.

Un mix esplosivo

L'interfaccia di Ace Attorney 5 vanta tutta una serie di ottimizzazioni rispetto agli episodi visti su Nintendo DS, dal grosso pulsante "play" sul touch screen alla disposizione degli oggetti, per finire con i testi a schermo, che vengono visualizzati in 3D stereoscopico con un buon effetto finale. Siamo sicuri che gli sviluppatori di Capcom si siano chiesti se era il caso di effettuare o meno un cambio radicale nel design, passando dai disegni tradizionali ai modelli poligonali, ma alla fine ha prevalso una scelta di tipo conservativo e abbiamo potuto dunque ammirare personaggi davvero ben fatti e dotati di animazioni sorprendentemente fluide, che però a causa dell'effetto tridimensionale appaiono un po' come sagome piatte rispetto allo sfondo.

Diciamo che ci vuole un attimo per abituarsi alla cosa, ma in generale il risultato finale è piacevole e sono davvero numerose le occasioni in cui le due tecniche si mischiano, senza che la cosa risulti mai spiacevole. La lingua della demo ci ha impedito di azzeccare le "obiezioni" e, dunque, di condurre l'interrogatorio come avremmo voluto, con la nostra assistente che però si è rivelata pronta a riprenderci e a offrire utili suggerimenti per proseguire nell'avventura. Sembra inoltre che proprio Kizuki sia dotata di una capacità speciale, ovvero quella di intuire le emozioni dei teste mentre fanno la propria deposizione per scoprire, dunque, se stanno mentendo oppure se dicono la verità. Sarà interessante capire come questa feature verrà implementata e andrà a sposarsi con una struttura di tipo tradizionale, nonché quale sarà l'offerta del titolo in termini di casi e durata. Ace Attorney 5 arriverà nei negozi europei il prossimo anno e pare che Capcom deciderà, in base al suo successo, se distribuire o meno in occidente anche Ace Attorney Investigations 2, disponibile in Giappone già da febbraio 2011. Teniamo le dita incrociate, perché la serie ha ancora tanto da offrire anche ai videogiocatori occidentali e il passaggio su Nintendo 3DS non potrà che aprire la strada a nuove soluzioni, sia dal punto di vista tecnico che da quello del gameplay.

Scarica il Video

CERTEZZE

  • Bello il mix di elementi 2D e 3D
  • Interfaccia migliorata
  • Si prospetta qualche novità nel gameplay...

DUBBI

  • ...ma la struttura di base appare invariata
  • Manca ancora un bel po' all'uscita
  • Difficile giocare la demo in giapponese