Cosa vi siete persi? - 41/2013

Questa è stata la settimana di Beyond: Due Anime. E poi?

RUBRICA di Matteo Santicchia   —   13/10/2013
7
Cosa vi siete persi? - 41/2013

Cosa vi siete persi questa settimana? Non sono stati sette giorni da strapparsi i capelli senza dubbio, anche se tutto è ruotato intorno alla recensione di Beyond: Due Anime, alla quale sono ovviamente seguite Superdiretta e Videorecensione, ma anche un lungo e interessante dibattito sul modo di intendere i videogiochi da parte di David Cage. E poi? Tre provati molto interessanti, tutte le ultime novità sul reboot del nuovo Thief, una saga davvero molto amata e che finalmente sta per tornare, Sonic Lost World che sembra promettere grandi cose e il piccolo ma ricco di possibilità How to Survive, ovvero come sopravvivere alla solita apocalisse zombi, questa volta con visuale dall'alto. Non solo articoli, ovviamente: il nostro nuovo studio TV sta inziando ad andare a regime. E poi, come dimenticare le nuove puntate (ben due!) di GeeKerZ?

Cosa vi siete persi questa settimana? Sicuri di aver letto e visto tutto?

Cosa vi siete persi? - 41/2013

La nuova, grande esclusiva PlayStation 3 è finalmente uscita, a noi è piaciuta molto, ma ha riportato alla luce la solita diatriba "cosa può definirsi videogioco", che da sempre esplode quando ci troviamo per le mani giochi che privilegiano la narrazione rispetto all'interattività. Stiamo ovviamente parlando di Beyond: Due Anime, che si è portato a casa un bel 9 tondo tondo. Il nuovo lavoro di David Cage è il prodotto finale della visione videoludica di Quantic Dream: una commistione praticamente perfetta tra cinema e videogiochi, dove il giocatore può fare le sue scelte, ma sempre all'interno di un disegno già definito. Rispetto ad Heavy Rain abbiamo una sceneggiatura più grandiosa ma meno coerente e amalgamata, che anche a causa dell'argomento trattato vive di alti e bassi seppur sempre con un altissimo valore produttivo. Si punta tutto sulla narrazione che, ahinoi, non è perfetta, quindi. Un gioco che ha spaccato la critica e il pubblico, da sempre incerto se definire progetti del genere videogiochi o film interattivi, ma che rappresenta senza dubbio un prodotto assolutamente unico e valido. Una cosa ci ha davvero convinto di Thief: l'atmosfera spettrale, tesa e pericolosa che la Città riesce a sostenere durante tutta la partita; ci si muove in un notte senza fine, saltando su tetti e cornicioni oppure nascondendosi tra le casse e gli anfratti bui delle strade, sfruttando la nebbia a proprio vantaggio per scivolare verso l'obiettivo. Così inizia il provato di Umberto Moioli, grazie al quale scopriamo sempre di più su questo nuovo inizio della saga di Garrett il ladro. Molte cose ci sono piaciute di questo progetto, diverse altre invece ci hanno fatto storcere il naso, ma alla fine sembra proprio che in Eidos Montreal (quelli del nuovo Deus Ex: Human Revolution, per capirci) abbiano tutte carte in regola non solo per fare il proverbiale compitino, ma anche per far evolvere e di conseguenza far ripartire il franchise. Staremo a vedere, per ora le sensazioni sono molto positive. Sonic Lost World non vuole essere solo il nuovo gioco del porcospino blu, bensì un titolo diverso dal solito, cosa che potrebbe indispettire i fan più intransigenti della creature SEGA.

Cosa vi siete persi? - 41/2013

Ovviamente non stiamo parlando di un cambio di genere, ma di un abbassamento dell'iconica iper velocità del protagonista in favore di un piglio generale più aperto all'elemento esplorativo. Salta infatti subito all'occhio non solo il passo sensibilmente meno rapido del protagonista, ma soprattutto la necessità di dover agire sul dorsale destro per attivare la corsa vera e propria. Due scelte, queste, che vanno a braccetto con un level design senz'altro atipico per gli standard della mascotte SEGA. 2D, 3D e tanta esplorazione si fondono insieme per creare stage davvero peculiari, che sembrano garantire un'esperienza di gioco all'insegna di tanta varietà. A breve arriverà la recensione, ma anche qui le premesse per un titolo molto valido sembrano esserci tutte. Chiudiamo con How to Survive, piccolo ma ambizioso titolo dei ragazzi di EKO Studios. La prospettiva isometrica di How to Survive rivela solo in parte il gameplay del titolo. Come da regola del genere ruolistico d'azione vanno eliminate frotte di nemici, in questo caso non morti assetati di sangue, e potenziato il personaggio scelto tra i tre disponibili, raccogliendo punti esperienza e sbloccando nuove abilità. Molta attenzione è stata posta sul "crafting": dai bastoni raccolti sulla spiaggia fino a complesse armi da fuoco e intere armature, ogni elemento del proprio equipaggiamento deve essere realizzato attraverso un semplice ma efficace sistema di costruzione. Con decine di "ricette" possibili la scelta non sembra mancare e non c'è nulla di gratificante come assemblare impugnatura, catena, motore, attrezzi e benzina per costruirsi una fiammante motosega. Tante qualità ma anche qualche aspetto da rivedere, ma da quello che abbiamo provato sembra comunque esserci abbastanza sostanza da rendere How to Survive un titolo da tenere d'occhio.

Cosa vi siete persi? - 41/2013
Cosa vi siete persi? - 41/2013

Quali notizie hanno stuzzicato di più la vostra voglia di novità videoludiche questa settimana? Chi pubblicherà il prossimo Call of Duty? La domanda non è così banale visto che di fatto Activision sta per tornare indipendente ricomprando le proprie azioni da Vivendi. Activision e "indie", ovvero due termini opposti ma di fatto non è più così! Se finora la serie di Assassin's Creed non aveva brillato per la qualità delle versioni PC, la storia sembra destinata a cambiare con il nuovo episodio. Se finora la serie di Assassin's Creed non aveva brillato per la qualità delle versioni PC, la storia sembra destinata a cambiare con il nuovo episodio visto che Assassin's Creed 4 vanterà una ottimizzazione coi fiocchi, così dicono in Ubisoft.

Cosa vi siete persi? - 41/2013

Noi ci crediamo. E voi? La bella Elizabeth di Bioshock: Infinite è involontaria protagonista di un classico di Internet, ovvero la sua "pornificazione" a tutti i livelli. Ken Levine si è decisamente stufato di questa situazione e ha chiesto di smetterla. Che dite, lo faranno? Ovvio, come no... Con Beyond: Due Anime sono scattate subito le polemiche. Cosa è e cosa non è un videogioco? David Cage dice che nessuno a priori può stabilirlo, che c'è spazio per la sperimentazione nel mondo videoludico. Condividete la sua affermazione? Server dedicati su tutte le piattaforme per Call of Duty: Ghosts? Ogni anno sempre la stessa domanda, ma questa volta la risposta sembra essere affermativa. Chiudiamo con l'angolo del troll. La settimana scorsa qualcuno aveva registrato il marchio Half-Life 3. L'internet si è subito spaccato tra utenti che gridavano al miracolo e altri che invece erano rimasti molto freddi. Freddi come la doccia gelata di qualche giorno fa. Il trademark è stato ritirato. Gabe, se ci sei, batti un colpo!

Cosa vi siete persi? - 41/2013
Cosa vi siete persi? - 41/2013

Avete visto la prima puntata di GeeKerz? Vi è piaciuta? Allora eccone altre due! Inoltre cosa vi siete (forse) persi? Videorecensioni, videoanteprime e Superdirette come al solito, ma anche la nuova puntata del Punto Doc dedicato a Grand Theft Auto!