Forza Motorsport 5 e Oxenfree tra i Games with Gold di settembre 2017  10

Diamo la tradizionale occhiata ai titoli gratuiti di Games with Gold

RUBRICA di Giorgio Melani   —  2 mesi fa

Quasi archiviata la bollente estate 2017, ci si avvia verso un autunno che si presenta altrettanto caldo, almeno sul fronte del mercato videludico. La recente Gamescom ha messo in mostra una lineup nel complesso molto interessante per il periodo autunno/inverno, con delle vere e proprie eccellenze e novità riguardanti tutte e tre le console presenti sulla scena. Per quanto riguarda Xbox, la novità maggiore si trova però sul fronte dell'hardware, con il prossimo arrivo di Xbox One X e i cambiamenti che questa è destinata ad apportare nell'ecosistema Microsoft e nei rapporti di forza, almeno per quanto riguarda semplicemente le performance dei giochi, visto che sarà difficile portare sconvolgimenti nell'attuale assetto del mercato. Nel frattempo, l'iniziativa Games with Gold prosegue per la sua strada, dopo aver oltrepassato alcuni mesi di stanca ma offrendo comunque sempre un buon apporto di titoli per un valore complessivo in euro quantomeno decente, anche se fare calcoli di questo tipo può sembrare sempre fuorviante, considerando le fluttuazioni di prezzi a cui i giochi più vecchi di un anno (o molto più, a maggior ragione) sono sottoposti. Il mese di agosto è stato un po' controverso, almeno sulle prime: a un indie debuttante come Slime Rancher veniva affiancato il sempreverde Bayonetta, oltre all'usato sicuro Trials Fusions. Il primo si è rivelato essere infine un ottimo gioco che ha alzato complessivamente il valore dell'intero pacchetto di titoli gratuito in maniera notevole, mentre lo spessore degli altri era talmente noto da rendere la mandata o praticamente inutile per aver già giocato a fondo sia Bayonetta che Trials Fusions, oppure imperdibile in caso contrario. Insomma, in definitiva c'è stato poco da lamentarsi nel mese di agosto, e la scia positiva sembra continuare anche per questo mese di settembre.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Forza Motorsport 5 - Xbox One (dal primo al 30 settembre)

Poche serie sono così strettamente connaturate con la boxarità come Forza Motorsport, e il quinto capitolo al netto di diversi difetti che ne hanno un po' affossato la valutazione all'epoca dell'uscita ha di suo un valore particolare, essendo stato uno dei principali giochi di lancio di Xbox One. È probabile che lo sviluppo sia stato un po' compresso per rientrare nelle rigide tempistiche della prima lineup della console, e questo risulta visibile soprattutto nella quantità di auto e tracciati, non in linea con altri capitoli della serie. D'altra parte, dopo un quarto capitolo che spingeva ai limiti estremi Xbox 360 e risulta ancora oggi un racing game di tutto rispetto da vedere, non ci si aspettava nient'altro che l'eccellenza per un gioco incaricato di dimostrare la potenza di Xbox One al lancio, e Forza Motorsport 5 purtroppo non ha raggiunto i risultati sperati all'epoca. Il sesto capitolo ha successivamente riempito tutte le lacune e rappresentato la vera evoluzione next gen della serie sui livelli a cui ci aveva abituato in passato, eppure questo bistrattato quinto rappresenta ancora un titolo molto interessante sotto tanti aspetti.

Si tratta di uno dei pochi racing a sostenere la risoluzione a 1080p con 60 frame al secondo praticamente fissi, una sorta di miracolo ancora per gli standard di oggi, e ha introdotto alcuni elementi che hanno rappresentato delle sostanziali evoluzioni nella serie, come il sistema di Drivatar che ha reso più imprevedibile e stimolante la corsa in single player contro l'intelligenza artificiale. Certo se possedete già il capitolo successivo questo Forza Motorsport 5 potrebbe sembrare ridondante, ma anche solo in virtù dei tracciati e delle sfide che non sono state riproposte nel successivo può ben valere la pena di ripercorrerlo in forma gratuita. Per coloro che invece non hanno il sesto, allora il download di Forza Motorsport 5 è praticamente obbligatorio, e potrebbe fornire lo stimolo a prendere in considerazione l'acquisto dell'ormai prossimo Forza Motorsport 7.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Oxenfree - Xbox One (dal 16 settembre al 15 ottobre)

Chi scrive stenta a mantenere un certo distacco oggettivo da Oxenfree, perché è un gioco che gli è rimasto dentro più di quanto si sarebbe aspettato da quello che sembrava essere solo uno dei molti indie interessanti e strani appartenenti alla schiera dei walking simulator. Anche cercando di rimanere quanto più imparziali possibile, è indubbio che il gioco di Night School Studio rappresenti una delle avventure più piacevoli appartenenti a questo controverso sotto-genere: sarà per lo stile da teen horror misto ai film d'azione anni 80 della Amblin (e il retroterra tra Disney e Telltale degli autori appare evidente in queste venature), sarà per la storia e le tematiche stratificate su numerosi livelli di narrazione, presentati comunque sempre attraverso dialoghi serrati, brillanti e mai banali o sarà forse per quel mistero stratificato che avvolge l'intero gioco e richiede di tornarvi sopra anche dopo averlo concluso per effettuare scelte differenti: fatto sta che Oxenfree è una perla che non andrebbe sottovalutata, anche da coloro che proprio non riescono a digerire quei titoli che vengono definiti walking simulator. La storia racconta di un assortito gruppo di ragazzi che si ritrova a passare la notte prima della tipica "prom night" facendo un falò su una spiaggia proibita, all'interno di un'isola semi-disabitata. La location è nota a tutti e rappresenta una sorta di punto di riferimento tradizionale per tutti i ragazzi della zona, ma c'è un'oscura patina di mistero che copre la storia dell'isola e che i ragazzi si troveranno a svelare, loro malgrado. Al di là delle inquietanti rivelazioni, tuttavia, è il progressivo emergere dei lati nascosti e oscuri delle varie personalità e dei rapporti adolescenziali ad arricchire gli scambi tra i protagonisti, in un crescendo di misteri ed epifanie che richiede più di una prima run per essere completamente vissuto.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Hydro Thunder Hurricane - Xbox One e Xbox 360 (dal primo al 15 settembre)

Potrebbe sembrare il titolo più debole del pacchetto ma non è il caso di sottovalutarlo, per cui ricordatevi di scaricare Hydro Thunder Hurricane perché potreste pentirvi di non averlo fatto dal 16 settembre in poi. Si tratta di un titolo uscito originariamente nel 2010 su Xbox 360 nell'epoca delle gloriose Summer of Arcade, in un'edizione piuttosto affollata di titoli interessanti con Limbo, Castlevania e Lara Croft and the Guardian of Light a fargli da compagni forse troppo invadenti. Probabile che non sia passato alla storia con particolari riguardi proprio a causa di una lineup del genere, ma chi ci ha giocato ricorda Hydro Thunder Hurricane con grande affetto, memore dell'ottimo e veloce gameplay che lo caratterizza e della varietà di modalità di gioco e tracciati presenti al suo interno. Si tratta di un racing game su acqua che ci consente di guidare uno tra vari bolidi con caratteristiche differenti all'interno di intricate piste piene di ostacoli, varianti e power-up da raccogliere in una corsa senza esclusione di colpi. L'anima tipica del racing game arcade si trasferisce qui sulla superficie dell'acqua con ottimi risultati, grazie anche alla resa del comportamento del liquido attraverso un engine della fisica particolarmente avanzato, che consente di simulare onde e vari altri comportamenti che si riflettono sulla navigazione. Hydro Thunder Hurricane venne accolto piuttosto bene anche dalla critica all'epoca, e resta tutt'ora - ovviamente considerando la sua produzione a budget limitato - un ottimo esempio nel suo genere, testimonianza di uno dei periodi più floridi di attività indipendente su Xbox Live Arcade. Il consiglio dunque è di non farsi sfuggire la possibilità di aggiungere questo titolo all'interno della collezione, sfruttando l'offerta di questo mese.

Battlefield 3 - Xbox One e Xbox 360 (dal 16 al 30 settembre)

Non ha bisogno di molte presentazioni il terzo capitolo di una delle serie più vendute e apprezzate dal pubblico videoludico globale, ovvero Battlefield 3, che completa il panorama dei Games with Gold di settembre 2017. Uscito nel lontano 2011, si tratta di un gioco fondamentale per la serie di DICE ed EA perché ha di fatto imposto il nuovo modello di Battlefield e impresso il ritmo serrato con cui ora vediamo giungere nuovi capitoli della serie. La versione precedente aveva infatti ancora la classica struttura da gioco prettamente multiplayer online, proponendo essenzialmente una serie di campi di battaglia dove si scontravano le tre fazioni in gioco senza troppe spiegazioni aggiuntive. Con Battlefield 3, DICE ha effettuato il salto di qualità proponendo una vera e propria campagna con storia, sebbene ancora limitata rispetto al multiplayer (rimasto sempre il nocciolo della questione) in grado di fornire una cornice più elaborata anche agli scontri a squadre della modalità online. Il gioco si pone dunque come il capostipite della nuova generazione di Battlefield, poi ripresa e ulteriormente elaborata dai due capitoli successivi, e proprio per questo si presenta ancora come un titolo alquanto moderno e godibile. Certo il problema per questo tipo di giochi così fondati sulla competizione online è il supporto di giocatori a distanza di così tanti anni dal lancio: è verosimile pensare che la popolazione presente attualmente su Battlefield 3 per Xbox 360 sia alquanto esigua, ma è già capitato che il ritorno sulle scene in forma gratuita abbia donato un po' di linfa vitale postuma anche ad altri titoli, dunque non è detto che Battlefield 3 non possa essere fruito in multiplayer senza troppi problemi. Male che vada, vale comunque la pena tuffarsi nella campagna in singolo se offerta gratuitamente.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )