Free Massive Multiplayer Online Soccer  23

La prova, guancia a guancia con gli sviluppatori, ci ha consentito di scoprire qualche dettaglio sul secondo MMO sportivo targato EA.

PROVATO di Mattia Armani —   07/06/2010

Le parole pronunciate da Peter Moore durante la nostra visita a Vancouver, in contraddizione con la sorte di Tiger Woord Online che è ben lontano dall'essere realmente free to play, hanno sottolineato il bisogno di realizzare prodotti dedicati a chi, pur apprezzando uno specifico argomento, non è un vero e proprio videogiocatore.

Titoli gratuiti insomma, almeno inizialmente, che possono tentare il giocatore occasionale offrendogli la possibilità di tenere testa ai giocatori assidui spendendo giusto un paio di euro qua e la. Nel caso di Fifa Online le parole del megacapo EA Sports sembrano finalmente trovare riscontro. L'ambito calcistico infatti è uno dei pochi che può contare su un'utenza tanto ampia da consentire la formula free to play, ovviamente accompagnata da un fornitissimo catalogo di microtransazioni.

Allenatore/giocatore

Fifa Online è un manageriale online che ci consente di giocare in prima persona ogni partita.La componente gestionale è basata sul denaro virtuale, necessario per comprare e allenare giocatori e quindi per creare una squadra competitiva.

La graduatoria e il matchmaking dipendono invece da un dettagliatissimo punteggio a cinque cifre che tiene conto delle prestazioni, dei valori dei singoli giocatori e della condizione della squadra. La giocabilità ricorda, anche se in modo ancora più semplice e intuitivo, il buon vecchio Fifa 96 che poteva essere giocato agilmente con un semplice mouse. Lo sprint dipende dalla distanza del puntatore dal giocatore controllato, i cross e i filtranti si fanno con il doppio click e il punta e clicca consente una precisione assoluta per tiri e passaggi. Ci viene anche data la possibilità di giocare via tastiera con tempi di reazione più rapidi ma precisione inferiore. L'esperienza di gioco dovrebbe essere comunque bilanciata, almeno secondo il producer che ci ha presentato il gioco, senza vantaggi marcati per nessuno dei due sistemi di controllo. Comunque, mouse alla mano, il feeling è buono, e l'unico difetto riscontrato durante la prova ha interessato il portiere, un pò troppo facile da ingannare.

Volete provarlo?


Fifa Online è attualmente in beta e può essere giocato, previa registrazione, raggiungendo questo sito.

Dettagli tecnici

Sul versante tecnico siamo ben lontani dalla serie per console e molto vicini alla versione povera di Fifa 2010 che è uscita su PC. L'intento dichiarato è quello di far girare Fifa Onine sul maggior numero possibile di configurazioni. Il riferimento al mondo del lavoro è esplicito e il mouse come forma principale di controllo non è una semplice scelta legata al gameplay. EA infatti, come molti altri in questo frangente, mira direttamente a un ambiente che mette a disposizione qualche centinaio di milioni di PC letteralmente sprecati, almeno secondo l'industria videoludica, per Word, Excel e corrispettivi di altri sviluppatori. In ogni caso le animazioni sono sufficientemente elaborate per garantire alle partite un look credibile anche se la resa globale è inferiore a quella di Tiger Woods Online.

Certo, in questo caso il motore deve gestire 22 giocatori in tempo reale e la necessità di mantenere bassi i requisiti hardware ha portato ad alcune rinunce. Inoltre dobbiamo considerare che il titolo è appena entrato nella beta pubblica e che su PC esistono i motori grafici scalabili. Possiamo quindi sperare in una versione finale migliore di quella attuale. La struttura è ne più ne meno quella di un mmo gratuito, in stile D&D Online per intenderci, ma con le potenzialità di un titolo dedicato allo sport più popolare del pianeta. Purtroppo ci è stato comunicato che alcuni elementi saranno acquistabili solo con moneta sonante ma ci è stato anche assicurato che l'esperienza sarà completamete godibile senza spendere un soldo. Un'affermazione che non vediamo l'ora di verificare, con la speranza che la formula di Fifa Online funzioni. I ragazzi di EA hanno infatti dichiarato esplicitamente che il feedback attivo, ovvero i consigli degli utenti, e quello passivo, ovvero il numero di utenti e di microtransazioni pagate, potrebbero portare a cambiamenti radicali in qualsiasi momento.

Fifa Superstars

Dopo aver acquisito Playfish, una delle regine del social gaming, EA ha pensato bene di metterla al lavoro sul proprio brand di punta per lanciare Fifa nel magico mondo di Facebook. La formula è quella classica del social gaming: meccaniche semplici orientate a far spendere più tempo o più soldi dietro al gioco. Troviamo infatti anche qui l'alternanza tra soldi virtuali e denaro reale.

Il denaro reale consente di affrettare la crescita della squadra e di giocare più partite ma l'esperienza è godibile anche con la moneta virtuale che ovviamente entra nelle nostre tasche con una lentezza esasperante. Anche se non si tratta di un titolo manageriale autentico, non si può cambiare tattica durante la partita che è ridotta ad alcune animazioni stilizzate e la squadra più forte ha più probabilità di vincere, Fifa Superstars ci da la possibilità di allenare i nostri giocatori e di gestire un buon numero di variabili. Inoltre ci troviamo di fronte a un comparto grafico piuttosto ricco, almeno se confrontato con altri titoli dello stesso tipo, che ci regala un layout piacevole e forte di tante animazioni.

CERTEZZE

  • Grafica più piacevole
  • Finalmente un MMO calcistico
  • Giocabilità elevata

DUBBI

  • Bilanciamento tra l'esperienza a pagamento e quella gratuita
  • Alcuni "oggetti" sono ottenibili solo con denaro reale