Command & Conquer: Rivals sbarca su iOS e Android 12

Con Command & Conquer: Rivals arriva su iOS e Android uno strategico in tempo reale promettente e con qualche incognita

PROVATO di Umberto Moioli   —   10/06/2018
Scarica il Video

EA Play 2018 è stato il palco per alcune presentazioni attesissime, da FIFA 19 ad Anthem, passando per Battlefield V. Nel mezzo c'è però stato anche spazio per Command & Conquer: Rivals, titolo competitivo per iOS e Android che un po' prende dai classici di strategia in tempo reale dalla serie, un po' dalle ultime tendenze in fatto di gioco in movimento, Clash Royale su tutti. Il risultato è un prodotto molto immediato, divertente da giocare in compagnia di un amico per qualche sfida ma che, per il momento, non ha forse dalla sua una profondità estrema. Non vogliamo comunque esprimere alcun giudizio definitivo perché le basi sembrano davvero solide. Tra l'altro è anche possibile scaricarlo già ora in versione pre alpha su Android, quindi tantissimi appassionati possono metterci le mani sopra fin da subito. Sarà il grande ritorno che i fan si aspettano? Probabilmente no. Un titolo da tenere d'occhio però sì.

Scarica il Video

Un gameplay tra vecchio e nuovo

Mettendo da parte la componente estetica, piuttosto spartana e forse un po' anonima, quello che interessa di Command & Conquer: Rivals è il gameplay. Due giocatori si affrontano in uno strategico in tempo reale giocato su un'unica schermata che ospita le due basi dalle quali escono le unità, una per ciascuno, le risorse da raccogliere e il campo di battaglia. Al centro di quest'ultimo sono presenti tre aree di controllo e poi un missile: controllando due dei piccoli territori speciali si carica una barra colorata posta sotto la testata nucleare che, quando pronta, viene sparata verso la base nemica. Due di questi colpi letali e il nemico è sconfitto. Tutto molto semplice, bastano forse trenta secondi per apprendere le meccaniche di gioco che però hanno in sé tutte le dinamiche del genere: ci sono le unità per raccogliere i cristalli, quelle ovviamente da combattimento divise tra terrestri normali o corrazzate e d'aria, quindi delle piccole espansioni per la base che permettono di produrre truppe ancora più potenti.

Più un attacco speciale che costa molto ma, potendo colpire un punto preciso della mappa, rappresenta la chiave di volta per uscire dalle situazioni più spinose. C'è tutto per divertirsi, come anticipavamo all'inizio, anche se ci è sembrato che la presenza di un tempo di ricarica piuttosto lungo tra gli ordini delle varie unità e la facilità nel raccogliere cristalli sufficienti a crescere il proprio mini esercito in fretta, possano portare in breve tempo a un'ottimizzazione delle sequenze d'ordine che finirà per appiattire l'esperienza. Più varietà e magari libertà nella gestione delle risorse potrebbe ravvivare un panorama che comunque, e non è poco, riesce a divertire in partire che durano al massimo cinque minuti. Command & Conquer: Rivals non ha in fondo moltissimo con il passato della serie, anche prendendo in considerazione le ultime apparizioni free to play, se non fazioni e unità iconiche. Resta però un passatempo interessante che qualora potesse venir ben sviluppato potrebbe diventare un gioco capace di crescere costantemente nel tempo e sfidare gli attuali giganti del panorama mobile. La palla è interamente in mano a EA: come detto in apertura vi invitiamo a provarlo su Android per farvi una prima idea, noi aspettiamo l'uscita definitiva per tornarci sopra con una recensione approfondita.

Un po' strategico in tempo reale classico e un po' Clash Royale, Command & Conquer: Rivals cerca di mettere insieme le sue gloriose origini con un gameplay adatto ai dispositivi mobile dei giorni nostri. Il risultato è immediato, divertente e frenetico, anche se ci lascia ancora qualche perplessità sul fronte della longevità e su uno stile non molto incisivo. Se potete iniziate a provarlo e a farvi una vostra idea, il tempo di qualche partita lo vale certamente.

CERTEZZE

  • Divertente fin dalle primissime battute
  • In cinque minuti si vince o si perde

DUBBI

  • Andrà osservata la sua evoluzione