Diario del Capitano  0

DIARIO di La Redazione  —   24/04/2001

Diario del Capitano

Chi mi segue sa che sono abbastanza sensibile al tema delle pay-tv, essendo abbonato (vero non finto) sia ai servizi Stream sia ai servizi Tele+. E di entrambi ho sempre lamentato il doppio decoder. Ma dove si è mai visto che per concorrenza delle due aziende devo riempire la mia stanza di apparecchiature diverse, sostenendo doppi costi e con doppi problemi?
La soluzione del decoder unico si ventilava da un sacco di tempo, anche se più volte tutti gli utenti delle paytv italiane sono stati delusi.
Laddove non arriva il buonsenso, per fortuna arriva l'interesse finanziario. E' con discreta soddisfazione che ho letto proprio ieri una notizia secondo la quale ci sono serie trattative in corso per la fusione delle due (uniche) paytv italiane: Stream e Tele+.
I tempi di realizzazione non sono certi, ma sono già in corso valutazioni di integrazione dei due piani televisivi e dei diritti del calcio. Pare che di tutte le parti coinvolte l'unico di cui manca l'approvazione è colui che detiene il 50% di Stream, il magnate australiano Murdoch.
Come si chiamerà la nuova tv risultante? TeleStream? Stream+? L'importante è che uno dei due decoder sparisca, e che le scelte migliorino. Forse, per la mancanza di concorrenza, non miglioreranno i prezzi...