Diario del capitano  0

DIARIO di La Redazione  —   23/06/2002

Diario del capitano

Ieri sera sono finalmente riuscito a vedermi, approfittando di un ventilatore a tutta velocità e di una serata "single", la versione Redux di Apocalypse Now; al di là di ogni considerazione artistica, il film può piacere come non piacere, quello che mi preme sottolineare è lo staordinario lavoro svolto sotto l'aspetto tecnico. La qualità della pellicola non sfigurerebbe se confrontata con uno qualunque dei tanti film dell'ultima stagione cinematografica, ed anche sotto l'aspetto sonoro il risultato è ottimo, soprattutto per quanto riguarda la versione in Dvd. Non è certo il primo caso di riedizione di un vecchio film (recentemente anche E.T. è stato sottoposto alla stessa cura, con un risultato a mio modo di vedere un pò sotto le aspettative), ma in questo caso si è davvero raggiunto un punto di non ritorno sotto questo punto di vista.
Un discorso analogo, stranamente, non si può applicare all'universo videoludico: eppure non mi dispiacerebbe rigiocare ad un vecchio titolo con il quale ho passato parte della mia vita in una veste nuova, in una vera e propria versione "Redux". Tuttavia gli scarsi risultati ottenuti dai pochi esperimenti, Dune 2000 su tutti, sconsigliano alle Software House questa via, ed un'impresa del genere è spesso lasciata nelle mani di qualche appassionato con qualche idea e tanto talento, come nel caso del Remake di Ultima 1.
La soluzione che rimane è quella di rivolgersi al segreto mondo degli Emulatori, che possono, anche in un pomeriggio così assolato dove il tempo sembra essersi fermato, riportare il nostro cuore in un vecchio titolo che abbiamo tanto amato: ed ecco partire, come per magia, una canzone in sottofondo...
"War, War, War has never been so much fun...".
A voi la citazione...