GOG Galaxy 2.0 beta: la console unica è un client per PC 36

CDProjekt ha annunciato tutte le novità della prossima versione 2.0 di GOG Galaxy e le aggiunte sembrano davvero molto interessanti per tutta l'utenza PC. Scopriamole insieme in questo video.

VIDEO di Pierpaolo Greco   —   23/05/2019

Con un annuncio davvero sorprendente, i ragazzi di CDProjekt hanno svelato al mondo la nuova versione del client Galaxy di GOG, la piattaforma di digital delivery che su PC si è sempre caratterizzata per un'attenzione verso i videogiochi cult e la gestione completamente priva di DRM dei titoli distribuiti. Ma con GOG Galaxy 2.0 la compagnia si prepara a fare un ulteriore salto in avanti promettendo una manciata di feature richieste a grandissima voce da tutta la community PC: l'obiettivo è realizzare un unico client in grado di comprendere tutte le librerie e gli amici sparsi tra le varie piattaforme di digital delivery. Console comprese.

GOG Galaxy si è fatto un nome in questi ultimi anni per la sua interfaccia estremamente pulita e discreta e soprattutto per la sua natura completamente opzionale. Per accedere infatti ai giochi distribuiti e prodotti da GOG non è necessario scaricare questo client, ma chi decide di farlo può avere accesso a una serie di caratteristiche aggiuntive interessanti, tra cui i salvataggi in cloud e gli aggiornamenti automatici per i videogiochi. Da sempre, tra l'altro, GOG ha trovato una sua specifica nicchia di mercato: quella dei videogiocatori attenti alle grandi glorie del passato che farebbero di tutto per tornare a giocare al primo Diablo, al primo Warcraft o magari al primo Vampire Bloodlines rigorosamente nella loro forma originale compatibile però con Windows 10 e con l'hardware più recente. I ragazzi di CDProjekt attraverso GOG hanno operato proprio questa forma di restauro, spesso faticando moltissimo a ritrovare i codici originali e buttandoci sopra un bel po' di sangue e sudore per riuscire ad aggiornarli.

E come se questo non bastasse, la società ha portato avanti una politica DRM-free: tutti i giochi scaricati da GOG e da GOG Galaxy non hanno alcun tipo di protezione e possono essere tranquillamente copiati e installati su un numero infinito di computer.

GOG Galaxy 2.0

Ma a quanto pare i ragazzi responsabili di GOG, in questi ultimi mesi, non si sono dedicati soltanto all'opera di recupero dei cult del passato, ma hanno iniziato a guardare in avanti, a pensare al prossimo step della piattaforma Galaxy, alle nuove richieste dei giocatori odierni che si sono fatte ancora più violente con l'annuncio e il rilascio dell'Epic Games Store, l'ennesimo client per il digital delivery, tra l'altro infarcito di esclusive. L'ennesimo client con la sua lista amici, la sua libreria, le sue opzioni. Ed ecco quindi nascere la versione 2.0 di GOG Galaxy, un update che parte da premesse davvero interessanti. Tralasciando l'immancabile aggiornamento grafico, il client ha uno scopo molto preciso ed estremamente ambizioso: riunire sotto un unico software tutti gli altri servizi di digital delivery presenti su PC e persino console. In che modo?

In realtà non è ben chiaro visto che la beta non è ancora partita ma sembra che basti semplicemente aggiungere all'interno della libreria gli account degli altri client e piattaforme e il software importerà automaticamente tutti i giochi posseduti così da creare un'unica gigantesca libreria. Questa libreria unificata offrirà anche una serie di feature aggiuntive come la possibilità di tenere traccia delle statistiche di utilizzo di ogni gioco, dei vari obiettivi raggiunti e delle attività degli amici. La particolarità di GOG Galaxy 2.0 è che comunque si appoggia agli altri servizi, non li sostituisce in blocco con tutti gli eventuali rischi di compatibilità, di aggiornamento e di scambio di login e password. Il software punta a diventare una sorta di sistema di lancio unificato che il giocatore può far partire per trovare in unico posto tutti i propri giochi, tenerli aggiornati e farli partire, chattando intanto con gli amici indipendentemente da dove questi stiano giocando.

Oltre a stimolare quella forma un po' perversa di confronto tra giocatori su chi ha il maggior numero di giochi nella propria collezione, che a questo punto diventa davvero inclusiva di tutto il software posseduto, la versione 2.0 di Galaxy dovrebbe offrire anche un nuovo punto di riferimento per quello che riguarda la personalizzazione della libreria con filtri, tag, sfondi e cover completamente modificabili dall'utente. Inoltre, tutte le proprie impostazioni verranno registrate in automatico nel cloud così da consentire la sincronizzazione istantanea tra tutti i device utilizzati.

E lo zampino di CDProjekt si vede anche nella gestione della privacy. GOG sottolinea infatti che nessun dato personale verrà mai condiviso con altre società o sarà spiato e studiato all'insaputa dell'utente e basterà un singolo click per rimuovere tutti i settaggi depositati sui server della società.

Dubbi e incertezze

Ci sono però un paio di elementi di cui bisogna tenere conto e che potrebbero rallentare il successo di questa versione 2.0, specie sul breve periodo. Innanzitutto sarà comunque essenziale avere installato sul PC gli altri client per poter accedere alle feature avanzate come ad esempio i salvataggi in cloud o gli aggiornamenti istantanei alle ultime versioni. Galaxy 2.0 è infatti una sorta di raccoglitore di scorciatoie all'avvio dei software, non ingloba i client al suo interno. Questo vuol dire che comunque i vari Steam, uPlay, Epic Games Store dovranno essere effettivamente installati sul PC per mantenere sincronizzati i giochi. Semplicemente una volta installato Galaxy 2.0 potrete evitare di avviarli uno per uno a seconda del titolo che si vuole far partire.

Inoltre GOG ha già confermato che sia la chat unificata cross platform che la singola lista amici, arriveranno probabilmente in un secondo momento o comunque successivamente all'uscita della beta visto che sul sito ufficiale si legge un misterioso "soon" di fianco a queste feature. Come a indicare che non saranno comprese nella prima versione del nuovo client. È indubbio che si tratti proprio delle funzionalità più interessanti quindi dovremo capire quanto sarà limitante non averle da subito.

Ciononostante è evidente che con Galaxy 2.0 GOG provi a risolvere uno dei più fastidiosi problemi sperimentati oggi dai giocatori PC: la frammentazione dei vari client e delle librerie. Se riuscirà nell'intento, saremo tutti ben contenti. Per iscrivervi alla beta dovete soltanto visitare il sito ufficiale del servizio ma al momento bisogna pazientare perché non c'è una data di avvio di questa beta e non si sa neanche quanti giocatori verranno invitati nella prima tornata di accesso.

Voi intanto fateci sapere qui sotto tra i commenti cosa ne pensate di questo update. Credete che la strada intrapresa da CDProjekt e GOG sia quella giusta? Vorreste vedere qualche altra feature?

#Digital Delivery

Digital Delivery