Gran Turismo HD Concept - Prova su strada!  1

Sony regala per Natale a tutti i possessori di PS3 una demo giocabile di Gran Turismo, le nostre impressioni in merito!

ANTEPRIMA di Antonio Fucito   —   27/12/2006

A detta di Kazunori Yamauchi, storico producer della serie, HD Concept mostra alcune delle cose che verranno implementate nel quinto capitolo di Gran Turismo, previsto nel 2008 ovviamente su PlayStation 3.
L'unica pista disponibile è la stessa che abbiamo avuto modo di provare durante lo scorso Tokyo Game Show, ovvero The Eiger Nordwand, ambientata in uno sfondo alpino molto suggestivo. Si tratta ad ogni modo di una versione migliorata dal punto di vista tecnico, con una realizzazione delle montagne che fanno da cornice davvero d'impatto e una profondita visiva esente da pop-in o pop-out.
Anche il numero di spettatori a bordo pista è aumentato, così come il fatto che adesso si muovono in maniera meno statica rispetto a prima. Buone anche le texture del circuito vero e proprio, mentre la stessa cosa non si può dire per quelle a bordo pista e dell'erba, chiaramente mutuate da GT4 con l'aggiunta dell'alta risoluzione e che fanno calare l'impatto grafico complessivo del contorno. Se la pista quindi denota alti e bassi dal punto di vista tecnico, è nella realizzazione delle auto e del sistema di illuminazione che GT HD Concept da il meglio di se. I veicoli sono dotati di un numero elevato di poligoni e si avvicinano sempre di più al fotorealismo, soprattutto per l'ottima resa dei colori, texture e particolari. La macchina riflette quasi tutto l'ambiente circostante in tempo reale, proietta tutte le ombre sul circuito (anche di elementi come spoiler) e su se stessa, come nel caso di specchietti oppure ancora di sporgenze del cofano posteriore. E ancora, si nota chiaramente la presenza all'interno del pilota, che si muove in relazione agli spostamenti della macchina, e del co-pilota, nel caso ad esempio della Toyota Celica, quando china la testa per indicare al pilota la tipologia di curva susseguente. L'ottimo lavoro svolto in tal senso è rafforzato anche grazie all'unico tunnel presente all'interno del circuito: nella visuale interna si lascia apprezzare l'uso dell'HDR e dell'effetto glare, ad esempio quando all'uscita dello stesso si avverte il cambio netto, quasi da accecamento, della luce, proprio come accade in una qualsiasi situazione reale; nella visuale esterna invece l'ottima riflessione della luce sulla macchina, che filtra attraverso le ringhiere ed è ben delineata tra le zone di chiaro e di scuro, rendendo la sua applicazione molto credibile.
Ultima menzione va infine fatta per i replay, come sempre marchio di fabbrica della serie e molto belli da vedere, anche se dotati di un frame rate dimezzato rispetto ai sessanta solidissimi del gioco vero e proprio.

Ad accogliere il giocatore, oltre al solito filmato in computer grafica, c'è un interfaccia molto stilosa e pulita, che permette di selezionare le modalità presenti. Tra le varie opzioni è possibile scegliere l'uscita video, comprensiva di 720p, 1080i e il tanto pubblicizzato 1080p, e se accompagnare la gara con un sottofondo musicale o solo con il rombo dei motori. Altre opzioni ricadono sulla scelta o meno di salvare automaticamente i replay oppure ancora sull'unità di misura delle informazioni visualizzate (Km/Miglia, cavalli etc.).
Inizialmente è possibile affrontare il tracciato disponibile con la macchina meno potente del lotto (la mattiniera Suzuki Cappuccino) in modalità gara a tempo per un numero illimitato di giri, una volta portato a termine uno entro il tempo indicato (invero molto generoso) viene resa disponibile la macchina successiva di potenza superiore, fino a sbloccare tutte quelle disponibili nel gioco. A chiudere la carrellata fa per la prima volta la comparsa il marchio Ferrari, precisamente col modello 599 Fiorano del 2006.
Portati a termine tutti questi obiettivi, verranno rese disponibili le versioni potenziate in assetto da corsa dei veicoli, la possibilità di affrontare il tracciato "a specchio" ed infine la modalità drift trial, nella quale verra attribuito un punteggio per ogni curva affrontata in derapata, che si sommerà a quello totale di ogni giro. La cosa interessante di queste gare è il fatto che sono legate ad un sistema di classifiche online molto ben fatto, differente per ogni auto e per ogni modalità. Facendo due rapidi conti, ci sono 60 diverse classifiche nelle quale cimentarsi con tutti gli utenti che possiedono la demo. E' inoltre possibile scaricare il replay dei cinque migliori corridori per ciascuna categoria e studiare quindi come affrontare il percorso. Passando finalmente al volante di una delle auto disponibili, si nota come il modello di guida non si discosti molto, per adesso, da quello di Gran Turismo 4. La fisica appare leggermente più "pesante" mentre il modello di guida, quando l'auto si trova in pista, rimane sempre molto ben fatto. Ogni tipo di macchina ha infatti la propria personalità, in base ai cavalli e al tipo di trazione. Forse più che in passato una guida pulita paga di più, e si viene facilmente penalizzati se si finisce sull'erba o sulla ghiaia. Rimane invece ancora il problema delle collisioni con gli elementi esterni del percorso, ancora poco realistiche e sofferenti dell'effetto "ping pong", anche se decisamente più penalizzanti. E' oramai annosa la questione dell'implementazione o meno dei danni all'interno del gioco, sono state molte le versioni sul perchè non siano stati aggiunti fino ad oggi e ancora non siamo a conoscenza se Gran Turismo 5 li implementerà. Quello che è certo è che dovranno essere ben sviluppati per portare beneficio alla giocabilità anzichè danni, per l'appunto. Come sempre è possibile scegliere tra cambio manuale ed automatico, nonchè abilitare o meno i controlli di trazione e stabilità, utili soprattutto per i neofiti del gioco. Ovviamente i migliori tempi si ottengono con questi aiuti disabilitati e con il cambio manuale.

Ecco la lista delle auto disponibili in Gran Turismo HD Concept:

Suzuki Cappuccino '95
Mazda Eunos Roadster '89
Honda Integra Type R'04
Mitsubishi Lancer Evolution IV GSR'96
Infinity G35 Coupe
Mitsubishi Lancer Evolution IX GSR'05
Lotus Elise 111R'04
Nissan Sky Liner GT-R V Spec II '94
Toyota Celica GT-FOUR Rally Car '95
Ferrari 599'06

The Real Driving Simulator?

Gran Turismo HD Concept è sicuramente una delle demo più complete e longeve che ci siano mai capitata tra le mani, pur disponendo di un solo tracciato si lascia giocare per diverse ore proprio grazie all'ottimo sistema di classifiche e al piacere di guida che provoca il mettersi al volante di una delle macchine disponibili. A tal proposito segnaliamo che la demo supporta diversi volanti compatibili già con PlayStation 2 e soprattutto quelli Logitech: abbiamo avuto modo di provare infatti il Driving Force Pro e funziona a meraviglia, anche se con una piccola "magagna" per abilitare il force feedback.
Cosa ci aspettiamo invece da Gran Turismo 5? Il gioco online e i vari sistemi di classifiche saranno sicuramente un punto a favore rispetto al passato, ma è auspicabile che il titolo definitivo introduca diverse novità nel gameplay che ne rinfreschino le meccaniche per certi versi non più al passo con i tempi, e magari delle opzioni di gioco che invoglino il giocatore a portare a termine le numerose gare che sicuramente saranno incluse. Nel frattempo continueremo a sollazzarci un altro po' con questa demo, in attesa di quello che speriamo rappresenti ancora una volta l'enciclopedia automobilistica per eccellenza, anche in mezzo a concorrenti sempre più agguerriti.

In principio era una demo in alta risoluzione di Gran Turismo 4, mostrata durante il corso dell'E3 per dare un primo assaggio delle potenzialità di PlayStation 3 e di cosa sarebbe potuta diventare la serie su una console visibilmente più potente.
Nel corso dei mesi è stato annunciato invece come gioco completo, disponibile in due versioni e completamente aggiornabile online nel corso del tempo, mediante piccoli pagamenti, con auto, piste e addirittura elementi grafici e legati alla fisica dei veicoli. Dopo la reazione non troppo convinta della comunità, e probabilmente dopo diverse difficoltà nell'attuare fattivamente questo modello, Polyphony è tornata indietro sui propri passi, rendendo disponibile sui PlayStation Store Americano e Giapponese una demo gratuita e molto corposa di Gran Turismo, ribattezzata HD Concept.
Un regalo più bello di Natale non ce lo poteva proprio fare.