PS5: cross play, lista amici unificata, risoluzione 4k 120Hz e SSD 76

Grazie a una recente intervista, abbiamo scoperto nuove informazioni sul cross play tra PS4 e PS5, sulla lista amici unificata, sull'hard disk SSD e sul supporto ai 120 Hz con risoluzione 4k.

VIDEO di Pierpaolo Greco   —   05/06/2019

Indice

Sembra davvero che non ci sia un attimo di pausa per il battage mediatico che ormai circonda PlayStation 5 e infatti anche quest'oggi, ecco arrivare una razione di novità riguardanti PS5, l'attesissima nuova console di Sony. Stavolta le nuove informazioni che riguardano retrocompatibilità, cross play, lista amici, hard disk e risoluzioni supportate, arrivano da una lunga e approfondita intervista messa in piedi da CNet con Jim Ryan, personaggio chiave di PlayStation, di recente promosso a presidente di tutta Sony Interactive Entertainment.

Cross play generazionale

Partiamo dall'informazione più interessante, l'ennesima conferma che la transizione da PS4 a PS5 sarà estremamente morbida perché uno degli obiettivi fondamentali di Sony è proprio il mantenimento dei suoi giocatori e la possibilità di farli passare alla next-gen senza traumi. Jim Ryan ha quindi da un lato confermato ancora una volta che PS5 sarà retrocompatibile con PS4, probabilmente con l'intero catalogo dell'ormai vecchia console, ma inoltre offrirà un cosiddetto cross play generazionale. Cosa significa? In pratica i giocatori potranno iniziare una partita a qualsiasi gioco PS4 e poi continuarla su PS5. Probabilmente togliendo il disco da una console e semplicemente inserendolo nella nuova, oppure riscaricando il gioco dallo store se lo abbiamo comprato in digitale. Immaginiamo che basterà avere i salvataggi in cloud, oppure trasferirli via cavo tra le due console e in un attimo potremo riprendere esattamente da dove avevamo lasciato.

Ma non è tutto, perché anche la lista amici avrà lo stesso tipo di compatibilità assoluta. Le parole di Jim Ryan sono molto chiare in tal senso: le amicizie potranno continuare a prescindere che siano state strette su PS4 o PS5. Quello che ci aspettiamo di trovare è quindi una lista amici unificata dove, con il nostro account, potremo vedere in un attimo chi è su PS4 e chi sulla nuova PlayStation 5 e, inoltre, giocare con loro agli stessi identici giochi in multiplayer indipendentemente dalla console che abbiamo in salotto, che sia old o next-gen.

Immaginate cioè di trovarvi in Fornite, oppure in The Division 2 o in Destiny 2: non conterà dove il gioco sta girando, su quale console; in un attimo potrete invitare gli amici nella vostra sessione oppure unirvi alla loro.

SSD e risoluzione

Il neo-presidente di Sony si è poi lanciato in qualche dichiarazione aggiuntiva sull'hardware di PS5. Sappiamo già tutto del misterioso e fantasmagorico SSD di PlayStation 5, e se per sbaglio non sapete di cosa stiamo parlando, vi invitiamo a dare un'occhiata ai video dedicati all'argomento che trovate sul sito, ma Ryan ha voluto sottolineare che questo hard disk dalle prestazioni eccezionali sarà incluso in tutte le PS5. Non sarà cioè una feature legata a un'eventuale versione premium della console, ma lo troveremo ovunque così che tutti i giocatori possano godere delle sue capacità e farlo diventare un elemento cruciale della potenza della next-gen.

E arriviamo alla questione risoluzione. Come già sappiamo PS5 supporterà ovviamente il 4k e, a quanto pare, anche l'8k attraverso un qualche scaling hardware o software. Ma una novità estremamente interessante rivelata da Jim Ryan durante questa intervista, riguarda il supporto al refresh rate di 120 Hz in risoluzione 4k. Questo dettaglio, di base, conferma che PlayStation 5 sarà equipaggiata con almeno una porta HDMI 2.1 visto che la larghezza di banda necessaria a portare un segnale 4k a 120 Hz con HDR abilitato è superiore a quella garantita con il semplice HDMI 2.0.

Ora attenzione, questo non vuol dire che tutti i giochi della next-gen gireranno a 120 frame al secondo anche alla risoluzione più elevata o che possiamo aspettarci qualche miracolo sulle capacità di upscaling della console, ma semplicemente che i televisori e i monitor più nuovi, che per l'appunto supportano il doppio della classica frequenza a 60 Hz per il 4k, saranno perfettamente supportati in modo nativo dalla console. E magari sì, in futuro o per alcuni giochi specifici, verrà data la possibilità di selezionare tra una qualità grafica massima con frame rate bloccato a 60 FPS o qualità grafica accettabile e frame rate sbloccato. Esattamente come avviene con la generazione attuale. Nel frattempo però, speriamo di cuore di vedere il 4k a 60 FPS su tutti i giochi che arriveranno sul mercato al lancio e subito dopo.

Data di uscita e prezzo

Queste erano le principali novità emerse dall'intervista di CNet a Jim Ryan. E per quanto riguarda prezzo di vendita e data di uscita di PS5? Purtroppo ancora non sappiamo nulla. Sappiamo solo che la console uscirà nel prossimo anno fiscale di Sony, quindi non prima dell'aprile del 2020, ma a nostro parere se ne riparla a ottobre, al massimo novembre del prossimo anno. Dobbiamo invece rifarci alle parole di Mark Cerny, responsabile dell'architettura hardware della futura console, in merito al costo della console. Secondo lui il prezzo della nuova macchina sarà "appetibile" in funzione delle numerose feature avanzate.

Noi sentiamo odore di 499€ e voi? E cosa ne pensate delle altre novità emerse in questa intervista? Fatecelo sapere qui sotto tra i commenti.

#PS5

PS5 o PlayStation 5, la prossima console prodotta da Sony, si avvicina a grandi passi. L'azienda non ha ovviamente fatto mistero di essere al lavo ...