Sony annuncia PSX  0

Non bastava l’annuncio all’E3 del portatile PSP, Sony ha presentato oggi, in Giappone, una nuova home console o, meglio, un centro multimediale ibrido che, tra le altre cose, incorpora la tecnologia PlayStation 2: benvenuta PSX!

APPROFONDIMENTO di La Redazione  —   28/05/2003

Non bastava l’annuncio all’E3 del portatile PSP, Sony ha presentato oggi, in Giappone, una nuova home console o, meglio, un centro multimediale ibrido che, tra le altre cose, incorpora la tecnologia PlayStation 2. Il set top box, battezzato PSX, è un vero e proprio hub multimediale in grado di offrire all’utente molteplici contenuti digitali, includendo:

  • Un TV tuner
  • Un lettore/masterizzatore DVD±RW
  • Un hard disk da 120GB
  • Capacità di registrare programmi televisivi su HD
  • Hardware PlayStation 2 integrato
  • Porte Ethernet, USB2.0 (per l’integrazione con PSP) e lettore Memory Stick

  • Il vero cuore pulsante di PSX è l’hardware PlayStation 2, da sempre pensato da Sony per applicazioni multimediali: PSX altro non è che la naturale evoluzione di PS2, e al tempo stesso la concretizzazione dell’iniziale progetto di PS2 come set top box multimediale a tutto campo e non solo pensato per i videogiochi. In quest’ottica di macchina evoluta ha perfettamente senso la scelta di Sony di proporre la sua console in versione base priva di alcune funzioni prettamente indirizzate all’integrazione tra media, tra le quali spicca l’eliminazione della porta FireWire.

    PSX sarà disponibile in Giappone prima di fine 2003, nel resto del mondo nel corso del 2004, ad un prezzo ancora non comunicato.

    La scelta di Sony di presentare PSX non ha stupito più di tanto gli analisti. Il gruppo sta infatti attraversando un pesante periodo di crisi e solo un mese fa ha fatto segnare la peggior performance degli ultimi otto anni, con pesanti perdite derivanti soprattutto dal mercato dell’elettronica di consumo e del reparto computer a causa delle deludenti vendite della linea Vaio. Ciò che è peggio è che Sony ha comunicato che la situazione non migliorerà nell’immediato futuro ed ha anticipato che il prossimo anno sarà peggio di quello appena passato. E per gli analisti il trend non si invertirà prima del 2006. Le azioni hanno toccato il minimo storico degli ultimi sette anni.
    In una situazione come questa è una mossa vitale per Sony presentare nuovi prodotti che possano avere ampio appeal e riscuotere un notevole successo di pubblico, risollevando le sorti del settore consumer electronics. E non c’è niente di meglio per rendere 'hot' un set top box che integrare il prodotto Sony di maggior successo: PlayStation 2.