Top Spin 2 - Intervista  0

Il seguito di uno dei migliori giochi di tennis di tutti i tempi sta per uscire su Xbox 360 e Nintendo DS. Siamo andati dal responsabile del progetto a chiedere cosa dobbiamo aspettarci da Top Spin 2, da Xbox 360, DS e dal Revolution...

INTERVISTA di Antonio Jodice   —   02/03/2006

Multiplayer.it: La prima cosa che viene in mente, pensando a Top Spin 2 è il nuovo publisher del gioco. Quando siete stati avvicinati da 2k per chiedervi di entrare nella sua grande famiglia?
Thorsten Moeckel: Siamo diventati parte dell’etichetta sportiva 2K Sports a fine 2004. Ed è una bella sensazione sapere di far parte di una line up di titoli così validi.

M.it: Il primo Top Spin è stato apertamente riconosciuto come uno dei migliori giochi di tennis mai prodotti negli ultimi anni (se non nella storia dei giochi sportivi!). Secondo te, quali sono le caratteristiche che hanno saputo catturare così tanti giocatori?
T.M.: Penso che il successo di Top Spin sia da attribuire ad un insieme di elementi davvero irresistibili. Comunque, credo che tre siano i fattori che hanno fatto davvero la differenza. Prima di tutto era il tipo di gameplay, facile ed accessibile, che permetteva ad ogni tipo di giocatore di cominciare a giocare e di godere pienamente del gioco anche senza aver raggiunto livelli straordinari di bravura. In secondo luogo, la grafica e le animazioni davvero misero Top Spin su un altro livello rispetto agli altri giochi di tennis. In fine, sicuramente il gioco online e Xbox Live hanno avuto un ruolo importante in tutto questo.

M.it: Quali sono i miglioramenti più evidenti rispetto al primo capitolo? Da dove avete iniziato a pianificare lo sviluppo di Top Spin 2 e avete tenuto conto dei giudizi dei fan, nel decidere quali aspetti andavano ritoccati del gioco?
T. M.: Prestiamo sempre molta attenzione ai nostri fan. Basandoci sul feedback che abbiamo ricevuto via forum, email e i fan site, abbiamo steso una lista delle cose che maggiormente andavano inserite nel seguito di Top Spin. Il nostro obiettivo principale era di partire dalle ottime basi di Top Spin e progredire grazie alle possibilità offerteci dalla potenza del nuovo hardware così da riuscire a ricreare un’esperienza di gioco ancora più realistica e profonda.

Il nostro obiettivo principale era di partire dalle ottime basi di Top Spin e progredire grazie alle possibilità offerteci dalla potenza del nuovo hardware

In poche parole, abbiamo preso tutto ciò che amavate di Top Spin e l’abbiamo ancora migliorato. Il sistema di creazione del personaggio che, grazie alle possibilità offerte dal Digital Identity, ti immerge ancora di più nel gioco. I personaggi sono ancora più belli grazie alla tecnologia HD e all’inclusione dei migliori giocatori nel mondo. Potrete sfidare, impersonare o giocare insieme ai 24 giocatori più forti del mondo, comprese stelle del calibro di Andy Roddick, Roger Federer, Venus Williams, Maria Sharapova e Lindsay Davenport. La modalità carriera si basa su un calendario d’eventi che ricrea la vita di un tennista professionista nell’arco di cinque stagioni. Come nella vita, non è certo una cosa facile. Dovrete iniziare dai bassifondi della classifica (numero 200 del ranking) e sgomitare per risalire la china. Oltre ai tornei da vincere per diventare i numeri uno, dovrete sottoporvi a sessioni d’allenamento estenuanti, eventi speciali, e agli obblighi derivanti dai contratti con gli sponsor. E dovrete anche avere a che fare con uno degli altri giocatori che diventerà il vostro avversario numero uno!

M.it: Parlando della grafica, uno degli aspetti migliori di Top Spin era il livello di dettaglio che siete riusciti a raggiungere con Xbox. Che cosa puoi dirci di questo seguito? Avete costruito il motore poligonale da zero o è un’evoluzione del precedente?
T. M.: La prima cosa che i giocatori si aspettano da un titolo next gen è che la grafica sia ad un livello superiore. La potenza di Xbox 360 ci permette di ricreare una grafica estremamente realistica, effetti audio ancora migliorati, e un maggior numero di elementi dinamici sul campo ed intorno ad esso per riuscire a rendere un’esperienza davvero immersiva. Per riuscire a sfruttare al massimo il nuovo hardware, abbiamo scritto il nuovo motore da zero. Come per Top Spin, potete aspettarvi grafica mozzafiato con animazioni fluidissime, colori brillanti e l’alta definizione che riusciranno a ricreare il tennis vivo come mai prima d’ora, grazie ai giocatori famosi, alle arene e agli spettatori in 3d.

Per riuscire a sfruttare al massimo il nuovo hardware, abbiamo scritto il nuovo motore da zero. Come per Top Spin, potete aspettarvi grafica mozzafiato

M.it: Top Spin 2 è stato sviluppato pensando principalmente alla modalità single player o a quelle multiplayer? E cosa puoi dirci delle modalità in rete via Xbox Live?
T. M.: In verità non abbiamo pensato alle modalità online e offline come modalità distinte e separate. È importante notare che tutti i miglioramenti apportati al gamplay, contribuiranno a rendere il gioco online ancora più entusiasmante. Il gioco in rete è decisamente uno dei punti di forza di Top Spin che abbiamo tenuto maggiormente in conto. Utilizzeremo il sistema matchmaking di Microsoft per far sì che i giocatori incontrino avversari del loro livello, così da avere incontri bilanciati e divertenti sia nelle Partite del Giocatore, che in quelle Classifica, più competitive.

M.it: Qual’è la cosa che ti rende più orgoglioso ripensando allo sviluppo di Top Spin 2? E quale pensi che sarà l’aspetto maggiormente apprezzato dai giocatori?
T. M.: Il gameplay è la cosa che abbiamo maggiormente migliorato e che speriamo venga più apprezzato dai giocatori. L’idea di base era quella di mantenere una giocabilità accessibile per i novizi e aggiungere profondità e varietà per i giocatori esperti con i nuovi colpi speciali. Con queste aggiunte, i giocatori avranno molta più liberta nel colpire la palla. La combinazione di tutte le possibilità e delle tattiche farà sì che non assisterete mai a due match uguali l’uno all’altro.

M.it: Top Spin 2 è in arrivo per Xbox 360 e Nintendo DS. Parlando della versione portatile, cosa puoi dirci? Il touch screen in quale maniera verrà utilizzato?
T. M.: Abbiamo sfruttato le peculiarità di entrambe le piattaforme con l’obiettivo comune di ricreare un gioco di tennis che rispecchiasse la vita di un vero giocatore professionista, unito ad un gameplay accessibile e divertente. Il touch screen, comunque, viene utilizzato unicamente per navigare nei menu.

Il gameplay è la cosa che abbiamo maggiormente migliorato e che speriamo venga più apprezzato dai giocatori

M.it: Avendoci lavorato, cosa pensate della nuova console Microsoft? E uscirà mai Top Spin 2 in versione PC, PlayStation 3 o Nintendo Revolution?
T. M.: Xbox 360 è una console veramente potente che ci permetterà di progredire per diversi anni a venire. L’oppurtunità di lavorare fianco a fianco con Microsoft per sviluppare software next gen è stata semplicemente eccitante anche se ha presentato numerose difficoltà. Comunque, i tool e il supporto che ci hanno dato sono stati incredibili. Per quanto riguarda le altre versioni di Top Spin 2, stiamo sicuramente valutando l’opportunità di portarlo sulle altre console next gen.

M.it: Ed eccoci all’ultima domanda. Molto si è detto del Revolution e del suo controller, che sembra perfetto per un gioco di tennis come Top Spin 2. Avete già avuto l’opportunità di lavorare con i dev kit e pensate che davvero vi permetterà di realizzare innovativi come mai prima d’ora?
T. M.: Il controller del Revolution è molto innovativo e ci offre davvero molte opportunità, specialmente per un gioco come Top Spin. Purtroppo, però, non posso parlare sullo stato di sviluppo di progetti non ancora annunciati.

Si ringrazia T2 Italia per l’opportunità concessaci di realizzare quest’intervista.

Uno dei giochi che ha lanciato la vera stagione di Xbox Live è stato sicuramente Top Spin. Ovviamente non è stato solo grazie alla popolarità che questo genere di titoli sono da sempre stati in grado di raccogliere, ma anche in virtù delle tante qualità che hanno fatto gridare al capolavoro giocatori sparsi in tutto il mondo. Era dai tempi di Virtua Tennis che non si registravano simili entusiasmi ed è per questo che all'annuncio del nuovo capitolo per Xbox 360, tanti fan hanno preso nota e si sono messi alla ricerca di anteprime, immagini e impressioni. Manca poco alla pubblicazione della versione definitiva e abbiamo colto l'occasione di scambiare due parole con Thorsten Moeckel, responsabile progetto di Top Spin 2. Ci siamo fatti raccontare di come è nato il progetto, del passaggio al nuovo publisher, delle impressioni su Xbox 360, del pennino del DS e di Next Gen in generale. Buona lettura!