Turok  0

Dopo gli ultimi exploit tutt'altro che indimenticabili, Turok è pronto a tornare per dimostrare davvero di che pasta è fatto...

ANTEPRIMA di Andrea Palmisano   —   22/05/2006

la produzione Buena Vista Games è uno dei giochi più interessanti dei prossimi mesi

Fino a questo momento, il quadro è quello di un fps interessante e dal buon potenziale; ciò che ci ha stupito in realtà è stata la componente estetica, assolutamente di primo piano e in grado di mostrare le reali potenzialità di Xbox 360. La demo girava infatti in tempo reale su una console Microsoft, con tanto di pad bianco in mano ad uno dei programmatori. La quantità di dettaglio è impressionante, così come la riproduzione di personaggi e ambientazioni; queste ultime sono inoltre estremamente interattive, dando la possibilità al giocatore di sfogare la sua furia distruttrice su parecchi elementi e strutture. Ma la parte del leone l’hanno fatta senza dubbio i dinosauri; quelli piccoli, stile velociraptor, alti più o meno come un uomo e contro i quali ci si può trovare a combattere addirittura in corpo a corpo. E poi ci sono quelli enormi, come l’immancabile T-Rex, da cui è meglio scappare senza farsi troppe domande. La modalità in single player, pur decisamente scriptata, permetterà di scegliere bivi e differenti strade per aumentare così la longevità complessiva; non mancherà un corposo multiplayer online, su cui però non abbiamo avuto dettagli ulteriori. La presentazione si è quindi conclusa lasciandoci la sincera curiosità di seguire con attenzione lo sviluppo di questo nuovo capitolo di Turok; d’altra parte le credenziali di Propaganda Games, che può contare su membri provenienti dai team responsabili di giochi come Splinter Cell, Metroid Prime, SSX e Def Jam, sono più che rispettabili. Peccato che il 2007 sia così lontano...

Durante l’E3 2006 abbiamo avuto modo di dare un’occhiata, a porte chiuse, al prossimo capitolo della serie Turok. Si tratta, come i suoi predecessori, di uno sparatutto in prima persona, previsto per Xbox 360 e Ps3 nel corso del 2007 e la cui realizzazione è stata affidata al giovane studio Propaganda Games. Malgrado il gioco sia assolutamente alle prime fasi dello sviluppo, e benchè la sessione a cui abbiamo assistito sia durata solo una decina di minuti, l’impressione che abbiamo avuto è stata assolutamente positiva, rendendo di fatto la produzione Buena Vista Games uno dei giochi più interessanti dei prossimi mesi. Senza dubbio tale interesse non è legato alla trama, o perlomeno a quanto di essa ci è stato concesso di sapere: il protagonista è infatti Joseph Turok, ex militare che assieme ad alcuni compagni è banalmente costretto ad un atterraggio di fortuna su un pianeta ostile, popolato da dinosauri e indigeni tutt’altro che amichevoli. Il gameplay sembra poggiare su meccaniche estremamente action, senza però essere per questo troppo semplicistico; per esempio utilizzando l’arco o il coltello, il protagonista passera automaticamente alla modalità stealth, con la quale è possibile raggiungere alle spalle i nemici per ucciderli con maggiore facilità. Non si tratterà di una missione in solitaria, dal momento che i compagni in diverse occasioni combatteranno a fianco di Turok; a questi ultimi sarà possibile inoltre impartire alcuni semplici comandi, ampliando così la componente tattica del gioco.