Gli sviluppatori dei Dementium abbandoneranno il 3DS nel caso arrivasse la pirateria come su DS  37

Il mercato diverrebbe impossibile

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   03/01/2013

La pirateria fu una delle piaghe che ammazzò il mercato software di Nintendo DS nonostante l'altissima diffusione della console (non per niente sono state vendute decine di milioni di R4 e simili).

Renegade Kid, lo sviluppatore di Mutant Mudds e dei due Dementium, ha ben chiara la situazione: nel caso anche il 3DS venisse violato, lo abbandonerebbe, perché il mercato, soprattutto quello europeo, diverrebbe impossibile.

All'epoca di Nintendo DS il primo Dementium segnò 100 mila copie, un ottimo risultato per un titolo horror di nicchia su una console portatile dedicata soprattutto a giochi più leggeri. Il secondo capitolo però, nonostante fosse migliore del primo, dimezzò le copie vendute.

Per colpa della pirateria? Non è certo, ma è probabile. Il punto focale è che nel caso la pirateria arrivasse su 3DS il mercato diverrebbe insostenibile per molti sviluppatori medi e piccoli, che si vedrebbero costretti ad abbandonare la console di Nintendo, come accaduto con il DS.

Fonte: VG247