Il co-fondatore di BioWare non si aspetta una rivoluzione da Xbox Next e PlayStation 4, anzi 31

Zeschuk vede le due piattaforme come una nicchia per il gaming "vecchia scuola"

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   10/04/2013

Greg Zeschuk, co-fondatore di BioWare, ha recentemente parlato delle piattaforme next gen senza troppo entusiasmo. A suo modo di vedere, infatti, Xbox Next e PlayStation 4 non rappresenteranno chissà quali novità per il mercato videoludico e anzi si porranno come una nicchia per il gaming "vecchia scuola".

"Tutti sperano nelle nuove console, ma onestamente non penso porteranno grandi novità. La mia preoccupazione è che se Microsoft e Sony non metteranno qualcosa di davvero magico nelle loro prossime piattaforme, ci troveremo di fronte a qualcosa di vecchio anziché di nuovo. Dubito, ad esempio, che vorranno cambiare le dinamiche del mercato retail", ha detto Zeschuk. "Non vedo come potrebbero farlo, del resto. Il mercato è quello che è."

"Activision e Blizzard stanno facendo molto bene, ma per quanto potranno continuare? Si concentrano su di una manciata di titoli, ma niente può funzionare per sempre e ovviamente dovranno lavorare sodo per sostituire i franchise attuali", ha continuato il co-fondatore di BioWare. "Tuttavia si pongono probabilmente come un fulgido esempio di compagnia che punta tutto su un numero ristretto di progetti e che prova a fare qualcosa di diverso. Ad esempio sono rimasto piacevolmente sorpreso da Skylanders."

Fonte: GameSpot