Cipolletta contro Activision per un problema con Call of Duty: Ghosts 74

Il CEO di ShopTo non ritiene giuste alcune imposizioni del publisher

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   07/05/2013

Igor Cipolletta, il boss del negozio online ShopTo, ha annunciato che il noto store online non metterà in vendita Call of Duty: Ghosts, a causa della richiesta contrattuale di Activision di spedire il gioco ai clienti soltanto un giorno prima del lancio, cosa che renderebbe di fatto impossibile raggiungere tutti al day one, annullando il valore di qualsiasi campagna di preordini.

Cipolletta teme che una scelta non voluta da ShopTo possa indispettire i clienti affezionati. Questi, subendo un disservizio a causa del publisher (di cui difficilmente sarebbero informati), se la prenderebbero con il negozio che non è stato in grado di recapitargli in tempo per il giorno dell'uscita il gioco più atteso dell'anno.

A quanto pare Activision non applica la stessa politica su tutti i giochi, ma in questo caso il danno sarebbe enorme visto il titolo oggetto della disputa, il primo Call of Duty next-gen. Ovviamente, il buon Cipolletta è disponibile a rivedere la sua posizione nel caso Activision cambi atteggiamento, permettendo ai negozi di spedire i giochi con il giusto anticipo.

Fonte: eurogamer.net