L'autore di D4 vorrebbe realizzare un gioco in cui la protagonista risolve delle indagini usando il potere della masturbazione

Chissà come mai nessun publisher si fa avanti per dargli i soldi

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   14/05/2015
71

Hidetaka "Swery" Suehiro, sceneggiatore e regista di Deadly Premonition e di D4: Dark Dreams Don't Die per PC e Xbox One, ha svelato a Metro i dettagli di una storia che vorrebbe trasformare in videogioco. Una storia un po' particolare, stando alle sue stesse parole: "Sto lavorando alla storia di una studentessa detective che usa l'energia immaginativa della masturbazione per risolvere i casi. Purtroppo tutti i publisher continuano a dirmi che non potrebbero mai pubblicare un gioco così perverso. Vorrei che qualcuno lo facesse diventare realtà."

A noi sinceramente l'idea piace, ma comprendiamo le difficoltà nel farla passare. Fortunatamente il buon Swery ha anche svelato che Access Games sta lavorando a qualcosa di relativo alla realtà virtuale, mentre per ora non ci sono buone nuove per un ritorno di Deadly Premonition: "Le uniche risposto sono nel caffè.".

Fonte: Gamespot