Bethesda vuole continuare il supporto a Switch oltre a Skyrim, DOOM e Wolfenstein  31

Skyrim, DOOM e Wolfenstein sono solo l'inizio di Bethesda su Switch

NOTIZIA di Giorgio Melani   —  2 mesi fa

L'annuncio di DOOM e Wolfenstein II: The New Colossus su Switch ha colto un po' tutti di sorpresa, ma a quanto pare rientra in un ampio piano di collaborazione tra Bethesda e Nintendo.

Intervistato sull'argomento, Pete Hines di Bethesda ha spiegato come il rapporto di partnership con il produttore nipponico sia alquanto solido, essendosi basato su una lunga serie di incontri e conversazioni partiti prima della presentazione di Switch: "Vennero da noi prima di annunciare Switch, per mostrarci di che tipo di hardware si trattasse e cosa ci potevamo fare", ha spiegato Hines, "Siamo rimasti costantemente in comunicazione con loro e non solo sui due giochi che abbiamo presentato [Skyrim e DOOM, nella fattispecie -ndR] ma anche sull'intero approccio alla piattaforma che avremo d'ora in avanti", ha riferito.

"Cosa possiamo fare, quali siano le migliori pratiche, quali cose possono venire meglio, cosa piace loro di più dei prodotti che stiamo sviluppando", ha spiegato ancora l'uomo Bethesda. "Siamo ovviamente emozionati per i due giochi in questione, ma non ci limiteremo a questi. Vogliamo che questo sia solo l'inizio di un rapporto da costruire con Nintendo e con i fan Nintendo". Nel frattempo, non si è ancora chiarita la questione del titolo non annunciato in arrivo entro l'anno da parte di Bethesda, anche se potrebbe essere effettivamente la versione Switch di DOOM, a questo punto.