Microsoft ha rilasciato un aggiornamento per risolvere le vulnerabilità riscontrate nei processori Intel e AMD  96

La patch è già disponibile su Windows 10, mentre i possessori di Windows 8 e Windows 7 dovranno attendere martedì

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   04/01/2018

La grave falla che colpisce i processori Intel e AMD prodotti da alcuni anni, e che consente a eventuali exploit di accedere ai sistemi che li equipaggiano, sembra sia stata affrontata con risolutezza da Microsoft, che di concerto con i due grandi produttori di CPU ha rilasciato oggi un aggiornamento che dovrebbe risolvere il problema.

L'update, già disponibile per i sistemi Windows 10, verrà installato con il prossimo Windows Update anche sui computer che montano Windows 8 e Windows 7.

"Siamo consapevoli del problema che colpisce un'ampia fetta dell'industria e stiamo lavorando a stretto contatto con i produttori di chipset per sviluppare e testare un sistema in grado di proteggere i nostri utenti", aveva dichiarato Microsoft in seguito alla notizia della falla.