O. Russel risponde ai dubbi sull'adattamento cinematografico di Uncharted  56

Lo spirito del gioco sarà rispettato

NOTIZIA di Mattia Armani —   22/02/2011

L'idea di includere nella trama di Uncharted una situazione famigliare complessa, alla Soprano secondo le parole del regista, ha incontrato diverse resistenze da parte dei fan.
Buona parte dell'utenza preferirebbe veder rispettata la trama della serie che è considerata tra le migliori del panorama videoludico.

Ma David O. Russel, regista di The Fighter e incaricato dell'adattamento cinematografico di Uncharted, ha affermato che ha giocato il titolo diverse volte e rispetterà i contenuti centrali e lo spirito della serie.
Il regista vuole però dare vita a un prodotto originale e sorprendente e probabilmente non trova conveniente o interessante limitarsi a copiare. Ma Russell vuole soprattutto evitare il rischio di incorrere nei problemi già incontrati da altri registi che si sono misurati con trasposizioni cinematografiche tratte dai videogiochi.
Secondo Russel infatti le meccaniche di pellicola e gioco sono molto differenti e il film deve essere capace di "abbracciare" emozionalmente lo spettatore.
Uncharted, assicura il regista, sarà vero, sarà duro, sarà intenso, originale e propulsivo.

Fonte: SlashFilm