Alan Wake 2: Remedy ci stava lavorando due anni fa ma senza risultati soddisfacenti 55

Remedy ha pensato attivamente ad Alan Wake 2 negli anni scorsi, lavorandoci per un po' ma senza raggiungere risultati soddisfacenti e ora non ha tempo per riprendere il titolo.

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   04/04/2019

È da tanto che si parla di Alan Wake 2 ma senza alcuna notizia concreta su un suo possibile arrivo, tuttavia sembra che Remedy abbia fatto dei tentativi effettivi di riportare sul mercato la serie, lavorando a un nuovo capitolo per un po' di tempo.

Nel corso del PAX East, VG247.com ha avuto modo di intervistare Thoma Puha, director of communications presso Remedy Games, il quale ha riferito che il team ha effettivamente già lavorato per un po' ad Alan Wake 2: "Stavamo lavorando ad Alan Wake 2 un paio di anni fa ma semplicemente non riuscivamo ad ottenere risultati soddisfacenti, dunque al momento non c'è nulla di concreto e siamo veramente già pieni di impegni per i prossimi due anni, davvero", ha spiegato Puha. "Possediamo la proprietà intellettuale di Alan Wake, tuttavia non è comunque una cosa semplice da realizzare. In ogni caso sì, controlliamo noi il titolo".

Il fatto che Remedy possieda i diritti su Alan Wake era noto, ma nei commenti precedenti il team ha fatto sapere spesso che sarebbe comunque necessario, in qualche modo, il coinvolgimento di Microsoft per Alan Wake 2. Tuttavia, a quanto pare alcuni lavori sono stati portati avanti da Remedy anche in maniera indipendente, solo che non sono riusciti ad arrivare a una forma soddisfacente. Il fatto che per almeno i prossimi due anni gli sviluppatori siano già impegnati in altro significa che ci sarà probabilmente da aspettare ancora un bel po' prima di poter pensare a un ritorno di Alan Wake, nel caso sia possibile. Nel frattempo, Remedy è completamente concentrata su Control, il suo nuovo titolo multipiattaforma.