Alinity, PETA chiede a Twitch il ban per la clip in cui il suo cane le odora l'organo riproduttivo 71

L'associazione animalista PETA ha chiesto a Twitch il ban della streamer Alinity per un clip in cui il suo cane le odora l'organo riproduttivo mentre fa degli esercizi.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri   —   05/12/2019

Alinity, streamer Twitchfamosa per aver lanciato il suo gatto (senza subire conseguenze), è di nuovo al centro delle attenzioni della PETA, associazione che difende i diritti degli animali, per un altro fatto increscioso avvenuto in streaming, riguardante sempre un suo animaletto domestico, più precisamente il suo cane, che le ha odorato l'organo riproduttivo mentre faceva degli esercizi di Yoga.

Stando ad alcuni spettatori e alla PETA, quello visibile nella clip riportata in fondo all'articolo, è un atto di profonda crudeltà verso l'animale, meritevole del ban da parte di Twitch, accusata di non fare nulla per difendere gli animali, usati impropriamente durante le trasmissioni in stream. In realtà non è rarissimo che gli animali, in particolare i cani, vadano ad odorare certe zone, soprattutto durante i periodi delle mestruazioni, come spiegato anche da Alinity stessa che si è difesa citando questo articolo dell'Huffington Post.

Comunque sia a oggi il suo account Twitch non ha subito provvedimenti, nonostante le proteste della PETA si siano intensificate. Vedremo come andrà a finire.