Amazon Alexa, insulti a un utente che aveva cancellato l'abbonamento al Prime 68

La singolare vicenda arriva dal Galles, dove un ragazzo di 29 anni si è sentito apostrofare in malo modo dal suo Amazon Echo Dot.

NOTIZIA di Davide Spotti —   28/06/2019

Un utente inglese ha ricevuto insulti dal suo Amazon Echo Dot dopo aver deciso di cancellare l'abbonamento ad Amazon Prime. Lo riporta il Sun, raccontando la bizzarra vicenda che ha avuto per protagonista Michael Slade, un ragazzo gallese di 29 anni.

Dopo aver chiesto al dispositivo di mettere un po' di musica, Michael si è sentito rispondere: "certo testa di m***a, ecco la tua playlist su Amazon Music. Scusa, qualcosa è andato storto".

"Non potevo crederci", dice il diretto interessato. "Ho provato a cancellare il mio abbonamento e ho avuto una breve conversazione con qualcuno del servizio clienti, e il giorno dopo Alexa mi insultava. Mi sono confrontato con il supporto tecnico e dicono di non averne mai sentito parlare prima".

A seguito della vicenda, Amazon ha spedito a Michael un voucher da 5 sterline per scusarsi di quanto accaduto. "Il team tecnico non poteva crederci. Continuavano a scusarsi ma non sapevano cosa fosse successo. Gli ho solo chiesto di mettere della musica e non ho mai creato una playlist. Di solito quando lo faccio mi propone qualcosa che potrebbe piacermi e di solito sono canzoni pop o brani preferiti dagli studenti".

Michael si è anche detto un po' infastidito per aver ricevuto una gift card di sole cinque sterline: "cinque sterline non bastano per essere chiamato testa di m***a. Tutto quello che volevo fare era cancellare il mio abbonamento Prime perché non lo stavo usando. Mi sono chiesto se qualcuno abbia modificato qualcosa sul mio account. È strano, perché tutto il resto funziona bene e continua a chiamarmi Mike".