PS Vita: la produzione cesserà nel 2019 in Giappone, nessun piano su una nuova console portatile 106

PlayStation Vita raggiungerà la fine del suo ciclo vitale nel 2019 in Giappone, Sony non ha al momento ancora piani per la produzione di nuove console portatili in seguito

NOTIZIA di Giorgio Melani   —   20/09/2018

Con una mossa che ci aspettavamo ormai da un po' di tempo a questa parte, Sony ha deciso di staccare la spina a PlayStation Vita.

Dando compimento al paradosso insito nel nome della console, PlayStation Vita terminerà il suo ciclo vitale nel 2019, come ha affermato il vice president di Sony Interactive Entertainment, Hiroyuki Oda, alla rivista nipponica Famitsu. "Attualmente, non abbiamo piani per un nuovo dispositivo portatile", ha riferito Oda, con Sony che dunque si prenderà probabilmente una pausa dal settore console portatili per un tempo indefinito. "In Giappone, continueremo a produrre PlayStation Vita fino al 2019. Da lì in poi, la distribuzione verrà conclusa".

È a tutti gli effetti la fine di PlayStation Vita, nata in Giappone nel 2011 come successore di PSP e console portatile di notevole potenza, soprattutto all'epoca del lancio. Negli ultimi anni, il supporto da parte di Sony era notevolmente calato, tanto da aver portato il produttore a cessare lo sviluppo di titoli tripla A per la console, spostando il grosso della produzione per Vita sui titoli indie. Non ci sono informazioni sui piani relativi invece al mercato occidentale per la console, al momento.