Raiders of the Broken Planet diventerà Spacelords e passerà al modello free-to-play 11

MercurySteam ha annunciato che il suo ultimo progetto, Raiders of the Broken Planet, cambierà forma e nome fra poche settimane

NOTIZIA di Tommaso Pugliese   —   23/07/2018

Raiders of the Broken Planet, l'action shooter sviluppato dal team spagnolo MercurySteam, diventerà il 23 agosto Spacelords. Non si tratterà di un semplice cambio di titolo per il progetto, bensì di un vero e proprio reboot che verrà sancito anche dal passaggio al modello free-to-play.

I cambiamenti apportati alla struttura di Raiders of the Broken Planet avverranno in concomitanza con il lancio della quarta campagna, Council Apocalypse, che andrà a completare il primo arco narrativo di Spacelords.

"Quando abbiamo lanciato Raiders of the Broken Planet, nel settembre dello scorso anno, speravamo che il prezzo di soli 9,99 euro per singola campagna potesse consentire al progetto di acquisire un'ampia base installata, ma le cose non sono andate così", ha dichiarato il director Enric Alvarez.

"La nostra visione era quella di vedere il gioco utilizzato da milioni di utenti per gli anni a venire, e farlo diventare gratuito è un modo per realizzarla. Abbiamo risposto alla community e speriamo che la rimozione di qualsiasi pagamento possa contribuire a far crescere il nostro pubblico."

Spacelords non si presenterà dunque come un semplice aggiornamento di Raiders of the Broken Planet, bensì come un gioco completamente nuovo, costruito su quelle basi. Le novità saranno così numerose e profonde che è difficile descriverle, sostengono gli autori: il modo migliore per comprenderle è scaricare il client il 23 agosto e provare l'esperienza in prima persona.