Ricercatori indicano maggior benessere venendo uccisi negli FPS  22

NOTIZIA di La Redazione  —   26/02/2008

Ricercatori indicano maggior benessere venendo uccisi negli FPS

Alcuni ricercatori hanno rilevato che lo stato di benessere dei giocatori nel corso di uno sparatutto in soggettiva sarebbe innalzato maggiormente dopo essere stati uccisi piuttosto che dopo aver ucciso il proprio avversario. La morte del proprio personaggio sembra aumentare alcuni aspetti delle emozioni positive, spiegano di aver rilevato i ricercatori, aggiungendo che la ricerca ha inoltre svelato che non vi sono segni di desensibilizzazione, nei giocatori, lungo il corso di sessioni multiple. Ora, non sappiamo cosa questo possa indicare, salvo forse ritenere in qualche modo "normale" provare uno stato di rilassamento, dopo la tensione degli incontri, una volta terminati con la morte del nostro personaggio. In combattimenti concitati si tratta forse dell'unico momento in cui possiamo "tirare il fiato"... ma si tratta naturalmente solo di considerazioni personali.