Thronebreaker: The Witcher Tales è andato peggio di quanto CD Projekt si aspettasse

Il CEO di CD Projekt ha svelato che Thronebreaker: The Witcher Tales non è andato bene come sperato in termini di vendite.

NOTIZIA di Simone Tagliaferri —   15/11/2018
47

Thronebreaker: The Witcher Tales non ha venduto bene, nonostante sia un ottimo gioco.

A svelarlo è stato Adam Kiciński, il CEO di CD Projekt durante un meeting finanziario, in cui ha parlato di grande interesse da parte della comunità per Thronebreaker: The Witcher Tales, che però non si è tradotto nelle vendite sperate. Comunque, nonostante un inizio non proprio esaltante, CD Projekt spera di recuperare qualcosa nei prossimi anni.

A penalizzare il gioco sarebbe stata anche l'esclusiva temporale di GOG, il negozio proprietario di CD Projekt, che ha molti meno utenti di Steam. La speranza era che, con le dovute proporzioni, Thronebreaker: The Witcher Tales facesse un risultato simile a quello di The Witcher 3, che andò benissimo su GOG, ma così non è stato. Kiciński è cosciente che per ora CD Projekt non può sopravvivere senza la piattaforma di Valve e probabilmente con Cyberpunk 2077 non ripeterà l'esperimento di provare a vendere solo su GOG.

Comunque sia, Kiciński ha invitato tutti a non considerare Thronebreaker: The Witcher Tales come indicativo dei futuri piani di CD Projekt, perché si tratta di un progetto inusuale sul quale lo studio non baserà le sue decisioni.

All'andamento di Thronebreaker: The Witcher Tales è legata anche la possibilità che siano sviluppati nuovi titoli della sotto serie 'The Witcher Tales'. Kiciński per ora non ha voluto anticipare nulla in merito e si è limitato a ribadire che il gioco non è stato un fallimento dal punto di vista finanziario, ma che è soltanto andato peggio di quanto ci si potesse aspettare.