Vodafone, modifica alle condizioni contrattuali: chi ricarica in ritardo paga 4

Vodafone Italia ha apportato alcune modifiche alle proprie condizioni contrattuali, ecco tutto ciò che dovete sapere: ora chi ricarica in ritardo paga.

NOTIZIA di Simone Pettine   —   15/04/2019

A partire da oggi, lunedì 15 aprile 2019, entra in vigore per tutti i clienti di Vodafone Italia una modifica delle condizioni contrattuali cui bisogna prestare particolare attenzione. Ora in caso di esaurimento del credito residuo il servizio di abbonamento non verrà più bloccato, ma richiederà all'utente 0,99 euro. Praticamente chi ricarica in ritardo paga una piccola somma.

Analizziamo la faccenda più nel dettaglio: esaurito il credito disponibile, il servizo attualmente attivo sulla SIM del cliente Vodafone Italia non viene più bloccato impedendo di chiamare, inviare SMS o utilizzare la rete dati; è possibile continuare ad utilizzare la propria offerta ancora per 48 ore, con un costo di 0,99 euro. La modifica delle condizioni contrattuali è valida solo per i clienti che hanno sottoscritto una promozione con addebito su credito residuo; coloro invece che hanno attivato un addebito dell'offerta su carta di credito o conto corrente non dovranno pagare nulla.

Se la SIM Vodafone Italia non riceverà una ricarica entro il termine delle 48 prevista, allora rimarrà attiva solo per ricevere SMS e chiamate di emergenza; sarà anche possibile, in questo caso, recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza pagare penali.

#Offerte telefonia mobile

Tutte le migliori offerte per la telefonia mobile