Medabots AX (Rokusho e Metabee Version)  0

Sulla scia del successo ottenuto dai Pokèmon, ecco arrivare sulla console portatile di Nintendo l'ennesino clone che mette di fronte robottoni di ogni tipo in devastanti combattimenti.

RECENSIONE di La Redazione  —   11/12/2002

Medabots Robatlle!!

Medabots AX è la prima trasposizione videoludica della nuova serie in stile Digimon, Pokèmon e cloni vari che impazza in Giappone al momento. Natsume ha deciso di iniziare con il portatile Nintendo a deliziarci (teoricamente) con questa nuova saga, annunciando già la versioni per le consoles di nuova generazione (PS2 e Gamecube su tutte) previste in tempi brevi entro la fine dell'anno. Cosa sono i Medabots?? Mostriciattoli robotici componibili fatti combattere tra loro in arene dai rispettivi padroni. Ed è proprio questo l'aspetto su cui ruota tutto il gioco per GameBoy Advance : combattimenti..combattimenti...combattimenti...e ancora combattimenti in una multitudine di arene; non un minimo accenno alla trama della serie animata, nessun ulteriore sviluppo, solo i Medabots protagonisti assieme ad una caterva di gadgets da ottenere e utilizzare e tanti combattimenti...combattim...(yaaaawn).. Ma andiamo per ordine.
Come già si può immaginare conoscendo un'altra serie molto più famosa, la differenza tra le due versioni del gioco (Rokusho e Metabee) sta nel Medabots che vi verrà assegnato all'inizio (Rokusho ..che si rifà ad non meglio precisato scarabeo e Metabee anche lui, sempre secondo le info del gioco, rappresenta lo scarebeo corazzato) e nei diversi componenti che otterrete durante il gioco. Ovviamente quindi sarà possibile scambiare oggetti e sfidarvi tra amici tramite l'utilizzo del cavo Link e solo così potrete completare la vostra collezione (c'era davvero bisogno di dirlo??).
Iniziando a giocare vi troverete subito innanzi alla mappa dove sono segnate le varie locazioni delle arene in cui farete combattere il vostro Medabots; scopo iniziale è quello di ripulire le prime aree (Lago, Ghiacciaio, Foresta, Rovine e alcune altre) per poter così finalmente accedere al torneo principale che si svolgerà nel Dome. Davvero, non ho saltato nulla le scelte che vi si pongono davanti sono esattamente queste : col tasto Select salverete il gioco, con Start richiamerete il menu e muovendo il cursore selezionerete la destinazione...nè più nè meno..nessun tutorial, nessun preambolo che spieghi quale sia lo scopo del gioco (prevedibilissimo tuttavia) nessun accenno a Consigli o Aiuti vari; verrete catapultati nell'azione nuda e cruda senza tanti complimenti.

Medabots Robattle!! Again...

Prima di ogni battaglia avrete la possibilità di organizzare il vostro "robot", modificando i pezzi che può montare : testa, arma braccio destro, arma braccio sinistro, gambe e medaglia; questo sia per il robot principale che comanderete voi sia per il vostro partner che verrà controllato dal computer. Ogni componente avrà le proprie statistiche: forza e gittata per le armi, resistenza, velocità,terreno percorribile per il resto.Nota a parte va fatta per le Medaglie, si potrebbero definire stili di combattimento, e in un certo senso non sarebbe errato visto che l'AI del vostro partner subirà drastici cambiamenti a seconda di quale gli monterete addosso, mentre al vostro Medabots varierà le varie statistiche come ad esempio le solite : Forza, Agilità, Difesa, Atacchi speciali e così via. Otterrete le varie medaglie finendo tutti i combattimenti all'interno di un'area oppure sconfiggendo determinati avversari nel torneo principale. Una volta settato il proprio "robot" si entrerà nell'arena per darsele di santa ragione. Lo scontro sarà 2 vs 2, per vincere dovrete distruggere la testa del Leader avversario potendo bellamente ignorarne il partner che se la prenderà spesso col vostro. Comandare il proprio personaggio non è cosa difficile tuttavia, grazie all'assenza di un semplice tutorial, vi ci vorrà un minimo di pratica per capire tutta la meccanica del gioco. Comunque, con il Tasto A userete l'arma Destra, premendo Basso+A l'arma Sinistra, Alto+A l'arma in piantata sulla vostra testa, con B salterete, con L parerete, con R selezionerete il tipo di AI del vostro partner e infine con Select lancerete l'attacco speciale una volta caricata la solita barra.
Le arene sono differenti l'una dall'altra, ognuna caratterizzata a seconda del luogo in cui si trova, quindi acqua in riva al mare, molti piani nella foresta, ghiaccio nella ghiacciaie, trappole e ascensori nella fabbrica e via così...almeno finchè non arriverete al Dome dove sarete costretti a combattere sempre nella stessa arena composta di semplici piattaforme. Ovviamente ogni stage avrà delle ripercussioni sui robots, combattere in acqua per un bipede non sarà impresa facile,così come per un cingolato districarsi tra le piattaforme ramificate della foresta; ben presto ci si accorge che tuttavia tutta questa originalità andrà a farsi benedire con un po' di pratica e non si avrà nessun problema con qualsiasi configurazione del vostro personaggio.

NoiaBots....

Medabots AX offre una grafica colorata e abbastanza dettagliata, i "robots" protagonisti sono fedeli riproduzioni in 2D delle loro controparti disegnate. Le arene sono abbastanza varie, ma non brillano di certo per originalità sia stilisticamente che concettualmente; ci si accorge molto presto di come sarà del tutto superfluo l'enviroment in cui combatterete. L'azione è frenetica, fluida e veloce, forse troppo confusionaria e soprattutto ripetitiva..oserei dire..tediosa e frustrante. Frustrazione che aumenta con il dosaggio della difficoltà veramente CASUALE, visto che l'ordine e i nemici da affrontare è del tutto casuale, quindi si fronteggeranno avversari impossibili anche fin da subito per poi scadere nel ridicolo con incontri che so concluderanno con due mosse nei livelli avanzati. Nota di merito va al sonoro veramente sopra la media, sia per gli effetti con accurato utilizzo del parlato, sia per le musiche che comprendono anche la riproduzione del tema principale della serie TV. La longevità in single player pare verramente irrisoria, a meno che non siate fan sfegatati della serie non vi durerà molto, vi stancherete molto in fretta di questa monotonia e ripetitività; il multiplayer aggiunge qualcosa in più ma vale sempre il discorso di poco sopra, visto che la maggior parte degli oggetti la si ottiene giocando in single.

Commento

Tirando le somme se siete Fan della serie potrebbe piacervi ma non so esattamente per quanto: pur essendo confezionato bene come prodotto sotto gli altri reparti pecca enormemente forse sotto il profilo più importante, ovvero quello della longevità e anche della giocabilità ad essere pignoli. Lo si può definire un giochino discretamente divertente che non brilla di certo per originalità anche se è sotto gli occhi di tutti che si tratti di un clone spudorato che prende spunto da qua e là per accozzare tutto assieme in cocktail...come detto prima...difficilmente digeribile. Il consiglio è di provarlo prima dell'acquisto.

    Pro:
  • Grafica piacevole e colorata
  • Buono il sonoro
  • Discretamente divertente
    Contro:
  • Gameplay confusionario
  • Zero originalità
  • Privo di reali motivi di interesse

Prendete i Pokémon, aggiungete bulloni e metallo, un pizzico di Platform-game, una spruzzatina di Super Smash Bros Melèe, un pò di ghiaccio, limone... Mescolate il tutto e shackerate ad oltranza...che otterete?? Un cocktail aspro, amaro, acido e poco digeribile. Chiamatelo Medabots AX.